La mia foto

Contatore Shynistat

  • Contatore

I miei vecchi post del blog Kataweb

Altri vecchi post del blog Kataweb

Blog powered by Typepad
Iscritto da 07/2007

Lettura quotidiana della Bibbia

  • • Da "Giacomo, 1,22": "mettete in pratica la parola e non ascoltatela soltanto, illudendo voi stessi"
  • Lettura quotidiana della Bibbia

« Scusi, signor giudice, ma per esserci l'aggravante razzista cosa bisogna dire? | Principale | Io sto con Emergency »

11/04/2010

Commenti

Feed Puoi seguire questa conversazione iscrivendoti al feed dei commenti a questo post.

Fuori argomento.
Ciao Lucioano,
per 30 minuti ho cercato un tuo vecchio post relativo a facebook...poi mi sono resa conto che, storpiandone tu il nome, mi hai reso impossibile il ritrovarlo...
Lo stesso succederà per altri argomenti, suppongo. Nessun motore di ricerca mi permetterà di raggiungerli ...

Facebook mi sta già impedendo di postare i links nelle bacheche altrui.
Ora che ho scritto questo messaggio al Sindaco di Loano e Presidente di ...Savona
:
""Paola Zaino:
Ciò vorrebbe forse dire, Signor SINDACO, che se a Loano vi fosse un pedofilo o una pedofila, Lei li c oprerebbe e si comporterebbe in modo omertoso come hanno fatto sia il Papa che altri componenti della Chiesa Cattolica ?""
mi radieranno ?
...
Beh è lì che ci sarebbe bisogno del tuo aiuto, oggi, Luciano
e tutti - tutte VOI !

Perchè - QUI - loro non vengono a discutere...

P@ola, credo fosse qualcosa come FEIS BUK.
Era questo?
http://lucianoidefix.typepad.com/nuovo_ringhio_di_idefix_l/2009/01/facebook-no-grazie.html

Credo di sì, il problema della ricerca però permane per il futuro e per altre parole...vedi tu ...

Info
.
Su Facebook c'è il silenzio più assoluto.
Nessuno che mi segua...

Io continuo a non essere iscritto a FaceBook.

P@ola: perdona ma non ho ben capito 'sta cosa di Loano.

oh noooooooooooooLuciano
.
Allora.
Il sindaco di Loano si chiama Angelo Vaccarezza.
L'altro giorno lui ha postato che partecipererà alla Manifestazione nazionale per la difesa di Benedetto XVI.
Così Io gli ho scritto
:
" Scuuuuuusi ?
LEI fa questo ??????"
ed in più ho allegato il link al tuo Post.
-
Stamattina ho aggiunto
:
"Ciò vorrebbe forse dire, Signor SINDACO, che se a Loano vi fosse un pedofilo o una pedofila, Lei li c oprerebbe e si comporterebbe in modo omertoso come hanno fatto sia il Papa che altri componenti della Chiesa Cattolica ?"
----
Ho fatto copia e incolla di quanto sopra e l'ho postato dai miei amici con sotto scritto
:
CHI MI SEGUE ?
....
Forse faresti più in fretta a fare un accesso temporaneo a FB, venire a vedere tu stesso e poi toglierti ...

Te lo dico come un grandissimo complimento: mi tenti.
Però mi conosco: so che se cominciassi con le mille e mille cose su FaceBook poi non la finirei più.
(Non c'è altro modo di intervenire su Loano?)

No, non c'è.
E vedo che qui nessun o proprio si muove, non rispondono neppure ... chissà cosa pensano, boh ...
FB è il mondo dell'oggi, è dove si postano i pensieri, dove ci si interconnette, magari superficialmente ma molto più velocemente...
è diverso ...

Mi rendo conto del successo di FaceBook, della sua vastissima platea e delle sue potenzialità, però mantengo tutte le mie riserve.

Guardare e non toccare e poi magari richiudere la porta non costa niente ...
i valori delle persone sono cambiati, sai, dal giurassico ad oggi ...

Paola, ti consiglio di non investire troppo in questa modalita' del relazionarsi perche' potresti diventarne dipendente. Se poi va via la corrente.....

ti ringrazio, Uno.
Non ne sono dipendente in quanto dialogo solo con persone che ho effettivamente conosciuto - o che conosco ora - nella mia vita.
Non uso il cellulare, così se ho qualche news la posto su FB - una volta per TUTTI
Lo trovo comodo, questo sì.

Il problema è anche il tempo.
Prendiamo stasera.
Devo:
- lavare i piatti,
- andare avanti con un racconto da consegnare entro aprile,
- cominciare a scrivere i due pezzi per Konrad da consegnare entro il 20 aprile,
- guardare la mia posta email (e rispondere),
- guardare la posta email che arriva al personaggio di Michel "tredicenne" Crismani (e rispondere),
- leggere i due numeri (arrivati insieme per errore delle poste) del settimanale valdese Riforma,
- scrivere il post del blog,
- andare avanti col libro di Hans Kung,
- dar da mangiare ai gatti,
- star un po' con i cani,
- star com mia moglie (che per fortuna è una donna autonoma e ha molte cose da fare per conto suo).
Se a tutto ciò dovessi aggiungere anche qualche mezz'ora od ora su Face Book...

Guarda che io non ti sto dicendo di partecipare attivamente (pe il Sindaco di Loano, sì - ma nessuno si è mosso ...)
Dico solo : dai un'occhiata.
Apri e lasci aperto e basta
oppure apri, vieni a curiosare da noi, Non fai nulla, e basta...

FB Non è come il Blog
FB è il luogo della spensieratezza
del come eravamo
delle foto attuali
e di quwelle di un tempo
del "ti ricordi di me?"
degli abbracci veloci
e se vuoi delle conversazioni di primo mattino, come faccio io, con un ex collega di lavoro, oggi in Nuova Guinea
...

Ci sono tante cose al mondo che a tante persone piacciono e a me non interessano.
Altre che a me interessano e a milionate di altre persone non importano nemmeno un poco.
Esempio: giovedì a Trieste c'è il rocker Willie Nile in concerto. Io fremo dall'attesa elettrica e sto facendo tutto il passaparola che posso: perchè vorrei (soprattutto per lui che se lo merita) che la risposta di pubblico fosse almeno decente.
Ma capisco benissimo che (per la stragrande maggioranza delle persone) un cinquantaseienne come me che pensa a queste cose è fuori con la cabeza. Però non me ne importa nulla.
Come di Face Book.

Ecco altre due cose in comune: il rock americano (sta per uscire un mio libro su Johnny Cash) e l'antipatia per Facebook.

Oh...libro che comprerò.

Come è stato il concerto ?
Raccontaci...

Due ore di rock'n roll. Io ero attaccato al palco, a mezzo metro da Willie e la sua band (basso, chitarra e batteria), vicino alla mia amica-collega Lynda (il bassista se la mangiava con gli occhi). Suono eccellente, tre-quattrocento persone calde, pareva di stare in uno di quelle famose sale americane (che...il Winterland). Nile si conferma un piccolo grande rocker: incandescente (il meedley dei Ramones ha fatto letteralmente saltar per aria il già entusiasta pubblico del Miela), struggente ed epico (Streets of New York al pianoforte era davvero da brividi), rabbioso e commosso(Cell Phone Ringing in the Pockets of the Dead sugli attentati terroristici a Madrid), il suo pezzo più famoso (Vagabond moon, ripresa da Massimo Bubola), la spettacolare House of thousand guitars (fin da subito cantata in coro dal pubblico nello stupore di Nile, che si interrompe per ridere di gioia), fisicamente un minuto folletto agile e ironico, impasti di chitarre tra Stones e Tom Petty e il Dylan elettrico, la furiosa anti-bushiana Hard times in America (presentata da un elogio a Obama e smorfie di disgusto verso l'ex-presidente di cui ci si è liberati), la rollingstoniana Satisfaction fatta coi controfiocchi, rock new-yorkese, Innocent ones dal disco nuovo che esce tra poco (senza fronzoli, semplice come un caffè fatto bene), le radici della grande tradizione che va da Chuck Berry a Springsteen, uno strepitoso omaggio a Ray Charles. E poi al banchetto con i cd e il libro con tutti i testi tradotti in italiano, Willie simpaticissimo e disponibilissimo, autografi e qualche parola per tutti.
A luglio, di nuovo in provincia di Trieste: a Duino.
E un grazie alla nuova associazione TRIESTE IS ROCK.
A cui ci si può tesserare.

I commenti per questa nota sono chiusi.

Motore di ricerca del Ringhio di Idefix

  • Si clicca su "Motore di ricerca", si apre un link, si clicca su "Ricerca personalizzata" e si usa come il normale Google. Solo che la ricerca è interna al blog

giugno 2015

lun mar mer gio ven sab dom
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30