La mia foto

Contatore Shynistat

  • Contatore

I miei vecchi post del blog Kataweb

Altri vecchi post del blog Kataweb

Blog powered by Typepad
Iscritto da 07/2007

Lettura quotidiana della Bibbia

  • • Da "Giacomo, 1,22": "mettete in pratica la parola e non ascoltatela soltanto, illudendo voi stessi"
  • Lettura quotidiana della Bibbia

« Leggendo la Bibbia | Principale | Dopo, parlerò a un convegno: L'autoironia e la scrittura come antidoto contro l'emarginazione. Tre minoranze: adolescenti, ebrei e protestanti »

04/01/2010

Commenti

Feed Puoi seguire questa conversazione iscrivendoti al feed dei commenti a questo post.

Il Profumo "buono" costa
perchè costano le materie prime e poi soprattutto il fissante, altrimenti svanisce in un attimo.
Così...

Forse avrebbero potuto regalare qualche saponetta in più.

Beh, Gcanc, mica c'è scritto ODORI: c'è scritto profumi. Che poi i diversi profumi, di scarsa qualità, privi di fissatori, abbandonino il PORTATORE originario andandosi a fondere tra essi nell'aeree di un autobus, trasformandosi poi in olezzo disgustoso... Beh, è tutta un'altra storia.

Ciò accade anche per strada: passano donne che lasciano delle scie di profumi disgustosi.

Pensavo alle saponette, perché càpita che, chi si riempie di profumo, più o meno dozzinale, non si lavi.

Il problema è nel dosaggio, spesso sono profumi buoni, ma ah la cattiva infinità in cui cade la donna profumiera!

1. Essa ha un nuovo profumo che le piace
2. Ne mette giusto due gocce, perchè ricorda bene i saggi consigli letti su "Topa": troppo profumo è volgave! è da zoccola!
3. Solo che dopo un po' le sue narici si sono abituate al nuovo odore ed ella dice - oh vabbè no zoccola ma qui non si sente niente!
4. Il suo superio in forma della redattrice di "Topa" esprime il suo memento.
5. Conflitto interiore: poi aggiunge altre due gocce di profumo.
6. Torna al punto 3
....
24. Si avvicina un signore: "quanto voi?"
25. Il signore mòre intossicato.


Provate pietà per me che ho sperato di ricevere con tutte le mie viscere "Paris" di ives saint laureant e ho ricevuto un cazzo di Ipod, (quando- io sto ferma alle musicassette.

Zau, il Paris te lo regalo io, con tutto l'affetto e la simpatia che posso! Menomale che ci sei tu, insieme con altri ovviamente, a spezzare la noia di certi commenti. :-)
Grazie per le risate che mi fai fare!

Peggio è quando si incontrano persone (soprattutto donne), non solo sui mezzi pubblici, che lasciano scie miste di profumi orrendi e puzza di sudore. Sarà scarsa igiene personale, o forse solo un problema di eccessiva sudorazione, ma l'effetto tramortisce.

Ale: vorrei fosse chiaro. A me "l'odore di fimmina" piace in una maniera smodata e alcuni profumi azzeccati possono esaltarlo con sensuale intelligenza. E una pelle pulita, anche accaldata e sudata, ha un odore inebriante e meraviglioso. C'è un gustosissimo racconto di Piero Chiara: quando tira vento sul lago Maggiore, versante Sud, un signore se ne sta ad annusare le folate che giungono da Nord perchè gli portano fino alle narici l'odore penetrante ed eroticissimo delle donne. Immagino che questo stesso signore si sarebbe ritratto inorridito di fronte ai pessimi e pacchiani profumazzi che imperversano a volte.

Luciano, l'odore di femmina è un conto, la puzza di sudore un altro.
Non scendo in particolari altrimenti faccio venire il voltastomaco a qualcuno, ma ti assicuro che certi olezzi tramortiscono sul serio :-(
Anch'io amo l'odore naturale di una pelle pulita, magari esaltato da un profumo. Ci sono delle persone che sprigionano una sensualità pazzesca col solo odore della pelle :-)

Elogio della Befana
:
http://tusitala.blog.kataweb.it/2010/01/04/elogio-della-befana/
.
e
Presepe senza Magi, “Fermati alla frontiera”
.
I re magi sono stati bloccati alla frontiera.
“Si avvisa che quest’anno Gesù Bambino resterà senza regali: i Magi non arriveranno perché sono stati respinti alla frontiera insieme agli altri immigrati”.
C’è scritto questo su un cartello posto all’interno del presepe della Cattedrale di Agrigento alla vigilia dell’Epifania. L’iniziativa è del direttore della Caritas di Valerio Landri con l’imprimatur dell’arcivescovo Francesco Montenegro che è stato presidente nazionale della Caritas.
-
http://palermo.repubblica.it/dettaglio/agrigento-il-presepe-e-senza-i-magi-li-hanno-bloccati-alla-frontiera/1820984
...

Bel cartello, iniziativa intelligente e situazionista.

Concordo. E' uno dei pessimi effetti del natale...
Tra i tanti!
Ma il problema non sono le "fimmine", bensì i "masculi" che, con l'anno nuovo, tornano in ufficio con la scia del nuovo dopobarba che addirittura spesso li precede...
Sapessi che mal di testa!

Almeno, io il dopobarba non lo uso.
E a nessuno viene in mente di regalarmelo.

Profumo di uomo. Quello naturale, intendo. Credo sia questione di ormoni. Preferisco un "brutto" con un odore che mi attizza, a molti belli che non ce l'hanno...

Sostituendo il genere sessuale, sono d'accordo con Ilva.

I commenti per questa nota sono chiusi.

Motore di ricerca del Ringhio di Idefix

  • Si clicca su "Motore di ricerca", si apre un link, si clicca su "Ricerca personalizzata" e si usa come il normale Google. Solo che la ricerca è interna al blog

giugno 2015

lun mar mer gio ven sab dom
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30