La mia foto

Contatore Shynistat

  • Contatore

I miei vecchi post del blog Kataweb

Altri vecchi post del blog Kataweb

Blog powered by Typepad
Iscritto da 07/2007

Lettura quotidiana della Bibbia

  • • Da "Giacomo, 1,22": "mettete in pratica la parola e non ascoltatela soltanto, illudendo voi stessi"
  • Lettura quotidiana della Bibbia

« Un feroce video sul PD: partendo da un'orrendissima dichiarazione di Luciano Violante | Principale | Ideologie: da buttare? »

08/08/2010

Commenti

Feed Puoi seguire questa conversazione iscrivendoti al feed dei commenti a questo post.

Passa per bravo, il Bravo (manzonianamente parlando).

...brava!

Mi associo a EL_NINO
:
braaaaava !

Un giornalista mediocre, parzialissimo, schieratissimo. E pure supponente. Come Vespa, o la De Gregorio.

...veramente direi che il discrimine più importante che inquadra il giornalismo di Feltri è il rapporto inesistente con la deontologia professionale, la coprofilìa, l'uso disinvolto di dossier dalla dubbia verificabilità sugli avversari del proprio editore, l'invenzione e diffusione del 'metodo Boffo'.

Gli altri due giornalisti da te citati - offender - non stanno invero sullo stesso piano di costui. Hanno altri difetti, ma sono quasi dei baronetti al cospetto.

EL_NINO, stavolta mi hai convinto :-)

Cosa c'entra una giornalista come Concita De Gregorio con Littorio Feltri non l'ho mica capito.

e vaiiiii!!!!

allora sono disposto a rivedere il giudizio su sharon Stone: è caruccia.

;-D

ps del resto l'avevi capito che citavo hannibal Bossi by guzzanti del '97.

Sì ma mi devi ancora spiegare la questione Orson Welles :-)

Scrive bene, e sa tenere in piedi un giornale. E' pagatissimo e girano un sacco di battute su di lui perchè dove va si porta mandrie di lettori dietro. Mi interessa qualcosa di lui nel metodo della scrittura, nell'esercizio del mestiere, perchè c'è qualcosa di notevole. Quindi quando si dice che è bravo, capisco perchè lo si dice.
Detto questo, io nella tazza del cesso ci ficcherei anche tutto il resto, per altro una pena assolutamente relativa: quello che è merda per me, per un pezzo di merda non lo sarà - ci si potrebbe trovar bene. Noi pure staremmo meglio

Anche le canaglie possono avere delle abilità.
Io non apprezzo mai il talento ma solo il modo in cui viene utilizzato.

"Io non apprezzo mai il talento ma solo il modo in cui viene utilizzato. "

E qui ci si ricollega alla discussione sull'arte :-)

Certo.
Esempio: Jack lo squartatore aveva un gran talento. Faceva tagli molto precisi e professionali, non venne mai preso e da oltre un secolo si parla e scrive di lui e delle sue gesta. Non per questo lo ammiro.

La rozza e violenta operazione del Giornale ha successo di vendite perché si basa sui bassi istinti e sull'ignoranza di molti suoi lettori. Per esempio il paragone istituito tra il caso Fini e quello Scajola non ha il minimo fondamento per qualsiasi essere pensante, a parte il fatto che nell'un caso e nell'altro c'entrano i vocaboli "casa" e "pagamento". Ma il nesso logico che lega il resto del "ragionamento" è inesistente. Scajola viveva da proprietario in una casa che non sapeva da chi fosse stata pagata e che risultava essergli stata donata da una persona che in cambio poteva averne avuto vantaggi in appalti pubblici (cioè pagati da noi).
Fini, per conto del suo partito - e senza che ciò riguardasse minimamente lo Stato (noi) - si è occupato della vendita di un bene di proprietò del partito stesso, vendendolo al di sopra del prezzo con cui era stato stimato, e consegnando il ricavato al partito, cui spettava. E col beneplacito di tutti i dirigenti che a suo tempo se ne occuparono. Non ha incamerato niente, né si è messo nella condizione di dovere dare incarichi pubblici a nessuno. Detto questo, il fatto che un suo cognato abbia finito con averne il possesso è cosa poco simpatica, non elegantissima (una malagrazia da parte del cognato e/o una disattenzione da parte di Fini), ma senza risvolti illeciti. Né risulta che il cognato sia un prestanome e che dell'appartamento faccia uso personale Fini.

L'operazione del Giornale è simile a quella già fatta per Boffa. Anche allora non c'era nulla da ascrivere a colpa della vittima. Ma quelli del Giornale latrarono e i lettori si bevvero goduriosi la calunnia insaporita dall'evocazione del sesso. Se la bevvero mon perché F sia bravo, ma perché i suoi lettori sono bevitori.

Lo schifo poi è che questi latranti sono gli stessi che si battevano per la legge sulle intercettazioni, dicendo di voler evitare gli sputtanamenti sui giornali e l'uso a fini politici di questioni private, di gossip o vicende giudiziarie.

A proposito, è di poco fa questa perla del Padrone che ha invitato i suoi fedeli a «contrastare i disfattismi e i personalismi di chi antepone i propri particolari interessi al bene di tutti, al bene del Paese».
Anche qui: è questione di abilità o di semplice faccia tosta e possesso di trombe più alte e squillanti?

Potrò sembrarvi un cinico o una persona di poche pretese; ma se Berlusconi, come è lecito pensare, ha usato ogni mezzo investigativo a sua disposizione per trovare qualcosa con cui sputtanare Fini e questo è tutto quello che ha rimediato, ebbene Fini è veramente un santo se pensiamo al panorama politico italiano e alle occasioni che in 30 anni il Gianfranco ha avuto per mettere le mani in pasta da qualche parte.

Luciano, bellissimoooooo!!!!

Il talento senza etica è niente.
E' la pornografia delle potenzialità umane sprecate.

oppure è la dimostrazione che Fini conta quanto il due di coppe quando regna bastoni

E' un'interpretazione, ma...non è che tutti gli altarini usciti negli ultimi anni siano stati commessi da gente più potente di lui. In ogni caso sono solo ipotesi.

No, no, offender, il ragionamento che proponi è condivisibile (e non è da ieri che i molossi del padrone hanno il compito di azzannarlo dalle edicole...).

La vicenda della casa di Monaco devo dire non l'ho capita a fondo ma condivido l'analisi idefixiana e chiarissima di anna s. (a proposito Anna: complimentoni per la metafora dei 'bevitori di feltri' è riuscitissima).

Tuttavia sull'argomento vorrei anche dire: embè? che c'è di straordinario?, è esattamente quello che mi aspetto da qualunque parlamentare e soprattutto dai segretari di partito e da chi riveste cariche importanti. Che non delinquano. Che siano al di sopra di ogni sospetto.
come del resto, mi pare, la totalità dei leader di partiti più sfigati ai quali mi capita di aderire.

Insomma nnon dobbiamo dimenticare, anche se siamo nella fase insieme più acuta e cronica dell'infezione democratica italiana, che la fisiologia sono loro, appunto Fini, Bersani, Marino, Vendola...
mentre l'eccezione, la parte infiammata da curare sono quel triste rosario di condannati, prescritti, archviati perchè il fatto non costituisce più reato... che vanno aumentando da cinque legislature a questa parte.

Quando capiremo tutti che l'infezione va curata, rimuovendo le cellule infette, e prevenuta, creando le condizioni perchè non si ripresenti un parlamento con il 15% di condannati\indagati, allora avremo fatto un passo avanti.
E feltri dovrà gemellarsi con quella folgore di brachino per perseguire i suoi metodi giornalistici sulla base del colore dei calzini degli avversari politici del padrone e sul numero di sigarette fumate tra il barbiere e l'edicola.

Berlusconi che ha la facia stratosta di dire:
"Se Fini avesse un minimo di senso dello Stato dovrebbe dimettersi" è una frase sufficiente a spalancare gli occhi a chiunque. Anche all'italiano più mona pirla cabasiso piciu e rincoglionito dell'Universo.
Se poi uno non vuole aprire gli occhietti santi è proprio perchè NON vuole aprirli.
E io non so cosa farci.

E il bello è che ancora una volta, pur indossando l'ermellino di defensor legis, dimostra inequivocabilmente che non ne capisce una fava di dignità delle istituzioni.
Perchè se esiste una carica che può essere svolta con maggiore avallo parlamentare se si assume una posizione distinta dalla maggioranza parlamentare stessa o di governo, questa è proprio la presidenza dei camera e senato.

Insomma riesce sempre ad apparire come un puttaniere che voglia far la morale ad un prete...

Alcuni di noi lo dicono e lo scrivono da una quindicina di anni: Berlusconi è del tutto incompatibile con le democrazie occidentali.

Vero, alla fine l'ha capito pure Fini :-)

ma tu guarda il caso! adesso che fini sta sui maroni a berluscopi feltri si accanisce su di lui sulla questione di una casa!
però gli stallieri mafiosi devono averli svalutati, perchè non ricordo prese di posizione di feltri su quella vicenda con tale accanimento!

avevi già pubblicato quella foto, luciano (come la potrei dimenticare), ma continua a replicarla che serve sempre...

I commenti per questa nota sono chiusi.

Motore di ricerca del Ringhio di Idefix

  • Si clicca su "Motore di ricerca", si apre un link, si clicca su "Ricerca personalizzata" e si usa come il normale Google. Solo che la ricerca è interna al blog

giugno 2015

lun mar mer gio ven sab dom
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30