La mia foto

Contatore Shynistat

  • Contatore

I miei vecchi post del blog Kataweb

Altri vecchi post del blog Kataweb

Blog powered by Typepad
Iscritto da 07/2007

Lettura quotidiana della Bibbia

  • • Da "Giacomo, 1,22": "mettete in pratica la parola e non ascoltatela soltanto, illudendo voi stessi"
  • Lettura quotidiana della Bibbia

« L'amico Qualsiasi (di Ennio Flaiano) | Principale | Città in agosto »

14/08/2010

Commenti

Feed Puoi seguire questa conversazione iscrivendoti al feed dei commenti a questo post.

Anche se non conosco una formula matematica credibile per quantificare il ritorno pubblicitario, ebbene, Se le aziende - di questi tempi - investono in pubblicità vuol dire che il ritorno ce l'hanno...
Una immagine colpisce più di cento parole e una bella immagine di ...una borsa, un abito, un altro accessorio si imprime molto bene nelle menti lascive di queste giornate.
Un Velvet fortunato questo: fuori piove e verrà probabilmente sfogliato e risfogliato...commentato, discusso, analizzato in ogni particolare. Credimi:le mie fonti sono mia nipote Erica 20enne e le sue amiche ed amici...

... e poi dicono esserci crisi! con tutta quella pubblicità!
Buona domenica a venire, Luciano.

Mi chiedo anche quale sia il ritorno (che evidentemente ci deve essere) della pubblicità in cassetta, che serve di solito a fare entrare la pioggia nella buca che resta beante. Di solito viene immediatamente gettata via dai miei coinquilini. Eppure...

Aggiungo che le ragazze che ho citato non sono veline ma olimpioniche di rollerblades e studentesse universitarie di economia e giurisprudenza

Studentesse universitarie di economia e giurisprudenza? Cioè (parte della) futura classe dirigente? E/o dei quadri che quella classe utilizzerà per governare? Ci si prepara allora un ben triste futuro.

Come sapete, le trasmissioni televisive si propagano nello spazio. Per questo gli alieni sono tutt'altro che propensi a farsi vedere. Se non altro con Velvet possiamo incartare le uova. Sarò cinico, ma a me la paccottiglia chic in cui stiamo annegando fa ridere. E questo post mi ha divertito fino quasi alle lacrime. Mi permetto di contribuire con un filmato.
L'essenziale è che l'orchestra continui a suonare.

http://www.youtube.com/watch?v=tDAPiXzyM9c


Oggi ho comprato repubblica, ho lasciato volentieri l'inserto e risparmiato i cinquanta centesimi...

Si poteva lasciare?!!?
Allora io sono proprio scemo.
(Fabrizio, grazie del filmato)

Bisogna anche vedere a quanto (s)vende gli spazi pubblicitari l'agenzia di Repubblica. In epoca di recessione si fa qualsiasi cosa pur di riempire gli spazi.
E sulla futura classe dirigente: peggio di quella attuale ci può essere solo Capezzone primo ministro, che dichiara e smentisce ogni venti secondi.

Mai preso velvet, così come non ho mai preso D. Non mi interessano, anzi mi infastidiscono proprio. Di sicuro non sono il target (parola orribile quant'altre mai!) giusto delle loro inserzioni pubblicitarie. Sicuramente ci saranno persone interessate, io no di sicuro.

C'è da dire che in tempi di crisi le aziende "istintivamente" (ma erroneamente, a mio giudizio) tendono a farsi più pubblicità, a mettersi più in mostra.
A mio parere le aziende dovrebbero investire maggiormente nell'innovazione (e magari qualcuna delle aziende che ha pubblicato su Velvet lo fa).
-
Credo che la maggior parte delle persone che partecipa a questo blog sottovaluti l'attrattiva che la moda - che poi è il costante rinnovamento - esercita su moltissime persone. Persone intelligenti, pronte a discutere di complicati teoremi di matematica o di citazioni latine ma anche della buona/cattiva manifattura di una borsetta, di un paio di scarpe o di stivali...

Che dire poi della sottoscritta la quale, ad esempio sotto Natale, impiega giornate nell'accompagnare il nipote maschio per gli acquisti alle varie amiche (figlie di coppie di genitori amici tra di loro)
di cosmetici, profumi e prodotti di bellezza ?
Un futuro avvocato non deve solo conoscere le leggi, ma l'arte del saper vivere. A mio parere.

P@ola: no, io, per quel che mi riguarda, non la sottovaluto. Dico solo che su di me non ha nessuna attrattiva. Non metto in dubbio che a molti interessi e addirittura appassioni - non esisterebbero tante pubblicazioni dedicate - e lungi da me pensare che si tratti solo ed esclusivamente di persone fatue o prive di altri interessi. Ma è una questione di gusti, il mio è irrimediabilmente diverso.

Luciano non so se si può, ma la mia edicolante mi ha chiesto se volevo lasciarlo e l'ha messo da parte... probabilmente c'è chi compra solo quello... Qui al sud siamo così...

Sì che si può lasciare, io lascio regolarmente anche D

Luciano,
mi fai tenerezza.
Velvet E' una rivista di moda e cosa vuoi che pubblichi un rivista di moda se non le immagini dei prodotti?
Tu non lo sapevi, ti aspettavi qualcos'altro e ne sei rimasto deluso...tutto qui

"Credo che la maggior parte delle persone che partecipa a questo blog sottovaluti l'attrattiva che la moda - che poi è il costante rinnovamento - esercita su moltissime persone"

Non io.

Pure io Eeka sono poco "dotata" per la moda. Il grande "scandalo" di quest'anno è che ho trovato un modello di abito che mi piace e sembra anche starmi bene. L'ho acquistato in 7 colori differenti, corredato di tre golfini (uguali) ma di colori differenti abbinabili ed uno scialle...et voilà la mia estate è stata "vestita"

Segnalo a pag. 74-75 un servizio fotografico in cui un CAPPOTTO PER CANI costa 599 euro (tutto Hermes, ecchecazzo!!!)

Neanche tanto... yodosky... ;)

sono molte queste riviste contenitrici di spazzatura che praticamnte spacciano solo pubblicità. e sono un controsenso! la pubblicità dovrebbe servire per "favorire" e supportare il giornalismo (nel caso contingente) mentre in tali casi sono praticamnte autoreferenziali. una rivista solo per fare la pubblicità! che schifo! capite che è un aborto?! una contraddizione in termini!

ps: la scusa della moda è una fesseria...

Chi vuole - Oggi - può lasciarmi un segno d'affetto
:
http://tusitala.blog.kataweb.it/2010/08/16/l-anatroccolo-oggi-compie-61-anni
...
e non riveste alcuna importanza il modo in cui vi sarete abbigliati per farlo ...
.
Stasera offro pizza marinare, pasticcini e vino ligure a volontà ...

Sono d'accordo con Giordano: una rivista fatta SOLO di pubblicità (a parte i cataloghi...ma sono un'altra cosa) è un controsenso. Tanto più se questa pubblicità è orribile.
Certyo : D di Repubblica non è il massimo che offra il giornalismo italiano. Ma basta confrontare D con velvet per vedere un abisso: da una parte c'è comunque qualcosa (e pure di buono) da leggere, dall'altra il nulla.

purtroppo è la crisi economica. Velvet trascina pubblicità utile per l'intero gruppo Espresso. Il problema riguarda più che altro le piccole testate: se per sopravvivere devono diventare dei surrogati di Postalmarket la vedo dura, per il giornalismo in Italia

Il problema principale è (in Italia) lo sbilanciamento degli investimenti pubblicitari: esageratamente nella televisione. E (all'interno di essa) sproporzionatamente a vantaggio di Mediaset.
Gira e volta siamo sempre lì: da questa e altre storture non se ne verrà fuori finchè non si elimina il "problema Berlusconi" (mostruoso conflitto di interessi, corte dei miracoli e delle sciagure, piranhas, incompatibilità ontologica con le democrazie liberali...)

I commenti per questa nota sono chiusi.

Motore di ricerca del Ringhio di Idefix

  • Si clicca su "Motore di ricerca", si apre un link, si clicca su "Ricerca personalizzata" e si usa come il normale Google. Solo che la ricerca è interna al blog

Weblog recentemente aggiornati

giugno 2015

lun mar mer gio ven sab dom
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30