La mia foto

Contatore Shynistat

  • Contatore

I miei vecchi post del blog Kataweb

Altri vecchi post del blog Kataweb

Blog powered by Typepad
Iscritto da 07/2007

Lettura quotidiana della Bibbia

  • • Da "Giacomo, 1,22": "mettete in pratica la parola e non ascoltatela soltanto, illudendo voi stessi"
  • Lettura quotidiana della Bibbia

« Quando Cicchitto era di sinistra | Principale | Non digerisco più gli italioti »

14/03/2009

Commenti

Feed Puoi seguire questa conversazione iscrivendoti al feed dei commenti a questo post.

no , Luciano...
ma il fine dell'autovelox è quello di far diminuire la velocita'....non di comminare il piu' multe possibile.
Trovo in questo senso molto piu' utile il Tutor Safety , in azione su molte autostrade
rispetto alla pattuglia appostata dietro alla siepe.
Troverei molto piu' intelligente una cultura del rispetto , anche nella velocita' su strada

Ti do un dato inquietante, a dimostrazione dell'assenza dello Stato (non per colpa dei suoi servitori, ma dei suoi governanti).
Lo sai che il numero dei pattugliamenti della Polizia Stradale è stato, nel 2006, inferiore a quello del 1963? Pur con una quantità di traffico enormemente aumentato.

Quoto Arti. Inoltre Luciano, anche seguendo il tuo esempio, se una volante della polizia fungesse da deterrente a ladri che vogliono compiere un furto, e il furto non avvenisse, cosa vi vedresti di male?

La mia opinione insomma è questa: meglio un automobilista che rallenta per aver visto la segnalazione che uno che si schianta per l'eccessiva velocità. Vicino a dove abito io, sull'A8, c'è una curva piuttosto pericolosa dove si trova un segnalatissimo autovelox. Tutti rallentano perché è segnalato, e se così non fosse avremmo qualche multa e parecchi incidenti in più.

Trovo veramente assurdo l'obbligo di segnalazione dell'autovelox: avrebbe un'effettiva funzione preventiva solo se ce ne fosse uno ogni... 400 metri. Così invece è solamente una goccia nell'oceano, poche centinaia di metri contro decine, centinaia di kilometri dove dei potenziali assassini corrono impuniti a velocità ben superiori a quella limite.
Altro discorso è il tutor, d'accordo con chi lo ha citato.
La vera prevenzione però, partirebbe dal togliere dal mercato macchine di determinate prestazioni...

C'è troppa indisciplina sulla strada. Sono d'accordo con te: qui si che ci vorrebbe molta severità nei confronti dei pirati della strada e degli indisciplinati. Un abbraccio, Fabio

l'autovelox è segnalato in italia come negli altri paesi europei, e anche a me pare che sia utile come deterrente.
anche il sistema tutor è buono.
a parte però che la maggioranza degli incidenti avviene per motivi indipendenti dalla velocità, ci sarebbe un piccolo e poco costoso dispositivo per risolvere il problema. il limitatore di velocità. già è montato negli autocarri che non possono superare i 90.
dove una menomazione al sistema comporta il ritiro della patente e una sanzione molto pesante.
per le auto la velocità max è 130? limitatore a 130. è certo che in questo modo si inciderebbe sul mercato delle auto più potenti, ma se non sono le case automobilistiche a guidare il mercato, ci può pensare la legge.

Per quanto io pensi che Marino abbia in parte ragione, e mi sgomentano i dati del primo commento di Luciano, tuttavia meglio che niente sarà?
Non ho mai sopportato la pattuglia che si nasconde per beccarti come un volgare fuorilegge ("nascondeva", dovrei dire, poiché mi pare che un tale comportamento era molto più frequente in passato).
Trovo quindi rispettosa degli automobilisti (anche quelli "irrispettosi"), comunque utile e sacrosanta in linea di principio, la segnalazione.

(Ma il primo "reprimere" che hai scritto non doveva essere "prevenire"?)

Irnerio: anche a me sembra sbagliata, però la citazione che ho fatto è testuale. D'altro canto la pubblica amministrazione scrive e comunica in modo quasi sempre atroce e offensivo della lingua italiana.

Sì, il limitatore sarebbe già una buona cosa. Se penso che certe macchine superpotenti sono limitate a 250 km/h... ipocriti!
E poi il limitatore potrebbe essere anche esterno alla macchina. Mi spiego: oltre al segnale di divieto si potrebbe mettere un marchingegno che dialoga con la centralina delle macchine in transito e comanda direttamente la limitazione.
Fantascienza? No, tecnologia sicuramente disponibile già oggi!

Nei romanzi di Philip Dick, la guida del veicolo è direttamente gestita dai robot, soprattutto se l'umano ha bevuto o se è alterato per altri motivi.

I commenti per questa nota sono chiusi.

Motore di ricerca del Ringhio di Idefix

  • Si clicca su "Motore di ricerca", si apre un link, si clicca su "Ricerca personalizzata" e si usa come il normale Google. Solo che la ricerca è interna al blog

giugno 2015

lun mar mer gio ven sab dom
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30