La mia foto

Contatore Shynistat

  • Contatore

I miei vecchi post del blog Kataweb

Altri vecchi post del blog Kataweb

Blog powered by Typepad
Iscritto da 07/2007

Lettura quotidiana della Bibbia

  • • Da "Giacomo, 1,22": "mettete in pratica la parola e non ascoltatela soltanto, illudendo voi stessi"
  • Lettura quotidiana della Bibbia

« Ho deciso cosa votare alle Europee | Principale | Il pianeta delle scimmie »

24/05/2009

Commenti

Feed Puoi seguire questa conversazione iscrivendoti al feed dei commenti a questo post.

Io lo troverei un dstino tragico.
E visto che voto a sinistra, sarei invidioso secondo lui?
Quelli che votano per lui lo invidiano, e lo votano per montare sul suo carro e cercare vagamente di assomigliargli.

Post che condivido parola su parola
Buona Domenica,
divertitevi e riposatevi

a quanto pare, a lui piace anche giocare al dottore

Il nano è una figura tristissima e patetica, oltre ad essere profondamente malato.
Dire che chi vota a sinistra lo fa per invidia nei suoi confronti è solo l'ultima delle sue cretinate elettorali. Io credo che stia cominciando a capire che gli sarà sempre più difficile dribblare gli ostacoli. Ci vorrà ancora del tempo, purtroppo, ma prima o poi farà una brutta fine, umanamente e politicamente.
Più che invidia, la mia è speranza.

Diventare Berlusca è una cosa che non augurerei anessuno - diverse scimmie però ci somigliano parecchio.
Dopo di che, non so mai se ci fa o ci è. Non so mai se sia autenticamente grossolano o furbamente grossolano. Forse un po' tutte e due. Perchè FUNZIONA. Dire che ce l'abbiamo con lui perchè siamo invidiosi dei trenini, è FURBERRIMO - non già perchè azzecchi di un grammo la realtà ma perchè fa sentire dall'alto quelli che sono i tipici discorsi del basso. Sdogana l'idiozia da comare sull'autobus. Sposta l'accento dal conflitto di interesse, dai processi per corruzione alla psicologia in stile Willy Pasini. Strategia consolidata: lo votano.

Anch'io penso che il peggior lascito di Berlusconi sarà la profonda devastazione dell'Italia. Devastazione intellettiva, culturale, estetica, morale, istituzionale, democratica. Siamo un paese talmente ipocrita e gonfio di piaggeria verso i potenti che una legge all'acqua di rose come i Pacs non viene nemmeno approvata mentre il settantaduenne capo del governo frequenta minorenni senza che la maggioranza degli italioti (e lu Papa) batta ciglio.

Certo che se era così anche da piccolo si spiega l'atteggiamento da grande (si fa per dire): probabilmente era preso per il culo da tutti, gli avranno fatto scherzi terribili, gli avranno rotto e rubato i giocattoli e ora la fa pagare a tutti.

"Chi è malato di invidia personale e di odio politico vota per la sinistra. Le persone che amano la libertà e vogliono restare liberi penso votino per il Popolo della libertà". Francamente, questo manicheismo che vede tutto il bene da una parte, ovviamente la sua, e il male dall'altra, mi lascia perplesso. Da una persona che ha la responsabilità della guida di un paese complesso e in gravi difficoltà economiche come quello italiano ci si dovrebbero aspettare considerazioni, come dire, un po' meno rozze e magari, sia pure in coerenza con la propria linea politica, più articolate. Possibile che il premier non riesca a trovare argomentazioni suffraganti le sue tesi senza per questo offendere in modo volgare anche chi non la pensa come lui? Possibile che non riesca nemmeno a contemplare l'ipotesi che chi non la pensa come lui possa farlo in virtù di motivazioni rispettabili ancorché da lui stesso non condivisibili? Possibile che tutti quelli che fanno parte della sua maggioranza non abbiano il coraggio di intervenire con dei distinguo? Domande retoriche, forse, ma io continuo a pormele.

Ne sono sempre più convinto: Silvio è (non solo ma anche) un caso psichiatrico.

Sì, Paolo
è possibile.
Sta avvenendo.
Dobbiamo prenderne atto
e REAGIRE prima che ci trascini in qualche guaio serio.

Invidiare Berlusconi? Essere un burino, infantile, col complesso del nano malcompensato da megalomania? Neanche per sogno.
Preferisco il mio misero cervallo al suo patrimonio di dubbia provenienza, al suo potere da "re nudo"...

Se io fossi Berlusconi, sarei:
- incapace di godermi i piaceri della letteratura,
- un non-lettore dichiarato,
- complessatissimo per scarsa altezza, orecchie da Star Trek, nasone,
- maleducatissimo e molesto,
- con una risata/sorriso fintissimi,
- con amici tipo Fede e Dell'Utri,
- ignorante come una calza (certo: tutti siamo infinitamente ignoranti ma lui si vanta di non leggere mai un libro),
- fissato con donne fintissime,
- alleato di gente come Bossi, Gasparri, Borghezio, Lombardo, Gentilini.
E dovrei invidiarlo?

Oggi mi sono messa ad ascoltare le conversazioni di un gruppo di vecchietti riunito in un caffè sul lungomare: letteralmente sbavavano per Berlusconi. I loro discorsi avevano dell'incredibile per me, MA questa è una dura realtà da guardare e accettare...
In lui vedono veramente la realizzazione dei loro sogni. sogni, punto e basta. ma tant'è ...
.
Che triste serata nel ricordo di ciò che ho ascoltato nel pomeriggio !

Aggiungo:
presuntuoso e con un quoziente d'intelligenza mediocre (uso un pietoso eufemismo).
Perchè l'intelligenza non è la "furbizia" spicciola del "levantino", ma innanzitutto la capacità di capire il contesto in cui si opera, di valutare la personalità (cultura in senso lato, psicologia, intelligenza)di chi ci sta di fronte. E agire in modo consono.
Berlusca,invece, tratta tutti come se fossero gli amici del bar sotto casa. Gli italiani dovrebbero citarlo per danni morali, viste le figure di cacca che ci fa fare in giro per il mondo...
E con questo credo che abbiamo completato l'inventario delle sue qualità!
PS: Anche le formiche (e io lo sono)si incazzano.

Credo che lui non riesca neanche a concepire che qualcuno possa non invidiarlo per nulla. E' per questo che in fondo è un caso di evidente megalomania patologica. Ma è ancora più seriamente malato chi continua ad avere fiducia in questo abietto bugiardo, collezionista di torbidi affari e di lolite.
Dio abbia pietà di lui.
Io però non riesco umanamente ad averene.

Come ho scritto più volte, io sono cristiano, valdese. E dunque devo (fa parte della mia fede) sforzarmi di voler bene al mio prossimo (nessuno escluso). E' difficile, a volte difficilissimo, in certi casi quasi impossibile. Però quella è la stella polare della mia fede. E dunque, nei confronti di Silvio Berlusconi, provo anche pietà, umana pietà, perchè lo considero (malgrado la sgargiante apparenza) un povero e triste infelice. Ciò non toglie che io faccia quanto è nelle mie possibilità per combattere con gli strumenti della democrazia lui e il berlusconismo.

Ma se io fossi Berlosconi sarei un lettore !
Non mi infilerei nel letto delle veline !
Non sarei alleato di Bossi e Borghezio !
Non sarei cosi' antipatico alla sinistra !
Pero' non nascondo che la posizione di presidente del consiglio e industriale di successo e proprietario della mia squadra del cuore proprio ribrezzo non mi farebbero.
Non invidio Berlusconi per come e' fatto, ma un pochino per quello che ha fatto (di buono, per lui almeno) si.

E, tra parentesi, se io fossi Berlusconi, la mia favolosa moglie non scriverebbe una lettera a Repubblica per dire che sono malato. E, lasciatemi finire, se fossi Berlusconi, non mi sarei sposato Veronica Lario ma la mia stessa favolosa mogliettina !
Purtroppo se fossi Berlusconi avrei 40 anni di piu', questo si sarebbe un male...

giorgio: mi par di capire che, se tu fossi Berlusconi, non saresti Berlusconi.

Be' un torinese non puo' essere Berlusconi, ne' Berlusconi essere torinese.
Povero Berlusconi, se quando avro' 70 anni saro' ancora li ad andare aventi e indietro a far comizi per mezza italia e a lavorare fino alle 4 del mattino... con mille processi che gravano su di me... non che desideri essere gia' in uno spizio, ma a 70 anni spero di aver tempo di godermi gli ultimi giorni serenamente riguardandomi i vecchi film dei fratelli Marx!

che carino questo scambio di battute tra il se fossi di giorgio e la chiusqa di luciano:))))

io sono berlusconi.
non leggo perchè so già tutto, e se non lo so è lo stesso, tanto chi mi circonda dice che lo so.
sono piccolo, ma posso comprarmi le scarpe coi tacchi.
sono anzianotto, ma c'è il viagra.
sarete voi fissati con donne fintissime. io tratto solo minorenni. non rifatte anche se un po' ritoccate.
sono alleato con bossi borghezio gasparri lombardo gentilini, ma non sono poi peggio di cicchitto capezzone vito frattini e larussa.
sono amico di fede e dell'utri, e qui non so proprio cosa dire.
perchè non invidiarmi? per favore, invidiatemi che mi piace tanto!!!
il vostro silvietto

Com'è che conosco un sacco di gente di sinistra che vorrebbe tanto essere Berlusconi?

Marcob,
come vorrei che Berlusconi leggesse il tuo commento !
cavoli, lo vorrei proprio !

anche io, pur disprezzando profondamente berluscopi, ne provo una profonda pena perchè sono sicuro che persone come lui sono, in fondo, circondate da persone che si meritano, cioè fasulle come lui. queste persone non potranno mai amare ne essere amati come me.

Era una vecchia battuta di Steve Martin, credo: se rinascessi donna starei tutto il tempo a toccarmi le tette.
Ecco, se fossi Berlusconi...non so cosa mi farei

Bei commenti, intelligenti e pieni di senso civico.
TIC: ma chi sono 'sti tizi di sinistra che vorrebbe essere come Berlusconi? La prova provata che a sinistra ci sono coglioni?

Quoto TIC.

gcanc,
forse se rinascessi Berlusconi potresti passare tutto il tempo a toccare le tette delle veline :)

non cedo alla provocazione :-)

Enzo Biagi diceva: se Berlusconi avesse le tette, a Mediaset farebbe anche l'annuncitrice.

Luciano secondo me seguendo la battuta mitica "se fossi una donna starei sempre a toccarmi le tette"

"Se fossi Berlusconi, in realtà sarei Tafazzi"

se non ricordi ti rimembro il fantastico italico tafazzi:
http://www.youtube.com/watch?v=ljiMEpW98SU

Tafazzi era eccezionale.

Poveri imbecilli invidiosi e livorosi.

Concreto: non ho capito se dici per ridere o sul serio.
Perchè, se dici sul serio, vorrei puntualizzare:
1) povero...io ho consumi voluttuari (orologi, auto, abiti, gadget, gioielli) da nullatenente, mentre consumi culturali (libri, film, musica, giornali) da nababbo. Dato che non mi manca nulla, non mi sento povero.
2) imbecille...per certi versi penso di esserlo. In quindici anni sono/siamo sempre più invischiati nel berlusconismo e (nemmeno nel mio piccolo) sono riuscito a far nulla per invertire la rotta.
3) invidioso...questa proprio no, se l'invidia sarebbe rivolta a Berlusconi. Posso invidiare Bruce Springsteen quando sale su un palco per suonare, posso invidiare Brian De Palma che gira il piano sequenza di un film, posso invidiare lo scrittore Alberto Ongaro e le sue formidabili trame, posso invidiare il medico che strappa un malato alla morte, posso invidiare uno scienziato che fa una grande scoperta. Ma invidiare un infelice frustrato arrogante come Berlusconi...
4) livoroso...sono arrabbiato, offeso, indignato, contro chi sta massacrando l'Italia. E vorrei cacciarli via dal governo e dal potere (politico, economico e mediatico). Se questo è livore, allora sì: sono livoroso.

Sono andato sul blog di Concreto: il suo commento non era per ridere.

Infatti è venuta anche a me la curiosità. Ho visto il blog di Concreto: da piangere, altro che ridere!
Questo "concreto" è uno di quelli che correrà a guardare il "porco appeso per i piedi". Non manca molto, credo siamo in dirittura finale.

Quando l'Italia diventerà antiberlusconiana e quasi tutti negheranno di averlo mai votato o appoggiato, dovrò lasciare in negozio la mazza da baseball.

Concreto è passato anche da me a sproloquiare.

Cocrete è un personaggio dei fumetti, una specie (se ricordo bene) di umanoide.

I commenti per questa nota sono chiusi.

Motore di ricerca del Ringhio di Idefix

  • Si clicca su "Motore di ricerca", si apre un link, si clicca su "Ricerca personalizzata" e si usa come il normale Google. Solo che la ricerca è interna al blog

giugno 2015

lun mar mer gio ven sab dom
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30