La mia foto

Contatore Shynistat

  • Contatore

I miei vecchi post del blog Kataweb

Altri vecchi post del blog Kataweb

Blog powered by Typepad
Iscritto da 07/2007

Lettura quotidiana della Bibbia

  • • Da "Giacomo, 1,22": "mettete in pratica la parola e non ascoltatela soltanto, illudendo voi stessi"
  • Lettura quotidiana della Bibbia

« Valentino Rossi: ma perchè gente come lui è idolatrata invece che a quel paese mandata? | Principale | Francesco Rutelli e Antonio Rezza »

26/10/2009

Commenti

Feed Puoi seguire questa conversazione iscrivendoti al feed dei commenti a questo post.

Ehhhhhh sì, siete proprio superiori, voi di sinistra. Secondo me è qualcosa di scritto nei cromosomi.

Luciano,
c'è qualcosa che non va nel tuo Blog...mi rimane difficile riuscire a tenere una tua pagina aperta e se ci riesco, come ora, è che succede meno di 1 volta ogni 24 ore...
insomma non riesco più a leggerti

Luciano, quoto tutto quello che hai detto, ma vorrei ricordare una cosa:
Bassolino è coinvolto in un processo che lo vede accusato di diversi reati. Il PD ha spinto perché se ne andasse, ma non tutto il PD, infatti lui è ancora lì a fare il governatore e per di più ha pure sostenuto la mozione Bersani. Ciò che ha fatto Bassolino è molto più grave di quello che ha fatto Marrazzo,che comunque non è giustificabile; la sua vita privata non mi interessa, ma la vigliaccheria nel non denunciare il ricatto non è ammissibile.
C'è una parte di PD che è evidentemente tenuta sotto scacco da Bassolino, per scambio di favori ed interessi economici, altrimenti il governatore della Campania non starebbe ancora al posto suo.
Le anime immacolate non esistono in politica, secondo me, o se esistono sono invisibili e silenziate dai più scaltri.

Bah, offender, lascia perdere.

Non è una differenza cromosomica.
E' banalmente una differenza di Valori guida.
Siamo tutti umani tutti possiamo sbagliare, cadere in errore ( o nel peccato se si vuole).
La differenza la fa cosa succede dopo.

Da una parte hai un elettorato che crede ancora che i propri rappresentanti - ancorchè eletti con vasta o moderata maggioranza - siano comuqnue soggetti al giudizio delle leggi, della pubblica opinione e del senso di responsabilità istituzionale.

Dall'altra parte ... basta vincere e poi tanto 'così fan tutti, ... se uno potesse farebbe lo stesso ... è un complotto ... non ci vogliono lasciar governare ... il popolo sovrano mi ha eletto e allora io devo continuare a governare omunque..."

E inoltre stavolta un mini-complotto magari magari , che dici? , c'era?

ma ti immagini che campagna mediatica si sarebbe scatenata se Marrazzo fosse del PdL oppure se il caso Marrazzo non fosse esploso proprio durante questo mignotta-gate del premier (nulla mi vieta di pensare che in qualche modo il fatto che diversi media della galassia berlusconi disponessero delle prove del marrazzo-gate ... senza pubblicarle, sia stata una sorta di 'assicurazione di impegno modesto' di alcune parti del csx sul tema delle 10domande).
Altrimenti non mi spiego l'accanimento sul caso Sircana appena 2 anni fa e quanto è successo a Boffo un mese fa...

Dai, dai, un pò di onestà. Nessuno è un santo, ma la differenza la fanno gli elettori adulti che scelgono di stare da una parte dove chi sbaglia paga e ciascuno è responsabile delle proprie azioni private e pubbliche.

@ Alessandra,
infatti Bassolino SE NE DEVE ANDARE!
ma non per un frettoloso giudizio... piuttosto per dedicare tutte le sue preziose energie a difendersi adeguatamente nelle sedi competenti...

come del resto dovrebbe fare qualcun altro ...
;D

1) Bassolino non solo non andava candidato adesso ma andava fatto dimettere anni fa.
2) Stare a destra o a sinistra non è questione genetico-cromosomica. Ma di bussola: scegliere princìpi di fondo a cui (tentare di) indirizzare la vita e le scelte, pur tra mille e mille difficoltà e contraddizioni ma con una direzione, personale e collettiva. Diversa da quella di chi sta a destra.

Noi di sinistra cromosomicamente siamo uguali a quelli di destra.Non ci differenziamo per un occhio in più. o perché abbiamo sei dita per mano, o più neuroni nel cervello.
Siamo diversi nelle scelte e nei valori che supportano quelle scelte.
"Errare è umano e perseverare è diabolico", si dice.
Questo vale sia per la destra che per la sinistra, che per il centro e per tutte le vie e i vicoli dei vari partiti e partitini.
Bene ha fatto il PD ad allontanare Marrazzo, male, anzi malissimo ha fatto a tenersi Bassolino.
Berlusconi è ancora là a fare il suo porco comodo e nulla mi toglie dalla testa che, oltre ad essere un mentecatto, viene ricattato per i suoi vizietti.
Se poi vogliamo metterla sulla fatidica "superiorità" di chi sta a sinistra, per quanto mi riguarda si, io sono superiore almeno alla totalità dei leghisti. Senza se e ma.

marrazzo.
io non sono d'accordo che la vita privata di un politico sia un fatto personale e che non debba essere messa in piazza. a meno che in campagna elettorale lo stesso non ci avesse avvertiti: "sarò un bravo amministratore, farò meglio di chi mi ha preceduto, mi piacciono i o le trans ma questo dettaglio non influirà sul mio operato"
un elettore del lazio lo vota o no ma poi non avrà sorprese.
nè potrà pensare che per quel dettaglio sarà ricattabile.
poi c'è l'altro aspetto: prima eri in televisione e conducevi un programma bene o male di successo. e il tuo successo era dato più dal tipo di programma che ti avevano dato che non dal tuo modo di condurlo.
poi, grazie a questo successo sei diventato governatore del lazio.
stipendio in televione e stipendio da governatore nettamente superiori a quelli di un operaio della fiat.
ergo sei un privilegiato.
se ti sputtani così, te ne devi andare subito e per sempre, anche se gli altri non lo fanno.

Luciano,
Per me e' piu' grave la presenza di cocaina la cui detenzione e consumo e' reato. Per quanto repubblica ci abbia provato a ficcarcela in tutti i modi, a villa certosa la coca non c'era... e fa sempre parte del discorso che si vede solo quello che si vuole vedere...

Sei orgoglioso? Io per nulla.
La squallida vicenda di Marrazzo non penso affatto sia un complotto... pare che la vicenda fosse stranota da tempo, era ovvio che prima o poi qualcuno l'avrebbe sfruttata, soprattutto tra gli oppositori interni di Marrazzo (che ti assicuro che sono proprio tanti)che non erano assolutamente favorevoli ad una sua ricandidatura.
La soluzione che è stata trovata, l'autosospensione,è un patetico pateracchio perché in questo momento le elezioni non le vuole proprio nessuno, nè il PD né tantomeno il PDL alle prese con la spartizione delle candidature.
Questa storiaccia, con tanto di contorno di ridicole dichiarazioni di rispetto per la moglie e i figli, è il segno dello stato di degrado politico e morale della società italiana nel suo complesso e, tanto per cambiare, ha ben ragione la Bindi a dire che per troppo tempo a sinistra è stata accantonata la questione morale, forse perché non era sufficientemente moderna. Sarebbe ora di riprenderla, anziché pavoneggiarsi con le primarie.

Sono d'accordo con Marcob (ieri Giorgio Bocca scriveva cose analoghe sul Fatto). Un politico DEVE avere comportamenti privati complessivamente improntati al decoro e alla decenza. Non si pretendono un solo abito di tela e un unico paio di sandali, pane e acqua, un letto di paglia e musi lunghi per far vedere che si è solidali con i poveri. Ma evitare l'esibizione dei simboli sfacciati del potere, l'ostentazione della propria carica, l'arroganza, l'abuso del denaro, la frequentazione dei super-mega-salotti mondanissimi, il mignottismo maschile e femminile, la doppiezza, lo sguazzare nei privilegi...questo sì: pretendo che non ci sia.

offender "voi di sinistra" era ora:))) che lo tiravi fuori sto' voi! Lo aspettavamo.
Io sto peggio messa di Luciano. Ho scritto anche io sul mio blog su Marrazzo, e certo non doveva pagà e certo se si è drogato l'è grave - ma per me non è affatto la stessa cosa diBerlusconi manco un po'.
E' la stessa cosa per quelli che vogliono credere che si critichi un comportamento di un leader politico perchè tromba, e non perchè ha comportamenti discriminatori.
Marrazzo, non ha un privato che si mischia volutamente col politico, atto a discriminare. Per me questo è importante.

Giorgio, andiamo! Repubblica ha "voluto" per forza ficcare la cocaina a palazzo Grazioli? Questa è prorpio la tipica espressione di chi vota berlusconi!
Il giro di coca ai festini di papi-superman c'era eccome! Solo che nessuno vuole dire nulla perché pippano molte più personaggi politici che ruotano attorno al padrone di quanti se ne voglia far credere, e poi andare a puttane è un conto, farsi coinvolgere in un giro di spaccio in casa propria è un altro. Nella visione distorta di papi silvio, amare le belle donne (e pagarle per avere rapporti) è una cosa assolutamente normale, anzi una cosa di cui vantarsi. La coca è un peccato grave che va occultato. Io non so se papi silvio tira coca o se l'abbia mai fatto, però penso che alcuni suoi deliri siano la diretta conseguenza di uno smodato uso di qualche droga, altri gli vengono in modo naturale, senza l'ausilio di alcunché.

CONTRORDINE COMPAGNI
(dal Candido di Guareschi del 25 Ottobre 2009)

MARRAZZO: ho sbagliato, mi dimetto

PD: Una chiara dimostrazione di sensibilità politica

MARRAZZO: No, anzi mi sospendo.

PD: La sospensione è una scelta adeguata perchè la giunta della Regione Lazio è tuttora efficiente.

MARRAZZO: Anzi, no, mi metto in aspettativa: forse.

PD: il PdL come al solito mistifica un dramma personale.

Marrazzo, PD, Bersani: ma andate a cagare !

@ GIORGIO
...a buon diritto nel dogma dello 'strabismo selettivo' dovrebbe rientrare anche l'unico caso docuemntato di spacciatore di coca che rifornisce abitualmente il dicastero delle attività produttive (o era l'economia').

Ti dice niente Miccichè sottosegretario all'economia del Berlusconi ter, se non vado errato, ed oggi comunque satrapo demiurgo di tutto quel che il PDL fa in Sicilia?

E poi ... se vogliamo parlare di cocaina, bello sarebbe replicare l'inchiesta illegale fatta dalle iene sui parlamentari...

sarà che purtroppo non mi faccio di niente (tranne che di estratto crine di stalin disciolto in sangiovese-sirah-nerello mascalese) ... ma per quanto mi riguarda, preferirei non aver deputati cocainomani o comunque drogati o dopati come cavalli (chissà che sostanze iniettano nel 73enne più schizzato del globo...?) o che almeno vengano perseguiti come qualunque altro cittadino o squalificati/penalizzati come qualunque altro sportivo agonista.

Vi immaginate penalità negative alle votazioni alle camere in proporzione all'uso di doping da parte dei parlamentari?

Queste sono idee innovative!
;-D

Ho scritto il mio post prima di leggere il tuo, ma siamo più o meno allineati su molte cose. Però Marrazzo secondo me deve dimettersi, uscendo dal trucchetto dell'autosospensione...

Sì, l'autosospensione di Marrazzo (invece delle dimissioni) è discutibile.
L'autoassoluzione di superpapy invece è una vera maialata.
Nessun giornale (neanche quelli del Debenedetti) si permette di difendere Marrazzo. Se il pierino di turno fosse stato del pdl i fogliacci di Feltri e del belpietro starebbero già a urlare all'eversione nei confronti di un presidente scelto dagli elettori.
Cromosomi o no, la differenza c'è, e tanto basti.

E ci mancava pure che non ci fosse! Dopo aver giustamente condannato il comportamento di papi, i PD non potevano che fare quello che hanno fatto e obbligare Marrazzo ad andarsene. Altrimenti la già scarsa credibilità avrebbe raggiunto dimensioni da particella subatomica...
Resta ancora insoluto il quesito sul perché si tengano caro Bassolino, ma temo di sapere la risposta... altro che il ricattuccio dei 4 CC...

Sottoscrivo quanto dice Eeka

sono sostanzialmente d' accordo con luciano / idefix. per quanto mi riguarda della vicenda marrazzo mi dispace soprattutto per l' uomo che ora è in difficoltà.

sapevo che qualcuno l' avrebbe buttata in caciara dicendo che anche a sinistra ci sono gli stessi identici casi che si verificano a destra ma la vicenda in questione non c' entra assolutamente nulla con quella di berluscopi. lì c' era in mezzo uno che forniva coca e donne per ungere illecitamente alcuni meccanismi. qui si tratta di un ricatto privato (poi certo che la sinistra non è molto meglio della destra in generale...).

ultima considerazione: mi sembra di ricordare che anni fa marrazzo fosse ospite di quel programma televisivo... harem. se la memoria non mi inganna in quella occasione pensai che per quanto riguardava i sentimenti marrazzo era troppo duro (forse disse che non avrebbe mai perdonato il tradimento di sua moglie)... se la trovate andatevela a rivedere... le ultime parole famose?

Considerato il clima da notte dei lunghi coltelli che si respirava alla Regione Lazio (sono mesi che si parla di rimpasto), io non sono così sicura che si tratti solo di un ricatto privato...
Le "debolezze private" di Marrazzo erano note ai suoi compagni di partito da molto tempo. Guarda caso lo scandalo è scoppiato quando si incominciava a parlare di candidature.

Ri-sottoscrivo quanto dice Eeka

Sono d'accordo con Eeka e con Luciano, soprattutto là dove dice: "non credo molto alla fiaba dei quattro carabinieri sciolti e penso si tratti di un piano dettato da livelli più alti e con scopi più torbidi".
E' prassi che le malefatte dei carabinieri vengano
coperte. Se saltano fuori in modo così eclatante non è solo perchè di mezzo c'è Marrazzo, con tutto quello che rappresenta, ci sono dictat dall'alto, dove è stato organizzato e gestito il tutto.
Vorrei avere io il "vitalizio" che avranno quei quattro per esersi prestati al gioco.
Però, ragazzi, se non è mafioso tutto questo!!!!!!!!

Quanto ai cromosomi, credo che l'essere di "Sinistra", nell'accezione che dava Norberto Bobbio del termine,sia proprio stampato nel DNA.
(Per quanto abbia molta influenza anche l'ambiente.)

Perdonate la domanda (infame), ma sbaglio o tra i cardini dell'essere di sinistra, a parte il "scegliere princìpi di fondo a cui (tentare di) indirizzare la vita e le scelte," c'e' un'ossessione per le dietrologie tendente al paranoico?

Ossessione per le dietrologie? Non direi proprio.
Se rileggi il mio post, Giorgio, non mi sembra che sia un test "complottistico". Solo il punto 5) accennava alle mie (sottolineo MIE) perplessità sulla vicenda. Cito solo due elementi:
1) anche un bambinello sa che i ricattatori non si fanno pagare con assegni ma in "banconote di piccolo taglio non segnate",
2) comunque nessuno è nemmeno andato a incassarli, quegli assegni.
Non è un po' strano?

c'e' una cosa che non capisco: il fatto di chiamare uno che va a prostitute/i uno che ha delle debolezze. La debolezza si ha quando, oh capita una volta ho fatto una debolezza. Uno che paga €€€ per sesso non commette una debolezza, lo fa consapevolmente, e poi si nasconde dietro la storia della debolezza, e dello stress...che poi siano uomini, donne, festini poi non conta, sono solo dettagli. Ma io dico: un politico che si tiene la cerinera chiusa e pensa a governare il Paese, no?

scusa, intendevo cerniera

Il comportamento di Marrazzo allo stato dei fatti che sono emersi appare estremamente grave e irresponsabile. Ognuno della propria vita privata è libero di fare quello che vuole, nei limiti del codice penale, quando è un privato cittadino però. Quando assume una carica importante e di responsabilità il discorso cambia. Non si può pretendere di rappresentare una coalizione e chi ti ha votato comportandosi con colpevole leggerezza. Tra l'altro, a leggerezza ha aggiunto altra leggerezza. Pur sapendo di essere stato "attenzionato" si presentava agli "appuntamenti" con l'auto della Regione. E, come se non bastasse, finito sotto ricatto pensava di uscirne senza denunciare il tutto ma, anzi, illudendosi di coprire l'episodio cedendo al ricatto. Infine, la penosa difesa davanti alle telecamere cercando di negare l'evidenza. Io non voglio crocifiggere nessuno, ma pare evidente il comportamento di Marrazzo abbia esposto non tanto la sua persona (affari suoi) ma ciò che rappresenta al ricatto; tutto ciò è inammissibile.

Sì. Ma, al di là di ogni giudizio morale e politico
(Marrazzo non è comunque giustifcabile), sono d'accordo con Luciano: gliel'hanno messo sontuosamente in quel posto.
Le dietrologie vengono a proposito più che mai, direi. :-)

Non sono d'accordo, Ilva. Il mio non è un giudizio morale e politico. E' olo politico. "Gliel'hanno messo sontuosamente in quel posto" come affermi coloritamente (non è una critica, anzi) perché lui si è messo irresponsabilmente (sempre che non salti fuori qualcosa di peggio) in condizione di farselo mettere in quel posto. Chi assume una carica di quella responsabilità non può comportarsi in quel modo. Poi, dal punta di vista umano, mi dispiace e neanche voglio immaginare come mi sentirei al suo posto. Ma questo, in politica, conta meno di zero.

penso si tratti di un piano dettato da livelli più alti e con scopi più torbidi: a quali livelli ti riferisci e a quali scopi?
Per dire, se vado in banca a prelevare 20,000 dollari il giorno dopo mia moglie mi chiede checcacchio sto facendo. Se invece emetto 2/3 assegni con l'accordo che non vengano incassati, posso prelevare pian pianino i 20,000 dollari e farmi poi restituire gli assegni. No Luciano, non mi pare strano :)

Io son d'accordo al 100% con il post di Luciano.
Mi cadono davvero le braccia, però, se penso al programma che Marrazzo conduceva, in difesa dei cittadini.
Uno così non mi fa compassione. Uno che da anni va a trans, che tradisce la moglie, che spende 5000 euro per una serata (ma cosa doveva fare di così particolare il trans? Ho proprio sbagliato lavoro, io!), che si permette di firmare assegni per 60.000 euro senza fare una piega, è un essere indegno.
Concordo con chi dice che la debolezza si ha una volta. Io non sono nemmeno così stupita di fronte alla cocaina.
Mi fa più schifo lo schiaffo alla miseria e l'ipocrisia del classico padre borghesuccio e CATTOLICO.

...uhm... molto interessante la tua conoscenza di queste technicality, george!

Comunqeu sia, penso che il 'core' del post fose la differente gestione politica, umana e mediatica di una vicenda di scandalo-ricatto-gossip da parte di un partito di sx con responsabilità di governo rispetto ad una simile situazione gestita da una formazione di dx al governo.

E rilevo e sottolineo che - indipendentemente dall'ipotesi complotto o complottino - Marrazzo ha sbagliato 2 volte (nel vizietto, che non è idoneo ad una figura di governo che ha pure 'investito' sulla propria immagine di affidabilità; e nel cascare al gioco del ricatto, che lo consegnava mani e pidei non solo ai caramba deviati , ma anche a praticamente tutti i media del presidentissimo...).

Il partito lo ha costretto a fare un passo indietro , ma, giustamente secondo me, non per questo deve automaticamente mandare in vacca il mandato a governare che ha ricevuto in quanto coalizione di csx dopo un'infame epoca storace che penso tutti quelli che vivono nel lazio ricordano.

Per cui in questo momento è giusta e responsabile la soluzione della sospensione.
Occorre tempo e responsabilità per valutare il da farsi.
sarebbe inutile, dannoso per tutti e evidentemnte autolesionistico consegnarsi alle urne adesso a caldo. Nemmeno un partito di tafazzisti mononeuronici potrebbe farlo.

Se la buona fede fosse equamente istribuita nel globo, il cdx avrebbe dovuto da tempo fare altrettanto a livello nazionale.
Spodestare il despota, consegnarlo alle dovute riflessioni ed ai giudizi di magistratura e dibattito interno ed intanto gestire il meritato (???) mandato elettorale con un governo di transizione a guida tremonti o Fini o Maroni (sembrano ipotesi credibili, no?) comje si usa fare nelle normali democrazie parlamentari.

Penso che tale sarebbe il senso del post di Luciano.
Ed il fatto acclarato che un discorso del genere nell'attuale PDL è impossibile, inimmaginabile al limite della bestemmia, la dice lunga sulle differenze tra destra e sinistra oggi in Italia e non ci sono dietrologie o davantologie o visioni parziali che tengano.
Anche il CAF ce l'avrebbe fatta da solo a capire che era l'unica soluzione praticabile.

Eeka, da quanto so, Bassolino tiene sotto scacco un po' di gente coinvolta a vario titolo in affari poco chiari. E' per questo che non si schioda dalla sua poltrona. Al PD non conviene che se ne vada, salterebbero troppe teste.

infatti nella prima repubblica quando uno ci cascava veniva sospeso dal partito immediatamente. credo anche forlani ma non ci gioco sopra niente.
poi quel tale dell'udc trovato con puttane e coca ha inaugurato la nuova stagione in cui di fronte ad un fatto del genere si chiede un aumento del compenso per favorire il ricongiungimento famigliare.
berlusconi poverino, con la moglie a macherio, era anche giustificato a portarsi le puttane a palazzo.
marrazzo, credo la moglie e la figlia ce le abbia a roma.
per cui...

Una cosa non esclude l'altra e l'altra non esclude la terza: Marrazzo è stato indecente, Marrazzo è stato cretino, Marrazzo è stato fregato.
In ogni caso:
1) deve andarsene definitivamente dalla presidenza della regione Lazio,
2) bene ha fatto il Pd a premere affinchè lasciasse l'incarico,
3) a sinistra questi comportamenti scorretti alla Marrazzo fanno schifo e suscitano ripulsa,
4) invece a destra ingoiano di tutto.

A destra non significa essere un seguace di berlusconi, mio caro.
A destra ci sono persone che sanno pensare con la propria testa, amano la cultura, le discussioni vivaci e, per la cronaca, non si alzano la mattina pronti al sacrificio per la partia. Luciano, ho notato con tristezza che ultimamente ti stai montando come un pazzo sulla dicotomia destra/ sinistra. Ma ad un livello tale che e' difficile comunicare piu' con te, quindi per questa settimana evitero' di contraddirti ulteriormente.
Un abbraccio, dal deserto :)

Che a destra ci siano persone bravissime, non l'ho mai dubitato.
Che tutte le persone di destra debbano stare con i berluscones non lo penso proprio: basta elencare (tra gli altri) Scalfaro, Montanelli, Travaglio, Fisichella, quattro persone di destra lontanissime da Berlusconi, considerato da loro un nemico della democrazia.
Che però la "dicotomia destra/sinistra" (come dici tu) sia una (anche se non la sola) delle discriminanti decisive dello scenario collettivo non solo certo il solo a pensarlo o a scriverlo. E in Italia stare dalla parte di Berlusconi, contro Berlusconi oppure far finta di essere equidistanti non è tutto sommato indifferente come preferire gli spaghetti, gli spaghettini o le linguine.

Giorgio, avresti - comment dire? - la bontà disinteresata di ilustrarmi dove Luciano sta 'montando come un pazzo' e dove invece magari sta proponendo post spinosi, magari a due entrate, come questo qui, che possano generare una discussione durante la quale emergano le ragioni della destra da una parte e quelle della sinistra dall'altra?

Cos'è ? E' troppo impegnativo e poco divertente dover cacciare le mani nel fango dei fatti e ricavarne delle analisi, rispetto a baloccarsi con etichette e commenti a 3 righe sulla base di 'avete gli occhi coperti di sciarpe rosse', 'volete vedere solo ciò che vi conviene'?

Eppure in un qualunque post e relativi commenti qui sul blog di Luciano puoi trovare più di uno spunto critico verso personaggi, protagonisti ed errori della sinistra.
Non ti ho mai letto criticare il berlusca, però.

Ne deduco che non parlavi di te, quando facevi l'apologeta dei 3-4 liberi pensatori di destra (sono i miei amici allora!), oppure sporcarsi le ghette col fango del logos non fa trendy?

ps non mi hai ancora risposto sulla cocaina di miccichè e su una ventina di altre questioni che ti ho rivolto negli altri post.
Attendo che il deserto ti renda profeta, come i grandi del vecchio testamento. Tornerai sicuramnete con almeno qualcosa da dire.

Voglio fare un volo pindarico, potrebbe sembrare uno scherzo, ma non è uno scherzo. Marrazzo col suo comportamento irresponsabile si è posto nelle condizioni di essere ricattato. Il caimano, con un comportamento ancora più irresponsabile in relazione alla diversa importanza della carica che ricopre si è posto nelle condizioni di essere ricattato. Ma lo stesso caimano, alla guida del paese ha creato le condizioni di sfascio finanziario per esporre lo stato al ricatto economico del rientro dei capitali con il cosiddetto scudo fiscale. A una domanda esplicita fatta ieri in una trasmissione televisiva, "Lei ritiene che lo scudo fiscale possa favorire il ritorno di capitali mafiosi in Italia?" il procuratore aggiunto della Repubblica presso il Tribunale di Reggio Calabria, Gratteri, tra i più esperti di 'ndrangheta ha risposto senza esitazioni di sì.

Tra l'altro, oggi ho letto dell'ennesimo indecente comportamento di Berlusconi. Venuto a conoscenza del ricatto contro Marrazzo, invece di dirgli com'era suo dovere "va subito dai magistrati", gli ha suggerito di recuperare il materiale "scottante". (E con ciò anche lui l'avrebbe tenuto per il collo)
Disgustoso: ennesimissima dimostrazione dell'inaffidabilità personale e istituzionale di SB.

Non so se Berlusca ha telefonato al Marrazzo per poterlo ricattare. Secondo me è più probabile che abbia voluto "fare il simpatico" avvisandolo e facendogli vedere che tra uomini ci si capisce e ci si aiuta.
Io ricordo con disgusto le poche settimane passate all'interno del palazzo della Mondadori, quando ero consulente. Che mondo.

Non ho scritto che volesse ricattarlo pure lui. Ma che:
1) da presidente del Consiglio DOVEVA dirgli solo una cosa: andare dal magistrato,
2) garantendogli il proprio silenzio, consigliandogli di tacere e anzi di provare a recuperare i video, Berlusconi stabiliva con Marrazzo (persona e politico) un legame torbido e complice, detl tutto scorretto e ai margini della legalità.

@Alessandra: appunto. Intendevo d queire proprio quello che hai scritto tu. bassolino tiene sotto scacco un intero partito perché garante e terminale politico di interessi oscuri.
Un partito che dice di avere a cuore la questione morale dovrebbe cacciarlo a calci. Altrimenti non ha nessuna credibilità nel presentarsi come alternativo alla corruzione. Non si ricostruisce il tessuto morale e sociale di un paese sulle ambiguità e le collusioni.

Scusate, aggiungo una notazione sul possibile complotto ai danni di Marrazzo. Ripeto, dovrebbe guardarsi più dai suoi compagni che dal PDL.
Inoltre, visto quello che sta uscendo fuori (il giro di persone coinvolte è molto vasto), mi sembra il classco scandalo romano in cui tutti sapevano ma stavano zitti perché dai trans ci andavano pure loro.
Ma non si può tenere il silenzio per sempre. Dei gusti di Marrazzo si sapeva dal 2005, era ovvio che prima o poi sarebbe saltato il coperchio

ri-ri-sottoscrivo

Eeka, sottoscrivo quanto dici.
Ho toccato con mano le storture nate dai comportamenti amorali di tutti i partiti, e in questo particolare caso di cui parliamo, del PD in Campania.
Non credi cambi molto nelle altre regioni. E' per questo che non sono andata a votare il nuovo segretario, pur piacendomi molto Marino. Questa "lavata di faccia" che il PD vuole farsi è una vera ipocrisia.
Bassolino, purtroppo, sarà inchiodato alla sua poltrona fino alle prossime elezioni. Devo dire, comunque, che non staremo meglio in futuro, visto che il candidato presidente alle regionali del PDL è Cosentino, del quale si dice che sia indagato per legami con i clan camorristici del casertano. Di bene in meglio, non c'è dubbio.
Passeremo da una merda ad una altra, con buona pace di tutti i partiti a destra e a manca.

occazzo io al megacomplottismo non ci avevo pensato.
eeka grazie - quadra in effetti.
Quadra anche la sinistra telefonata ricevuta da Marrazzo dal Berlusca che amorevolmente lo avverte del materiali guardumpò proprio qualche giorno prima.
Galantuomo!

Io la penso come una famosa attrice americana (Jane Fonda mi pare...):

"Preferisco i Presidenti che fottono le donne (o i trans in questo caso...) piuttosto che quelli che fottono il Paese!"

Allora in Italia siamo fortunati, visto fanno entrambe le cose.

@ ruotadiscorta
Grande!
effettivamente concordo.
Preferisco anch'io le persone con vizi e virtù chiari e senza doppio fondo a tradimento proprio nell'esercizio delle proprie funzioni pubbliche.

Il senso etico della cosa, però, vorrebbe che se hai i vizietti, chiaro non li vai a sbandierare, ma nemmeno ti ergi nella carriera politica a paladino e paradigma della famiglia nucleare , che ormai siamo rimasti solo noi povericristi a interpretarla e mantenerla senza necessariamente promuoverla.

E fra un pò ci pansano scajola e sacconi a dare nuovo rilancio alla famiglia nucleare...
Sic!

Luciano, sull'argomento consiglio il post di Marina dove racconta l'incontro con un tassinaro di sinistra:
http://ineziessenziali.blogspot.com/2009/10/mosca-bianca.html

I commenti per questa nota sono chiusi.

Motore di ricerca del Ringhio di Idefix

  • Si clicca su "Motore di ricerca", si apre un link, si clicca su "Ricerca personalizzata" e si usa come il normale Google. Solo che la ricerca è interna al blog

giugno 2015

lun mar mer gio ven sab dom
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30