La mia foto

Contatore Shynistat

  • Contatore

I miei vecchi post del blog Kataweb

Altri vecchi post del blog Kataweb

Blog powered by Typepad
Iscritto da 07/2007

Lettura quotidiana della Bibbia

  • • Da "Giacomo, 1,22": "mettete in pratica la parola e non ascoltatela soltanto, illudendo voi stessi"
  • Lettura quotidiana della Bibbia

« Polanski, la bambina stuprata, la viscida solidarietà internazionale | Principale | Approvato alla Camera dei Deputati il grimaldello fiscale (nome in codice: scudo fiscale) »

30/09/2009

Commenti

Feed Puoi seguire questa conversazione iscrivendoti al feed dei commenti a questo post.

Quando si va su questi temi vado in "brodo di giuggiole", non per niente sono un assiduo frequentatore del Blog di Paola, la più amabile capoTribù che circoli per il web.
Nella mia vita non brevissima ho avuto sempre (fin da piccolissimo) tantissimi gatti, la metà circa dei quali, compresa Clotilde che vive adesso con noi, randagi o trovatelli.
Di cani molti di meno, il primo me lo sono potuto permettere (perché avevo lo spazio necessario) solo 32 anni fa; sempre randagi abbandonati, quasi mai ho potuto godere della gioa di allevare dei cuccioli, come invece ho fatto più volte con gli a-mici baffuti.
La mamma adottiva di Clotilde sono io e lei come figlia mi tratta come una pezza da piedi... si dice da noi (nel senso che l'ho viziata in modo incredibile).

Oh ma che meravilliosa storia! Anche noi siamo una famillia di gate adotate e scriviamo sul wesb da due ani.
Sapiamo il gatesco, il cagnesco e anche l'itagliano.
Un bacione ai tuoi cani e gati!

Ho visto, Trudi,
complimenti per la tua "tribù".
Chi ama concretamente gli animali è mio amico a prescindere da tutto il resto. A proposito vi racconto un piccolo fatto:

Alcune sere fa ho visto un mio vecchio amico che si avviava verso un giardino con la moglie ed erano preceduti o seguiti da tre gatti di cui una vistosamente incinta.
Sapendo che lui è il gattofilo (sua moglie un po' meno), gli ho chiesto:

"...sono tuoi questi gatti?"

E lui: "No questi sono amici che ci seguono per farci compagnia..."

Interviene la moglie che scambia la mia domanda per una presa in giro e mi dice alcune cose evidentemente alterata.

Al che io mi scuso e le rispondo:

"signora, conosco suo marito da quando eravamo bambini e ci consideriamo amici, ancor più sono miei amici coloro che amano i gatti e gli animali in genere. Deve credere che nelle mie parole non c'era alcun intento canzonatorio, semmai di ammirazione per gente come voi che amate queste bestiole e che, vedo, siete da queste ricambiate".

Al che la signora capisce che io e mia moglie (che era con me) non eravamo della schiera di persone che evidentemente hanno nei loro confronti degli atteggiamenti stupidamente canzonatori. E si scusa a sua volta.

Poi proseguiamo insieme verso il giardino parlando amabilmente dei nostri familiari a quattro zampe, sempre in compagnia degli altri tre silenziosi a-mici.

Se potete diffondete il mio appello, se volete (e fate bene a volerlo) un cane, andate in un canile che ce ne sono tanti e lì di sicuro troverete qualcuno dei miei fratelli o sorelle che vi piacerà, magari a prima vista vi sembreranno bruttozzi ma non fermatevi a queste stupidaggini estetiche perchè contano altre cose più importanti titpo la simpatia e l'affetto e vedrete che la vita con loro vi diventerà colorata e più bella, se poi volete va beh vi concedo che anche i gattacci ci possono stare, in una casa.

Cara famillia di trudy, l'itagliano forse non ancora benissimo, ma sapere il canesco, oltre alla lingua madre gattesca, vi fa onore.
La mia gatta Milva (così per via del pelo rossiccio) vi saluta in lucertolese (lo sta ancora studiando, temo però che lo faccia con losche intenzioni).

Abbè a questo punto un salutone da Maestro Yoda e Black Mamba (che peraltro Luciano e Tatjana hanno conosciuto di persona- nel senso che sono stati ricevuti dalle loro Maestà mollemente assise sul cuscino regale...) non ve lo leva nessuno.

Peraltro colgo l'occasione di questo post per altre due cose:
1) Se non potete permettervi un cane o gatto, dedicate una-due ore della vostra giornata a un rifugio di animali abbandonati, anche per portare a spasso i quattrozampe. Sono volontaria al Gruppo Ambiente di Ronchi da ormai cinque anni e vedo che le persone disposte a questo purtroppo son sempre meno... e gli abbandoni sempre di più...

2) (che non c'entra nulla). Oggi ho ripreso in mano un vecchio Dyd della mia collezione ("La Morte Rossa") e che ti trovo nella horror post? La segnalazione di un libro, "Vita privata, avventure e amori di Michele Crismani dodicenne" di un tale Luciano Comida....
Pensa, lo lessi nel 1007 (12 anni fa) senza avere la minima idea che un giorni ci si sarebbe conosciuti. La vita è veramente una strada piena di crocevia!!

Ooopps... 1997... non sono un Immortale...

Non mi ricordavo che fosse segnalato su Dylan dog. D'altra parte...visto che la copertina di quel libro (il primo della mia serie con Michele Crismani protagonista) aveva proprio DD sullo sfondo...
Ed è vero: i crocevia della vita sono imprevedibili e bizzarri. E rimpiango quando Dylan Dog mi piaceva, quando attendevo con gioiosa ansia il 23/25 di ogni mese, la sua comparsa in edicola. Ormai, da quasi due anni, non lo compro più: come ho scritto qui sul blog, ho divorziato dalla serie dopo vent'anni fedeli: ogni trenta giorni, la delusione si ripeteva atroce.

Grassie a tuti per i complimenti. Noi ci piace avere molti amici, cioè... più che noi, le mie due sorele. Io sono una che odio tuti gli animali. Preferisco le persone.
Però il cagnesco l'abiamo studiato per poter parlare coi nostri vicini!
Il lucertolese no: ma io le lucertole le caturooooo!

Il blog trudecso è assai grazioso e gustoso.

Charlie, mi sa che seguirò il tuo consiglio. Tu e Nick siete fantastici!

Ciao a tutti, sono Aisha (o Ajša, se preferite, visto che Marinella mi ha presa in Croazia), una bassotta dal pelo ruvido che però ama moltissimo anche quei bastardini di cui state parlando. Ne ho conosciuta una in particolare, al canile di via Orsera, i primi giorni di quest'anno: sembrava bassotta come me, anche se di pelo liscio, ma aveva le gambe lunghe come quelle delle Kessler, altro che le mie palette! Era simpatica ma forse un po' troppo giocattolona per me che non sono più tanto giovane, e forse Marino e Marinella hanno fatto bene a rinunciare a prenderla. Assomigliava molto a quella sfortunata Meggy di cui ci ha già parlato Luciano, non vorrei che fosse stata proprio lei.
Sono contenta di avervi potuto salutare perché penso di non avere più molte occasioni: neanche un mese fa il dottore mi ha trovato un brutto male, quello che voi chiamate tumore. Io però non me ne rendo conto, al momento sono solo un po' più stanca del solito, gioco di meno soprattutto con uno dei nostri gatti col quale fino a poco tempo fa mi divertivo un sacco a fare la lotta, ma mangio con appetito e soprattutto sono sempre circondata (anzi, mi sembra di più) dall'affetto dei miei.
Una sincera annusata ed un'affettuosa leccata a tutti!

Ah, sig. Luciano, per il Dyd la capisco. Anch'io ho chiuso con il numero 173.

un saluto da Fiocco, che è un barboncino di razza (non che io ci tenga ma me l' hanno dato così...) molto furbo e intelligente che usa i suoi occhietti per impietosire la gente e per cercare di ingrassare il più possibile...

quando siamo stati a casa vostra Francesco era già malato , anche se si vedeva poco , aveva ancora tutti i capelli...
e Charlie gli si è appiccicato alla gamba per un bel po'...(vero è che continuavano a cader per terra , dalla tavola , pezzetti di salame e pane e formaggio....gngngn)
Un caro saluto a tutti , e mi raccomando leggiglieli a Charlie che poi lo va dire agli altri

Mi fate cominciare la giornata col groppo alla gola.
Dico qualche parola ad Aisha (o Ajša): ti faccio tutti gli auguri possibili (e impossibili, che forse valgono anche di più). E cerca di continuare ancora a non renderti conto di quel "brutto male" e di come lo chiamiamo noi umani. Finchè puoi, goditela e vivi bene o benino o così così con i tuoi amici.
Arti: quella è una serata che è rimasta dipinta nelle nostre menti, dentro i nostri capillari, sulle pareti della casa. E il modo in cui Charlie si comportava con Francesco non credo che lo dimenticherò mai. Io, Tatjana e tutta la tribù mandiamo un abbraccio caldo o fresco: scegli tu a seconda della temperatura che c'è lì da te.

Lacrime! Dolci però,perchè comprendo appieno Charlie e anche te e Tatjana che lo avete accolto e amato,nel vero senso della parola.
Anche la mia Lilla è una trovatella ed è parte integrante della famiglia.
Una abbraccio onnicomprensivo
Cristiana

Quasi sei mesi ci ha donato ancora Aisha! Li ha vissuti un po' più stancamente del solito (comunque non era più una ragazzina) ma sempre con tanta gioia. La sua gioia di vivere e quella, preziosissima, che ha continuato a donarci, sopraffacendo, almeno parzialmente, la consapevolezza di noi umani.
Solo la scorsa settimana il crollo è stato repentino e, prima che il suo stato degenerasse penosamente, abbiamo voluto farla addormentare nel nostro abbraccio e fra le nostre carezze. Grazie di tutto Aisha e grazie Luciano per l'ospitalità e la sensibilità.

Aisha aveva raccontato la sua storia su questo blog il 30 settembre 2009.
Le avevamo fatto gli auguri (possibili e impossibili) affinchè potesse vivere "bene" qualche mese con i suoi amici umani.
Adesso che purtroppo li ha lasciati, un abbraccio affettuoso a Marino e Marinella e un "riposa in pace" ad Aisha.
Anche se dirlo così, sulle elettroniche righe del Web suona gelido, mi sento vicino al vostro dolore. E che giunga presto l'amore sleccazzante di qualche altro/a zampettante.

I commenti per questa nota sono chiusi.

Motore di ricerca del Ringhio di Idefix

  • Si clicca su "Motore di ricerca", si apre un link, si clicca su "Ricerca personalizzata" e si usa come il normale Google. Solo che la ricerca è interna al blog

giugno 2015

lun mar mer gio ven sab dom
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30