La mia foto

Contatore Shynistat

  • Contatore

I miei vecchi post del blog Kataweb

Altri vecchi post del blog Kataweb

Blog powered by Typepad
Iscritto da 07/2007

Lettura quotidiana della Bibbia

  • • Da "Giacomo, 1,22": "mettete in pratica la parola e non ascoltatela soltanto, illudendo voi stessi"
  • Lettura quotidiana della Bibbia

« Mi vergogno per come l'Italia tratta gli immigrati | Principale | Intitolare una strada di Trieste al fascista Mario Granbassi »

09/05/2009

Commenti

Feed Puoi seguire questa conversazione iscrivendoti al feed dei commenti a questo post.

Dopo certe parole, i commenti sono inutili....Gesù si che è stato davvero il più grande rivoluzionario nella storia dell'umanità e mai parole più belle verranno dette, anche se son pochi coloro che davvero le sentono nel cuore, nell'anima e si ricordano di metterle in atto purtroppo...!!!!

Purtroppo l'ipocrisia e il cinismo miserabile e miserevole fanno parte di una larga parte della società italiana. I personaggi mediocri interpretati magistralmente da Sordi ne sono un esempio. Ma direi che negli ultimi c'è stata un'evoluzione o, per meglio dire, un'involuzione in peggio forse per effetto del rincitrullimento operato in modo scientifico dal circuito televisivo che fa riferimento all'imperatore. Un'involuzione che sta scivolando sempre più verso la barbarie. Anche il salto sul carro del vincitore non è cosa nuova per questo paese dove il massimo pensiero filosofico di alcuni arriva al "o Franza o Spagna basta che se magna". L'unico aspetto positivo che riesco a intravedere nell'opera dell'imperatore e che si possa sempre sperare in una crisi di rigetto.

Il fatto religioso è sempre stato considerato nel nostro paese come fatto di facciata e non di sostanza: chi predica solidarietà e fratellanza senza credere è di fatto considerato un reietto. Ma io credo che, se esiste un Dio, chi pratica quei valori senza credere in lui non può essere dimenticato da Dio. Un caro saluto e, a presto, Fabio.

Tutto in ordine cronologico :)

siamo in un'epoca che vive grazie alle immagini: e da sempre si usano le immagini per convicere quelli che non sanno leggere...e ce ne sono tanti ancora, in Italia (in senso metaforico e non).Dio è tutt'altra cosa, è felicità e presenza...ma secondo me non lo sanno

Certe parole andrebbero lette alla Chiesa e a tutta la sua bella gente che si preoccupata tanto del proprio conto in banca e ai politici benpensanti che si prodigano per respingere i "clandestini criminali e senza cuore".

D'accordo: e questo spetterebbe ai preti, ai vescovi e ai papi quando i "potenti" vanno a omaggiarli. Ma la chiesa cattolica è essa stessa un "potere". E di conseguenza ha in profonda antipatia questi richiami alla parola di Dio.

Secondo me, Luciano, il peggio è che la gente sia così ignorante da non conoscere la verità, e così ottusa ed eclissata dai vari Grande Fratello da disinteressarsi completamente alla verità.

La televisione commerciale ha piallato il cervello e anestetizzato le coscienze degli itaaliani.
Aggiungo solo una cosa sulla Bibbia: è un paradosso che, in un paese teoricamente cristiano, sia un testo così ignorato e così inascoltato. Ma di ciò ha responsabilità enormi il Vaticano: ricordo che fino al 20 settembre 1870 (breccia di porta Pia, arrivo dei bersaglieri, fine dello stato della chiesa) la lettura della Bibbia in italiano era, a Roma, reato penale.

Nella Bibbia si trova di tutto e di tutti i gusti...si trova anche Moïse che invita la tribù dei Levi a sterminare tutti quelli che non si sottomettono a Dio
"Gridò loro: «Dice il Signore, il Dio d'Israele: Ciascuno di voi cinga la spada. Andate in giro per l'accampamento, da una porta all'altra, e uccidete ognuno il proprio fratello, ognuno il proprio amico, ognuno il proprio parente». I figli di Levi agirono secondo il comando di Mosè e quel giorno perirono circa tremila uomini del popolo. Allora Mosè disse: «Ricevete oggi l'investitura dal Signore; ciascuno di voi è stato contro suo figlio e contro suo fratello, perché oggi Egli vi accordasse una benedizione»".

Come la mettiamo?

Nella Bibbia vi sono parti (ad esempio quella da te citata, ma anche molte altre ben peggiori) tribali e arretrate, frutto sorpassato di una società e di una cultura lontana migliaia di anni.
Per destreggiarsi nella Bibbia senza cadere in pericolose interpretazioni letteraliste e fondamentaliste, penso ci sia un unico criterio: inquadrare il testo e il suo significato nel contesto storico/antropologico di 2500/2000 anni fa. Ed ecco che, allora, ogni parte che troviamo tribale e aggressiva, venata di razzismo e di violenza, va rigettata perchè appartiene al passato e (sperabilmente) solo al passato. Mentre va accolta ogni parte che ci dice di muoversi nella direzione dell'uguaglianza e della giustizia.
Questa è la lettura "evoluzionista" della Bibbia e del rapporto tra Dio e gli uomini. Se no, se ci si ferma solo alla lettera del testo, si resta prigionieri di un contesto che non ci appartiene più.
Lo diceva anche Paolo: " la lettera uccide ma lo Spirito vivifica"

Ma chi detta il criterio? Ognuno per sé? E chi dice che un criterio sia più giusto dell'altro? da chi viene l'imprimatur visto che dall'alto vige il silenzio da millenni?

Tra l'altro, la società tribale esiste ancora in molte parti del mondo. Perché loro avrebbero torto e noi ragione? Dobbiamo andare di nuovo a "convincerli" con Bibbia e spada come si faceva una volta? pare che ci stiano riprovando in Afghanistan e i talebani si sono un po' incazzati minacciando persino il papa.

L'oscillare tra due letture dei testi originali ci riporta alla ragione. Eppure quando l'oratoriano Richard Simon, nel 1678, tenta la stessa operazione che proponi tu viene condannato sia dai cattolici che dai protestanti e la sua opera messa all'indice.

Si tratta appunto di 331 anni fa, altro contesto storico, religioso, culturale.
Con tutto il male che io penso delle gerarchie vaticane, adesso sarebbe impossibile tornare alla situazione di metà Ottocento. Quando (fino al 20/971870 e all'arrivo dei bersaglieri, con la fine dello stato della chiesa) la lettura in italiano della Bibbia era, a Roma, un reato penale.

Sei troppo generoso. Nel 1903 Papa Pio X arriva a condannare l'eguaglianza tra gli uomini con queste parole:"La società umana, così come l'ha organizzata Dio, è composta di elementi ineguali. Di conseguenza, è conforme all'ordine stabilito da Dio che nella società umana vi siano principi e sudditi, padroni e proletari, ricchi e poveri, colti e ignoranti, nobili e plebei.". In seguito la Chiesa questa papa lo fece santo.
Posizione ribadita da Giovanni Paolo II che condannava non tanti anni fa la Teologia della Liberazione proprio perché faceva una lettura del Vangelo che le permetteva di pescarci il principio dell'uguaglianza su questa terra....

Alle volte c'e' piu' differenza tra uomo e uomo che tra uomo e pietra.

l'ipocrisia fa schifo anche a me, semplice mortale!
aprposito, bisognerebbe informare che l'italia é MULTIETNICA fin dalle più remote origini e ne siamo orgogliosi!

per cortesia, mi mandi una mail col tuo indirizzo' l'ho perso, grazie! (molto latitante come sempre in questo periodo!)

Paola: luciano.comida@libero.it
Gcanc: progresso culturale sociale umano significa più libertà, più diritti, più uguaglianza, più conoscenza, più senso critico, più giustizia, più accoglienza. Ecco allora che, tra i talibani lapidatori di adultere e il governo spagnolo con le unioni tra omosessuali, il secondo è più progredito. Qual'è il criterio in base a cui affermo ciò? Stringi stringi e sintetizzando, direi un criterio etico.
Chi dà l'imprimatur? A me, nessuno: io sono cristiano valdese e laico e dunque nessuna chiesa mi dà ordini o mi impone il modo in cui pensare.
(Detto ciò, non si tratta di imporre con le armi la libertà e l'uguaglianza ai talebani)

Luciano: a proposito del passo citato da Atti degli apostoli, chi è colpevole di plagio: Marx o la Bibbia?
Scusa la boutade irriverente, ma io sono oltre (o forse altrove).
Per me tutti questi discorsi (e la stessa idea di un Dio persona)sono superati...Ti invidio, nel senso buono del termine, per la tua fede di valdese- laico. Io potrei definirmi
spinoziana-laica, possibilista...oppure boh? Certamente non mi identifico con nessuna Chiesa, nè religione rivelata.

L'autore degli Atti degli Apostoli era ebreo e Marx pure. In più, a 35 anni entrò nella chiesa luterana.
Sulla fede: completo rispetto per chi ne ha di differenti oppure è ateo, agnostico. A mio avviso i princìpi che per davvero uniscono sono altri. Per dirne quelli centrali: l'amore per il prossimo, per la giustizia e per la libertà. Chi opera (pur tra mille e una contraddizione) appartiene al "popolo eletto".

Sono d'accordo su quanto dici a proposito dei principi che veramente uniscono.
Tagliamo corto: esiste un'Etica,che può improntare il modo di pensare e di agire di un laico,come di un credente. Per te suppongo che l'affermazione sia lapalissiana. Ma non diamo per scontato che tutti la condividano. C'è ancora chi crede di avere la Verità in tasca. Una cosa è sicura: quel tale deve avere le tasche grandi almeno come la sua presunzione e la sua disonestà intellettuale.

Anch'io cerco (non sempre ci riesco) di non dare per scontate alcune cose che per me sono ovvie. Ad esempio il fatto che (lo dico da cristiano e da laico) su questa terra nessuno (individuo, chiesa, partito, stato, associazione) possiede la Verità assoluta.

Condivido a pieno!
Qualunque persona ragionevole e razionale non può non essere d'accordo con questa tesi...purtroppo non tutti sono razionali e ragionevoli. Lo stesso concetto che il "relativismo culturale" sia negativo (come qualcuno nele alte sferesostiene)lo dimostra.
(P.S. in ogni caso i valdesi mi stanno più simpatici dei cattolici)

Ci sono ottimi saggi scritti da teologi valdesi (penso a Ricca, Tourn e soprattutto Rostagno) sul nesso fede/laicità. Che passa appunto attraverso il radicale rifiuto della "verità in tasca", della chiesa (qualsiasi chiesa) come detentrice e dispensatrice della Verità.

Dio ci chiede uguaglianza e giustizia lipocrisia gli fa schifo.. Reposted it :)

Dio ci chiede uguaglianza e giustizia lipocrisia gli fa schifo.. Nice :)

I commenti per questa nota sono chiusi.

Motore di ricerca del Ringhio di Idefix

  • Si clicca su "Motore di ricerca", si apre un link, si clicca su "Ricerca personalizzata" e si usa come il normale Google. Solo che la ricerca è interna al blog

giugno 2015

lun mar mer gio ven sab dom
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30