La mia foto

Contatore Shynistat

  • Contatore

I miei vecchi post del blog Kataweb

Altri vecchi post del blog Kataweb

Blog powered by Typepad
Iscritto da 07/2007

Lettura quotidiana della Bibbia

  • • Da "Giacomo, 1,22": "mettete in pratica la parola e non ascoltatela soltanto, illudendo voi stessi"
  • Lettura quotidiana della Bibbia

« Dan Brown, "Il simbolo perduto" e la noetica (ma anche Gian Carlo Caselli) | Principale | Il berlusconismo come autobiografia della nazione? »

10/12/2009

Commenti

Feed Puoi seguire questa conversazione iscrivendoti al feed dei commenti a questo post.

Ma stiamo scherzando ?
Si passa dalla analisi fisiognomica del volto di Ghedini, per sputtanarlo, alla classificazione della Società per classi: Berluscones sì, Berluscones no, ricadendo costantemente sull'immagine dei rappresentanti di queste categorie.
E questi sarebbero i liberali, anti xenofobi, anti razzisti, anti nazionalisti, anti chi più ne ha più ne metta.
Ma andate a cagare: voi che guardate gli altri in cagnesco e aizzate la Magistratura contro gli antagonisti assieme a quella "Contraddizione costante nei secoli" amichevolmente chiamata negli ambienti giudiziari "Sotto i capelli niente".

Il primo giocatore ha giocato.
A parte che nel testo del mio post non c'era una SOLA parola che criticasse la categoria A oppure una SOLA parola che esaltasse la categoria B.
Se il primo giocatore si è incazzato è solo perchè, nello specchio, ha visto il proprio volto.

Se scomparisse la classe A,la classe B si troverebbe un po' spaesata, dovrebbe guadagnarsi la stima della classe C senza dover fare riferimento alla classe soppressa.
Se scomparisse la classe B, la classe C si uniformerebbe in gran parte al pensiero della classe A, fino ad un punto, quando comincerebbero ad affermarsi nuove figure che capendo sulla loro pelle di non poter sostenere quello status quo, comincerebbero a maturare una coscienza critica.
La Classe C non può scomparire.

Luciano scusa ma questa visione della società divisa in classi/categorie mi fa rabbrividire.

Non è una "visione della società divisa in classi/categorie". E' un gioco. You understand "gioco"? Come quando si gioca/giocava a nascondino, a guardie e ladri, al dottore, alle belle stauine, ai giochi di ruolo, a "immagina che" e a mille altri giochi in cui si dà libero spazio alla fantasia (dimensione che ha colto Jubal).
E' evidente che io troverei non solo del tutto irrealistica ma anche abbastanza agghiacciante un'Italia costituita unicamente da cloni di Caselli e Lella Costa. Anche se non agghiacciante come un'Italia costituita unicamente da cloni di Berlusconi e Brambilla.

ho lanciato una richiesta sul mio blog; chi vuole partecipare, lasci un commento! grazie in anticipo!

sottoscrivo Offender.
E Lella Costa è di una noia galattica.

Lucià uno solo dei due si chiama dittatura.
L'essere soli li porterebbe a somigliarsi in maniera quanto meno inquietante.

Zau: non sarebbe dittatura nemmeno nel giochino. Perchè comunque la parte maggioritaria degli italiani sarebbe sempre la categoria C, il cosiddetto homo vagus.
Il giochino voleva ipotizzare due opposti scenari: la totale scomparsa dell'homo berlusconianus oppure (in alternativa) dell'homo costitutionalis. Due diverse Italie: una tutta di Borghezio, La Russa, cumenda, Bossi, Cicchitto, Santanchè, lettori di Libero, manifestanti al Si-B-day eccetera. L'altra tutta di don Ciotti, Mercedes Bresso, lettori di Repubblica, manifestanti in viola al No-b-day eccetera.
Non un esperimento sociale ma un gioco.

secondo me dalla terza categoria nascerebbero sempre dei nuovi soggetti da inserire nella prima o nella seconda categoria (qualunque sia quella estinta). ma si può teorizzare (e io ci credo) che un giorno tramite la cultura e la consapevolezza si possa realizzare un mondo giusto (con una sola categoria giusta)...

Un mondo non può essere giusto con UNA sola categoria, sia pur "giusta".

ma ti sei lo stesso che , a lato, pubblica brani del vangelo?
No, perchè sai, dai tuoi ragionamenti sul giochino non si direbbe, ti dico la verità

Gioco difficile. Io l'Italia senza categoria A lo vedrei pure bene, molto somigliante alla Svezia, per dire. Senza categoria B lo vedrei invece per quello che è ora e che diventerà se andremo avanti di questo passo.
Questo se le due categorie fossero molto omogenee al loro interno. In realtà, ci sono idee buone anche in persone della categoria A (vedasi Lega Nord del mio piccolo paesello, che sta ribellandosi a certe situazioni) e idee cattive in certe persone della categoria B, che predicano bene, ma poi...

faccio un esempio che mi viene in mente:mettiamo il caso Vito Mancuso.
Può criticare Berlusconi.Ma non credo che gli verrebbe mai in mente di fare il giochino antropologico.
Ma sai com'è ..io sono una che legge Repubblica, ma sono anche fan de 'Il Foglio':e, se non ricordo male, facevi consìderazioni'antropologiche'anche sulle facce dei lettori de 'Il Giornale'.

Luciano, Luciano..."you understand gioco?", se non ti conoscessi penserei che mi stai dando del lento di comprendonio :-)

In ogni caso, che sia un gioco o meno, non cambia nulla, perché è la premessa a farmi accapponare la pelle. Ciò non toglie che tu sia libero di pensarla come vuoi, non ho nessun interesse a convincerti del contrario :-)

Sarà pure un gioco, come lo intendi un po' sornionamente tu, Luciano, ma credo che la comunicazione ti faccia difetto questa volta o, meglio, quasi tutti hanno capito cosa avevi in mente davvero, quindi la comunicazione è andata persino oltre le tue aspettative. Hai comunicato più di quanto volevi. A volte la troppa chiarezza e trasparenza mostrano ciò che si vorrebbe tener celato.

1) Zelda: cosa c'entra il Vangelo?
2) Ho detto e scritto più e più volte: non ho mai detto nè pensato che a destra ci siano solo persone cattive e/o stupide mentre a sinistra vi siano solo persone buone e/o intelligenti. Mai detto nè pensato. Dico e penso una cosa diversa: l'attuale gruppo dirigente della destra italiana è (nel suo complesso) pessimo, maleducato, troppe volte invischiato con la criminalità organizzata (direttamente come risulta da sentenze di condanna: Dell'Utri, Cuffaro...Oppure indirettamente come lo stesso Schifani quando fu a lungo avvocato di mafiosi) o con la P2 (Cicchitto e Berlusconi), per riassumere: complessivamente estraneo ai princìpi delle democrazie occidentali. E non continuo perchè sono cose che ho scritto e riscritto centinaia di volte.
3)Trascrivo le righe conclusive della nostra adesione (come Critica Liberale nazionale) alla manifestazione di sabato a Roma:
"considerare Berlusconi non solo il peggiore, il più pericoloso e più infausto politicante dell’Italia repubblicana, ma dell’intera Europa occidentale degli ultimi sessant’anni".
Il testo integrale del documento è al post:
http://lucianoidefix.typepad.com/nuovo_ringhio_di_idefix_l/2009/12/sabato-5-dicembre-2009-a-roma.html

Bah! Secondo me sta storia ha preso una piega davvero esagerata! Sul post della fisiognomica (sintetizzo per praticità) sono stato il primo a criticare Luciano, anche se solo per il fatto che lui asseriva che non ci fosse giudizio nelle sue parole, se avesse scritto che quello era il suo pensiero non avrei certo ribattuto.
Su questo "gioco" la cosa mi pare un po' (molto) diversa. E' vero che il pensiero unico corrente ci spinge a pensare la società in chiave funzionalista, ma è pur vero che questo modo di vedere sta portando ad una mobilità sociale scarsissima. Quindi tutti a scandalizzarsi se si fanno dei distinguo tra categorie di persone, questo mi pare abbastanza ipocrita, soprattutto se si tratta solo e soltanto di un gioco, affidato solo al "se...".

1) Offender: il "do you understand?" era un witz. Se l'hai preso come un'offesa, me ne scuso.
2) Un mondo con meno razzisti, meno evasori fiscali, meno mafiosi, meno maschilisti, meno prepotenti...non sarebbe un po' migliore?

Luciano, finiscila di fare il finto tonto! Sono più chiare cento allusioni frammiste a mille critiche implicite che non una critica nuda e cruda. E lo capisce anche un bambino a cosa servono questi giochini del menga: sparare ad alzo zero sul solito obiettivo!
Ha ragione Berlusconi quando anche oggi ha affermato che alla sinistra non resta altro che attaccarsi alla Magistratura per sconfiggere l'avversario. Giancarlo Caselli, come dicono a Torino: "Sotto i capelli niente"

Comunque, mi diverte molto una cosa. Alcuni/e si sono scandalizzati per questo mio post in cui accenno a un gioco antropologico.
Bene.
Vi ricordate quando un tipico homo berlusconianus disse:
"Questi giudici sono doppiamente matti! Per prima cosa, perchè lo sono politicamente, e secondo sono matti comunque. Per fare quel lavoro devi essere mentalmente disturbato, devi avere delle turbe psichiche. Se fanno quel lavoro è perché sono antropologicamente diversi dal resto della razza umana"
E io usavo il termine "antropologia" in senso abbastanza ortodosso. Cioè nel senso di un quadro di "princìpi a cui ispirarsi, stili di vita, linguaggio, scelte culturali, frequentazioni private e pubbliche, valori di fondo, tono di voce, mimiche facciali, abbigliamento, educazione, idea di legalità, concezione di bene pubblico, riferimenti etici e politici".
Il tizio della citazione di cui sopra, invece, usava il termine "antropologia" in un modo del tutto ignorante e scorretto, razzistico e becero. Ovviamente tutti/e sapete ci è il tizio in questione.
E (ovviamente) se vi ha scandalizzato il mio post di un semplice blogger, vi scandalizzò assai di più quella dichiarazione rilasciata dall'allora presidente del Consiglio Silvio Berlusconi.

... ma come?
tanti di quelli che si offendevano qualche post fa perchè vedevano come abominio una richiesta di par condicio costante alle manipolazioni ghediniane... adesso si scandalizzano davanti a un "gioco del se fosse" proposto da Luciano, che - sappiamo probabilmente come la pensa - non ha inserito alcun giudizio valoriale nella presentazione del 'tavolo da gioco'.

Alla fine la provocazione di Idefix sembra anzi molto prossima a qualcosa che più o meno implicitamente invocano proprio quelli di destra (e diciamolo una buona volta!!!).
Cioè l'estinzione categorica nihilistica dell'avversario, perchè 'diverso antropologicamente', la 'scomparsa dei 'comunisti', la 'cancellazione dal palco mediatico' di giornalisti e artisti eccessivamente critici o efficaci...

Anzi ... sul blog del Primo giocatore campeggia ancora oggi se non sbaglio un meraviglioso post 'del bavaglio' a determinati personaggi con titolo 'I Have a dream...'.

E poi giocate a fare le educande con una provocazione così compassata?
L'opinione non è sport per signorine, capisco.

Insomma ha ragione Jubal quando parla di eccesso di ipocrisia.

Intanto sappiamo tutti che non è possibile una società di soli 'tipi B', stante la natura dell'uomo...
Ed è gustoso (per me) ipotizzare un mondo fatto di soli 'tipi A', ci penso spesso, sarebbe il trionfo del'entropia sociale e sistemica, perchè senza i fessi i furbi si devono mangiare l'un l'altro.

tuttavia la soluzione il demiurgo barbuto l'ha inserita con la categoria 'tipo C', che sono -evangelicamente - i tiepidi, vomito della terra, humus di cultura del bene e del male, comunque paragonabili - funzionalmente - alle cellule staminali, capaci di trasformarsi in tipo A o B per riequilibrare il sistema e garantirne la sopravvivenza.

A me il gioco sembra stimolante e anche utile.
Comunque mi piacerebbe sentire che ne pensate.

Luciano: witza pure, non mi sono per nulla offeso, ci ho messo la faccina apposta e scherzavo anche io
EL_NINO, io personalmente non mi sentivo offeso allora né questa volta. Ho solo liberamente dichiarato che la visione della società divisa in classi in questa maniera mi fa accapponare la pelle. Così come mi fa accapponare la pelle la tua definizione di chi non si riconosce in nessuna delle due categorie: "vomito della terra".


Meno male, El Nino.
Perchè cominciavo davvero a temere, con questo post, di aver commesso un crimine innominabile, di aver scritto qualcosa di spaventoso, tale da suscitare raccapriccio in ogni persona.
Invece...mamma mia.
Ma sul serio nessuno/a a cena con gli amici ha parlucchiato a come si starebbe senza Tizio e senza Caio? A come sarebbe il mondo privo della peste sempronica? A come vivremmo se dall'Europa sparisse lo smog, dai negozi i formaggini alla cacca di topo, dalle edicole i calendari di Mussolini e dalla televisione Chuck Norris e Bruno Vespa?


Teppista: il tuo attacchetto a Caselli è talmente ridicolo che nemmeno replico.
Offender: la definizione di El Nino "vomito della terra" credo alludesse al versetto dell'Apocalisse (mi pare, 3,14): "Io conosco le tue opere: tu non sei né freddo né caldo. Così, poichè sei tiepido, io ti vomiterò dalla mia bocca"

Luciano, la tua frase "allora vi avrà scandalizzato ben di più quella dichiarazione di Berlusconi" è posta in termini di sfida, come dire: "se non vi piace quanto ho scritto, dite che non vi piace nemmeno quanto ha detto Berlusconi, o ammettete di essere della razza homo berlusconis pure voi". Sembra insomma che non ci sia via di uscita: o si è A, o si e B, o si è C, o meglio per dirla con EL_NINO, si è "il vomito della terra". Riguardo al mio giudizio su quanto ha detto Berlusconi comunque non ho problemi a risponderti: fa accapponare la pelle.

Scusate! Posso citare il "mio" Gramsci? ODIO GLI INDIFFERENTI.

In ogni caso
l'omo vago è una invenzione dei sociologhi che non fanno il lavoro sporco de parlacci coll'omini vaghi.
Quello che voglio dire è che sostanzialmente oggi siamo già nel homo berlusconus plenipotenziario - potrebbe andare veramente poco peggio di così.
E se invece l'omo de noantri fosse quello sovrarappresentato... poco meglio di così.
Ti fai delle illusioni secondo me sulla situazione storica di questo paese, e anche sulla verginità dell'omo de noantri - per esempio in termini di sessismo. Meno maschilismo? Un pochino meno, ma mica sta cosa esagerata.
E vale anche per altre cose.

i sociologhi!
marò
:)

Offender: certo che c'era un qualcosa di sfida. E immaginavo che tu (e altri/e) non hanno nessunissimo problema a dirlo chiaro e tondo: "fa accapponare la pelle".
Jubal: la frase di Gramsci è una variante sul tema. E hai fatto bene a citarla. C'è anche il "mio" (profeta protestante) Martin Luther King: "La cosa peggiore non è la violenza degli uomini malvagi, ma il silenzio degli uomini onesti"

Luciano: ma quale crimine? Siamo tra adulti, mi sembra, e non penso che tu abbia bisogno di sostenitori. Nessuno ti ha accusato di nulla.

"A come vivremmo se dall'Europa sparisse lo smog, dai negozi i formaggini alla cacca di topo"

Non si parlava di smog e di cacca ma di persone, e questo tuo esempio mi fa pertanto ri-accapponare la pelle.

Inoltre, riguardo alla citazione del Vangelo, pur non facendo parte della razza B composta da onesti acculturati senza macchia né paura, conoscevo il passaggio che riporti tu e lo stesso EL_NINO usa il termine "evangelicamente"; ma è proprio la visione di chi non è schierato da una parte o dall'altra come "tiepido" e "confuso" che non mi trova in accordo.

Scusate avevo postato un commento pare morto stecchito
ce riprovo

In ogni caso
l'omo vago è una invenzione dei sociologi che non fanno il lavoro sporco de parlacci coll'omini vaghi.
Quello che voglio dire è che sostanzialmente oggi siamo già nel homo berlusconus plenipotenziario - potrebbe andare veramente poco peggio di così.
E se invece l'omo de noantri fosse quello sovrarappresentato... poco meglio di così.
Ti fai delle illusioni secondo me sulla situazione storica di questo paese, e anche sulla verginità dell'omo de noantri - per esempio in termini di sessismo. Meno maschilismo? Un pochino meno, ma mica sta cosa esagerata.
E vale anche per altre cose.

Jubal, chi non si riconosce in Berlusconi né in Lella Costa non è necessariamente indifferente.

Zau: se ho capito bene, condivido. Non sogno un mondo PERFETTO e GIUSTO(irrealizzabile), ma uno migliore, un po' migliore. Infatti, auspicavo non IL PARADISO IN TERRA (quando ci hanno provato hanno preparato inferni, ghigliottine e gulag) ma "un mondo con meno razzisti, meno evasori fiscali, meno mafiosi, meno maschilisti, meno prepotenti..."

@ Zau: viva i sociologhi, senza i quali una analisi del tutto sociale dovrebbe necessariamente accettare i soli confini della idiografia asintomatica del ciascuno individuo!!!

i pissicologhi...
marò!
:-P

"La cosa peggiore non è la violenza degli uomini malvagi, ma il silenzio degli uomini onesti"

Dove i malvagi sono gli appartenenti alla categoria A, immagino. Ora EL_NINO partirà con Ezechiele 25:17.

Zau, la prima cosa che insegnano a sociologia è che è una disciplina empirica "generalizzante"...

No peggio, parte denigrando la psicologia: lo faceva sempre pure un mio professore del liceo di CL ;-)

EL_NINO, comunque occhio all'idiografia asintomatica che non va trascurata, stai in casa e copriti bene :-)

@ Offender (e di riflesso a Lucianone mio...): la mia era una citazione biblica (come qualcuno che ogni tanto frequenta le scritture ha subito colto...). Ma in realtà mi riferivo non al vecchio, ma al nuovo testamento, alla parabola evangelica (credo sia il vangelo seondo Giovanni) in cui è Gesù a pronunciare esattamente quelle parole (riferendosi, ora lo so grazie a Luciano, all'Apocalisse) per fare accapponare la pelle degli offender ivi presenti.
Era il Joshua della parte più matura e forte della sua predicazione, quando ormai voleva scuotere gli individui ed i gruppi per evitare di venire 'omologato' e assorbito dallo status quo in una galilea percorsa bene o male da tanti profeti che venivano poi istituzionalizzati (o almeno così la vedo io, grazie a gutemberg ed alle persone appassionate del 'verbo' che ho avuto la fortuna di conoscere).

ps mi scuso in anticipo se non dovesse essere Giovanni, ma Luca (dovrò controllare staniotte, sono ancora al lavoro, scusatemi).

Jubal, la prima cosa che insegnano a sociologia è che il plurale è sociologi :-)

Offender, mò mi devo toccare...
;-)

Tremenda, la citazione di Ezechiele.
(Traduco per Borghezio: non si tratta di Ezechiele Lupo, personaggio dei fumetti).
Offender: io non dico che Berlusconi sia "malvagio". men che meno la Brambilla...figuriamoci. Dico solo che SB è un pessimo e nefasto uomo d'affari, un pessimo e nefasto politicante, un orripilante esempio antropologico (rieccoci all'antropologia), un pessimo e nefasto operatore editoriale, che malissimo ha fatto e fa e (temo) continuerà a fare all'Italia. Sul suo animo, lascio giudicare a Dio. Anche se la mia impressione è che si tratti di un uomo molto infelice.

Luciano, specifica anche che la versione di Ezechiele 25:17 a cui mi riferivo, è quella, immortale, recitata da Jules Winnfield :-)

EL_NINO: sul passaggio evangelico ho già risposto, e anche Gesù ha detto un sacco di cose che fanno accapponare la mia pelle. Divertente inoltre vedere un sinistrone laico come te giustificare le sue parole in quanto prese dal vangelo :-)

ma stiamo scherzando?
per dirla come il primo giocatore, stiamo scherzando, oppure veramente uno a casa sua non può nemmeno fare il gioco che più gli piace?
ha ragione el_nino, e come se ha ragione.
e allora, basta con l'ipocrisia e giochiamo.
io, senza la categoria A ci starei benissimo. poi la C pian piano ritornerebbe a mettere assieme una nuova A pescando magari anche dalla B, come già è successo in passato.
senza la B ci starei abbastanza bene lostesso a vedere i furbi che si mangiano l'un l'altro.
trovo però che la B come la intendo io non è ben definita, perche non essere berluscones non vuol dire solo essere costituzionalisti.
e poi forse le lettere andavano invertite, perchè per me i berluscones possono essere anche tanti ma non sono e non saranno mai di serie A.

Luciano!!! che muscolo di grano che sei!!

Il gioco è partito alla grande...
;-D

@ Offy: scusa per l'asincronismo dei messaggi... c'è traffico in portante...
Bella la citazione di Ezechiele! Mi piacque assai. Ed è in fondo lo stesso discroso di Brecht sul nazismo e di molti 'mafiologi' tra cui Falcone e Santino sul giudizio sulla società siciliana (sempre tipo C).

B. sarà tutto quello che dici tu, pero ha le palle, come ha detto lui stesso ai democristiani europei riuniti oggi a Bruxelles. E devi ammettere che mai prima di lui avevamo avuto in Italia un premier che andava in giro per il mondo a parlare dei propri testicoli. Hanno ragione quelli del PDL a dire che il prestigio internazionale dell'Italia sta crescendo: in proporzione alle palle di B.

"ma stiamo scherzando?
per dirla come il primo giocatore, stiamo scherzando, oppure veramente uno a casa sua non può nemmeno fare il gioco che più gli piace?"

marcob, il bello di un blog sta secondo me in due aspetti principali:

1) Chi scrive scrive quello che gli pare
2) Chi commenta è libero di dire la sua. Nessuno ha detto a Luciano: non scrivere più queste cose.

Se poi nella tua testa chi non è d'accordo con una visione delle cose è ipocrita, buon per te.

EL_NINO: la mia citazione di Ezechiele e del sommo Jules voleva essere un po' ironica, in ogni caso mo' la posto in italiano perché la possa comprendere anche chi non conosce bene l'inglese, anche se la versione originale è infinitamente superiore:

http://www.youtube.com/watch?v=OYM-aOb3Zbk

Il film pone però alla fine un interrogativo: siamo sicuri di sapere chi sia l'uomo malvagio, chi l'uomo timoroso, chi il pastore?

A me la sociologia piace, e anche molto, ma avendola studiata, e avendo fatto per lavoro carretti e carretti di barometri politici (le interviste sotto campagna elettorale) faccio delle riflessioni su come sono scritte le interviste, i risultati che producono e le deduzioni che vengono fatte, deduzioni determinate dai dati di quelle interviste e che saltano una serie di impressioni che ha l'intervistatore.
La gente sa sempre benissimo cosa vuole: compreso quanno te devi fare li cazzi tui.
-
Si capisco Luciano cosa volevi dire:)

@ offender | 10/12/2009 a 18:35

a' bello, guarda che si prendono cantonate a giudicare la gente con le etichette.
Io sono cristiano non mi appoggio alla vulgata cattolico-romana all'italiana per far passare le mie idee con la ruffianeria, io ci credo , anche se resto laico e lacicistico in politica (date un'occhiata all'ultimo libro della Bindi - risate!! un MIAOista che cita Bindi - "Quel che è di Cesare", si capisce che il mondo va avanti nonostante le caricature).

Anche se volevi ironizzare su chi ci crede (rif. alla citazione di ezechiele), ti dico anche che esistono diversi 'metodi' di esercitare l'arte epistemologica (e ontologica per alcuni...) del dubbio, ed io personalmente 'dubito' che tu riesca ad astenerti spesso dalla versione più narcisa...

@ Marcob:
"i berluscones possono essere anche tanti ma non sono e non saranno mai di serie A."
Chapeau. Bellissimo.

E poi 'tipo B' fa tanto berluscones, Tipo C potrebbe suonare con Costitutionales, tipo A con 'Anfame.

Li definirei plotinianamente 'ipostasi estremamente rarefatte e successive della qualità di Uomo'. Pur facendone parte, naturalmente.

"a' bello, guarda che si prendono cantonate a giudicare la gente con le etichette."

Verissimo

"Io sono cristiano non mi appoggio alla vulgata cattolico-romana all'italiana per far passare le mie idee con la ruffianeria"

Non lo penso né l'ho mai pensato.

"io ci credo ,"

Rispettabilissimo.

"anche se resto laico e lacicistico in politica"

Ok, ma allora dovresti concordare con me se dico che, essendo che molti non sono credenti, lascia il tempo che trova rispondere a una critica ad un enunciato "guarda che l'ha detto gesù"

"Anche se volevi ironizzare su chi ci crede (rif. alla citazione di ezechiele), "

No, scusa ma non ci siamo capiti. La mia ironia era verso una visione nella quale vi sono uomini timorati e uomini malvagi, e soprattutto si crede di sapere chi appartenga all'una e all'altra categoria. E si trattava comunque di ironia, non di sarcasmo né di giudizio morale.

"esistono diversi 'metodi' di esercitare l'arte epistemologica (e ontologica per alcuni...) del dubbio"

L'arte del dubbio non mi appartiene, perché levare certezze a chi ne ha? :-)


Ora pure l'ipostasi ti ha preso? Occhio, ché si potrebbe complicare in pleonasma ;-)

@ Zau:
il carretto passava e quell'uomo gridava 'sondaggiiii',
al ventesimo spoglio i nostri numeri erano già randagiiiiii,
io pensavo al mio pattern mentre ne manipolo i messaggi,
e le correlazioni più spurie rivelavano contagiiii.

Fare quel mestiere lo collego alla Sociologia, quanto leggere ad una amica appena lasciatasi 'Vivere, amare, capirsi in 159 pagine' è correlabile alla psicoterapia.

"i berluscones possono essere anche tanti ma non sono e non saranno mai di serie A."

marcob, EL_NINO: lo vedete qual è la vostra visione? Vedete il mondo diviso in persone superiori e persone inferiori. Una visione che in passato ha portato tante bellissime cose.

Offender, ti faccio rileggere solo quello che hai scritto:
"Divertente inoltre vedere un sinistrone laico come te giustificare le sue parole in quanto prese dal vangelo :-)"

Lo smile alla fine non smorza la cattiveria del 'diverte' e del 'giustificare'.

Se qualcuno ama o integra certi contenuti, questi contenuti gli vengono fuori quando vuole esprimere la propria visione delle cose. E se uno trova bello rivendicarne anche la fonte (perchè magari fa parte di qualcosa di un pò più ampio delle proprie opinioni, non ci vedo nulla di male, non mi pare che sia un voler giustificare.
Oppure tu volevi giustificare l'arguzia su ezechiele citando il tuo sommo Jules Winnfield?

Dunque, caro, prendi incassa e porta a casa.
:-)))

ps il Pleonasmo effettivamente mi appartiene quando mi scaldo, ma non me ne cruccio troppo.
;-D
(sorriso vero stavolta)

"Offender, ti faccio rileggere solo quello che hai scritto:
"Divertente inoltre vedere un sinistrone laico come te giustificare le sue parole in quanto prese dal vangelo :-)""

Confermo. Quale cattiveria? Diverte e giustificare sono cattivi?

" E se uno trova bello rivendicarne anche la fonte (perchè magari fa parte di qualcosa di un pò più ampio delle proprie opinioni"

"Oppure tu volevi giustificare l'arguzia su ezechiele citando il tuo sommo Jules Winnfield?"

Se tu avessi criticato il passaggio e io avessi risposto: "non sono parole mie ma di Jules Winnfield", mi sarei giustificato. Però non l'ho fatto.

Questo qualcosa è più ampio delle tue opinioni per te, non per me che non credo nel tuo dio.

"Dunque, caro, prendi incassa e porta a casa.
:-)))"

Che cosa?

"(sorriso vero stavolta)"

I miei sorrisi sono tutti veri :-)

Due paragrafi sono scambiati, spero si capisca lo stesso.

Nino perchè sai qualche ovvietà di psicologia mentre di metodologia della ricerca sociale non sai una sega.
Perdonami la franchezza.

Sei anche disinformato. Giancarlo Caselli anni '70: definito anche dalla stampa di sinistra (Ugo Stille) "Il liberatore delle Brigate Rosse", "Il difensore di Prima Linea". Ti dicono niente Donat Cattin, Moretti e compagni? Hai la memoria corta in queste cose ! Appartenente alla cricca dell'Università di Torino, assegnato all'antimafia per far fuori Berlusconi, reo di aver sconfitto la "Gioiosa Macchina da Guerra" di Achille Ochetto.
E questa sarebbe antropologia ? Ma tu non conosci nemmeno il significato del termine antropologia; tu sei solamente un propagandista della sinistra forcaiola di Di Pietro & Company. Altro che reazioni inconsulte da "Chi si scusa si accusa": qui si tratta di isterismo da confusione. Post spacciati per giochi solo per nascondere la rabbia dell'immobilismo ideologico.

offender, sempre per gioco ma mica tanto, mi permetterai di pensare che i berluscones non siano di serie A, spero.
non pretendo che lo pensi anche tu, ma io la vedo così.
da lì a dire che vedo il mondo diviso in persone superiori e persone inferiori, il volo è pindarico.
anche perchè il berluscone per eccellenza, cioè lui, lo metto nelle persone superiori. odioso e ripugnante ma certamente non inferiore.
"mi consenta" invece di inserire la brambilla negli inferiori. come si fa poi a essere lombarda e chiamarsi brambilla?
siamo sempre nel gioco, si intende.

L'ignoranza alcune volte esalta la superbia. Il cognome Brambilla, di origine SICURAMENTE lombarda trae origine dalla "quasi" omonima Valle Brembilla posta all'imbocco della Valle Brembana. Se qualcuno desidera acculturarsi, anziché perdersi in svolazzi pindarici, può dare un'occhiata al sito dei "Brambilla"
( http://www.ibrambilla.it/index.html )
Tanto per dimostrare la "pasta" di cui son fatti certi avventori.
Sempre per scherzare !

Per me la risposta è insita in un Blog che ho letto stamattina
:

http://www.chen-ying.net/blog/?p=592
(Pèrché la Cina ha vinto e la Russia ha perso?)

@ ZAU:
Tristezza.Devo averti ferita in qualche modo per aver ricevuto questa riposta.

Beata te, che hai avuto modo di 'esercitare' qualcosa che io ho solo potuto studiare e praticare gratuitamente in altri campi.

Ti dico solo che sono sociologo e caschi male.
Da come descrivi la tua esperienza non trovi che sia possibile che ci sia un abisso tra quello che hai 'sperimentato' e la strutturazione (teorica? deontologica?) di come la ricerca sociale dovrebbe essere?

@ offender:
aiuto! l'ipostasi mi ha preso in pieno, e ci sono formazioni di pleonasma evidenti!

;-)
amen

Io al gioco ci sto.

Abbiamo dimenticato di parlare dell' appartenza della categoria C ad una qualche classe sociale: infima, media o elevata? (evito volutamente categorie che richiamino Marx, ma la mia premessa parte da lì)

1)Supponiamo che gli "uomini" della categoria C appartengano prevalentemente alle prime due classi (parliamo di borghesi piccoli piccoli o di poveri). In questo caso, se sparisse la categoria A, la categoria B riuscirebbe ad accorpare la categoria C...(anche perchè non esisterebbe più una propaganda martellante, fuorviante e diseducativa il cui primo motore immobile è la categoria A). In quel caso il mondo sarebbe decisamente migliore.

2) Se la categoria C fosse costituita da una maggioranza di individui abbienti, anche nella migliore delle ipotesi e cioè quella dell'auspicabile ma utopica sparizione della categoria A, la defunta caterioga A in qualche modo risorgerebbe. A meno che non venisse instaurato un regime stalinista o pseudo tale (che nessuno si augura).
Nel periodo di transizione tra la morte e la resurrezione degli A, il mondo sarebbe comunque migliore.
3) Se la categoria A proliferasse, trascinandosi dietro l'homo vagus (che è, tra l'altro? mi fa pensare agli ignavi di Dante!), si istaurerebbe un regime oligarchico, che già c'è, di cialtroni, imbecilli truffaldini, razzisti ecc.. , pur continuando a sopravvivere una categoria C. sempre più afasica, debole, minoritaria, marginalizzata...E il mondo sarebbe esattamente quello che è (leggi:l'Italia di oggi)!
PS. Al peggio non c'è mai fine.
Spero di non aver scritto corbellerie; fatto possibile, dal momento che oggi ho parlato per circa sei ore e sono al limite dell'afasia e, di conseguenza, dell'atrofia cerebrale.

Tranquillo EL_NINO, due compresse di Litote e starai benone.

no, por favor, la lezioncina no.

...uhm ... a casa mi ritrovo solo un blister di sineddoche mezzo finito... è equivalente?

(comunque è un farmaco di fascia A e ci vuole la prescrizione di una commisione col vincolo di fiducia... del medico curante, ma solo dopo un'anamnesi abbondantemente riscritta e manipolata dagli spin doctors di quello lì...).

...sempre meglio di un farmaco di fascia C, che sta lì a vedere come va a finire , se prevale questo violento attacco di ipostasi o se invece io speriamo che me la cavo...

:-))))

viva la Sineddoche, come diceva qualcuno...

.. lo dici solo per celia o ci credi davvero?
;-)

io faccio frequente uso di sineddoche e metonimia, dal momento che siamo governati da quel minchia di B.

Ma , compreso l'accento più quantitativo della prima, sono costretto a riconoscere che minchino al volere del popolo sovrano.

Le misure contano, con buona pace dell'armamentario metodologico della ricerca di cui sopra.

(cfr. misure demoscopiche del consenso popolare).

... brao!

E dopo questa sfracicata de doppi sensi e citazioni der nazzareno e jules winnypooh, me pare che ve state a invischià.

Ma che ve state a 'nventà sull'utilizzo personale der campionario intero delle sostanze retoriche, utilizzate dai antichi grechi pè raggiunge lo stato di ectasi oratoria?
Non ce lo sapete che la giovanardi-fini vi potrebbe stroncare rapidamente coll'aiuto aggratise di una convalesenza mortale ar gemelli?

E poi, diciamocelo, le figure retoriche tradizionali sò superate... sò retoriche, viete e abusate eponime di cotanto sistema basato su 'na struttura fatisciiente de società che collassa sulle sue stesse fondamenta.
Come er cane che se magna la coda sua alla vaccinara medesima!

Se mi volete gentilmente cadaunare la musichina, ve rivelo l'ultima trasgressione de Ki? Ply!

(...parte musichina in sottofondo)
dite che voreste er monno più pulito e più giusto
senza ladri e mignottari
senza politici collusi e concussori
e intanto ci ammorbate la comunicazzione coi sospetti, coll'accuse infonnate, colla distorsione della volontà der popolo

ce dite che se semo in serie A nun è merito der governo, legalmente eletto dalle televisioni e dar dibattito pubbrico quotidiano
che quelli giusti e retti stanno in serie B come i lazzieli l'anno prossimo...

Nun capite che è stato fatto un uso distorto de questa società e de questa libbera (pure troppo) informazzione, un uso criminoso che ha minato i ponti della civile convivenza e le fonnamenta stesse del patto sociale, tra ricchi e poveri, tra lavoratori e mantenuti, tra giovani e vecchi, tra anziani governanti e minorenni, tra istituzioni e mafia...

continuate a distruggere questo bel paese, che non è solo formaggio onesto, ma anche fatica quotidiana e volontà di crederci, e lo fate con le armi del sospetto, della diffamazione, dell'odio di classe , anche se la classe voi nun l'avete e sapete solo invidiare chi c'ha le palle anche al parlamento dell'europa e le pò mostrà, roteà e farle rimabrzare sur tavolo dei potenti di brussels...
la vostra è solo retorica, siete superati, come la storia a già dimostrato e nun se stanca de confutasse e ricomincià la dimostrazione stessa come un disco graffiato der califfo...

nun potete negà la verità colla figura retorica, che figura ci fate?

Infatti, ecco che er capo ve cadauna l'Arma Finale: co' na bella FIGURACCIA RETORICA in faccia a tutto er monno europeo del PePE-eh!
tiè.

dilettanti siete, capaci solo di fare un uso criminoso della tv di stato pagata cor canone dei quattro fessi colla sciarpa viola che ncora lo pagheno.

E noi ve dimostramo che potemo fà n'USO CRIMINOSO DE LE ISTITUZIONI NAZIONALI ED EUROPEE.

Buonanotte dilettanti (d'a' lazzie) di serie BBI!
Non sara un No B Day a salvarvi. I risultati, scevri dala vostra vieta retorica, parleno chiaro.

Ho visto che nessuno si è soffermato, neppure un minuto, sul mio post.
Lo so che sono una persona che spesso "pensa in un'altra luce" (parafrasando un bel Blog) ma quello che io volevo rispondere alla domanda di Luciano
(Come sarebbero queste due Italie?
Una (la A) senza l'homo costitutionalis.
L'altra (la B) senza l'homo berlusconianus.) con questo
:

""...vi è un saggio che si intitola “How China Won and Russia Lost“, gli autori sono Paul R. Gregory e Kate Zhou, compare sull’ultimo numero di Policy Review, la rivista della Hoover Foundation.

In generale - si legge - in Cina hanno funzionato riforme imposte dal basso; in Russia hanno fallito quelle imposte dall’alto.
La differenza risale al fatto che mentre Stalin aveva letteralmente eliminato tutti i funzionari dotati di una certa indipendenza di giudizio, Mao ebbe l’accortezza di lasciarli sopravvivere.
Di conseguenza, negli anni Ottanta Gorbaciov si trovò senza una classe dirigente all’altezza (anche lui era un apparatcik, voleva le riforme ma non sapeva come farle), Deng Xiaoping invece era lui stesso un sopravvissuto ed ebbe l’intelligenza di non opporsi alle riforme che funzionavano (”non importa se il gatto è nero o giallo, basta che prenda i topi”).""
Saluti

Vuoi dire che il modello cinese è prevalso, perche lì i Tipi A pur prevalendo hanno preservato la sopravvivenza del tipo B?

La classe A, la classe B, la classe C. State parlando dei nuovi modelli della Mercedes?

Mi sun d'acord cont el_nino. E po'... cuma l'è che chi chinsci' sa parla ruman? Alura mi scrivi in milanes!

Meraviglioso, Stefi!
così posso imparare una lingua che può sempre tornare utile, no?!
;-)

El nino scusami hai ragione, ti ho azzannato a gratis.
E' che girano un sacco di persone che liquidano molte discipline - ivi compresa la statistica - come una cosa poco seria, senza averne le conoscenze. I sondaggi politici, quando ben fatti possono essere utili. E lo sono, dal momento che sono molto utilizzati, anche senza che siano divulgati ma per scegliere le strategie in campagna elettorale, o per testare dei terreni. Ci sono dei modi diversi di implementarli, e tra questi ce ne sono di molto seri e complessi. Discutere di questo ci porterebbe lontano, ma vedrai che presto o tardi Luciano ci farà un post che ci azzecca meglio.
Intanto scusami.

EL_NINO: "viva la Sineddoche" era anch'essa una citazione, un po' trash :-)

http://www.youtube.com/watch?v=rFM6B7YcKCg

la.stefi! ma come osi? Il milanese è lingua rozza è barbara, è la parlata dei leghisti-razzisti- ignoranti di destra! Non è certo lingua nobile come il romanesco.

@ Zau:
sei zannuta, ma sei brava. Poche persone hanno la capacità che hai dimostrato.

Per quanto riguarda la ggente che crede di aver capito tutto e si permette di sfottere da inclìta le scienze psico-sociali e statistiche (e hai capito che io sto da tutt'altra parte), non c'è molto da fare per convertirli. A me piace lasciarli così, a mijotare nelle loro confortevoli convinzioni, mi ricordano tanto quelli che credevano ancora che la terra fosse piatta e verosimilmente quadrata fino alle prime foto del pianeta dallo spazio...

un abbraccio (se mister C consente...). Mia moglie è una tua fan (sia per via del tuo nome, lei che è bilingue in tedesco, sia per l'ebraismo).

@ offy ...
ma se il romanesco è la lingua ufficiale delle accozzaglie destre nazi-romantiche?!
...e il milanese lo trovo interessante come lingua popolare e operaia!

Insomma non credo esistano dialetti di destra o di sinistra, ovvero sbagliati o giusti. Nessuno dice questo.

bah,
se stamo ancora a caricatura' ... co stà vieta rettorica che se la potemo mettèe llà, perchè sò solo oscene e vuote parole ormai sconciate dall'uso, come diceva er maestro vate de Ki?

...ply!

EL_NINO ma ti devi sempre sentire chiamato in causa? :-)

Non parlavo dei presenti ma ironizzavo su una certa maniera di pensare, tipica di alcuni ambienti che conosco molto bene.

In generale comunque trovo poco gentile e anche un po' cafone esprimersi nel proprio dialetto, quale esso sia, in contesti in cui non si è tutti della stessa zona, eccezion fatta per pochissime espressioni entrate nel linguaggio popolare, che so, "mortacci" o simili. Ora avrò fatto incazzare qualcuno, ma pazienza.

Stamo ancora a caricaturà? E quando abbiamo caricaturato?

Il milanese è (era) un dialetto, quindi è lingua popolare per forza. Operaia? Boh...perché operaia?

Ho detto mortacci ma avrei potuto dire pummarola o bauscia

Ma io celiavo, però.

E rivendico il diritto di attribuire il dialetto a tutte le classi.
Io dovetti studiarlo da adulto ed apprenderlo con fatica (la pronunica in particolare), poichè a casa mia solo italiano e francese o latino.
Il siculo veniva al limite studiato nella versione stilnovistica un pò come fa il Camilleri.

ma non lo rimpiango. alla fine c'è più gusto da grandi a fare le cose capendole.

Posso dire che vi è sfuggita una perla pura di Rocco SMITHESON delle 01.23:

"è stato fatto un uso distorto [...] de questa libbera (pure troppo) informazzione, un uso criminoso che ha minato i ponti della civile convivenza e le fonnamenta stesse del patto sociale, tra ricchi e poveri, tra lavoratori e mantenuti, tra giovani e vecchi, tra anziani governanti e minorenni, tra istituzioni e mafia..."
:-D

Paçla, a proposito del post ignorato... E mi, anlura cosa dovu dì? Pensè che l'hai bitaie mezura a scrivlu ...sarìa spetame almenu na rumansina da Teppista!
(piemontese maccherinico con qualche vocabolo torinese e gli altri in albese)

no el-nino, non mi era sfuggita. ma la perla migliore di quel figuro lì è di firmarsi rocco smitherson e poi snocciolare una serie di banalità e di luoghi comuni che l'autentico interprete di rocco, cioè corrado guzzanti non direbbe nemmeno per fare una parodia. almeno in quel modo lì. patetico.

sui dialetti: qui, i miei bimbi vanno alla naterna dove la lingua parlata dalle maestre è il catalano. alle elementari sarà lo stesso con lo spagnolo 3 ore alla settimana come lingua straniera. adoro la catalunya ma la storia della lingua mi pare una stronzata immensa. perchè insegnare lingue locali inutili e non lo spagnolo (qui) che è sempre una delle lingue più parlate nel mondo, o addirittura l'inglese?
non credo si possa tirare in ballo la salvaguardia delle tradizioni locali, che penso sia tutta un'altra questione.

cuntinui a fè cume se mi i fissa nen. cumoliment!

un applauso a marcob per entrambi gli interventi

Cumpliment al posto di cumoliment!
(sennò è turco davvero)

ilva, io l'ho letto il tuo commento, e con attenzione.

Pure io celiavo EL_NINO

offender, grazie.
Ma tzes dacordi o no?

non posso essere d'accordo perché il tuo post si basa su una premessa sulla quale ho già detto la mai.

@ MarcoB:
Hermano, ma non hai colto la meravigliosa preterintenzionale ironia e auto-ironia del Grande Rocco?
Apposta perchè il suo gioco è a più livelli egli postula esibizioni banali e plastiche (rettoriche ... appunto) di opposti punti di vista e stilemi dialettici, andando progressivamente oltre quel punto di equilibrio simbolico e argomentativo, oltre il quale le opposte visioni collidono prima, collimano poi e infine se vanno silenziosamente mano nella mano, con gli occhi lucidi e un sorriso soddisfatto...
tale è la funzione catartica del suo forno sarcastico, che le cuoce fino al biscottato.

E poi la battuta sulla Lazzie che può annà a tutti i No B day che vòle, ma non sarà nà sfilata colle sciarpe ad evitarne la retrocessione...

no, non ho colto.
e siccome sono poco politically correct quando ritengo che uno dica una stronzata gli dico hai detto una stronzata.
poi, nella vita reale, molti pensano che io scherzi o che sia un po' strano, ma tutto sommato non è poi così male.

..vabbè, a me era sembrato interessante.

Prendo atto che non piacque a nessuno.

Conserverò io le sue perle notturne e porterò alto il suo vessillo di infamia.

Ma il detto "ogni bel gioco suol durar poco" a voi non lo dicevano da piccoli?
Mi pare che sia andato un po' troppo per le lunghe...

I commenti per questa nota sono chiusi.

Motore di ricerca del Ringhio di Idefix

  • Si clicca su "Motore di ricerca", si apre un link, si clicca su "Ricerca personalizzata" e si usa come il normale Google. Solo che la ricerca è interna al blog

giugno 2015

lun mar mer gio ven sab dom
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30