La mia foto

Contatore Shynistat

  • Contatore

I miei vecchi post del blog Kataweb

Altri vecchi post del blog Kataweb

Blog powered by Typepad
Iscritto da 07/2007

Lettura quotidiana della Bibbia

  • • Da "Giacomo, 1,22": "mettete in pratica la parola e non ascoltatela soltanto, illudendo voi stessi"
  • Lettura quotidiana della Bibbia

« Ma sì, povero mafiosetto e povero Cesare Battisti | Principale | Edu Vitolo intervista Luciano Comida (e Michele Crismani) »

15/01/2009

Commenti

Feed Puoi seguire questa conversazione iscrivendoti al feed dei commenti a questo post.

Considerato il livello - anche culturale - dei politici attuali, quasi lo rimpiango lo zio Giulio...
Parlando seriamente, i commenti agiografici sul personaggio che si stanno sentendo in questi giorni sono stomachevoli. Nemmeno un accenno velato alle ambiguità del personaggio.
Oltre a far torto alla verità, che è il fatto più grave, si fa torto anche ad Andreotti stesso, che è stato innegabilmente un politico fine e lucido e non ha mai negato (al contraio di altri nani e ballerine) quelle ambiguità e collusioni.
Con questo, ovviamente, non voglio in alcun modo difendere o approvare il suo modo di concepire la vita politica.

Beh...quella (e altra) collaborazione con la mafia l'ha sempre negata.

In parlamento dal primo giorno della Repubblica, e quando David Sassoli gli chiede se ha qualche segreto, risponde candidamente NO!
Andreotti non è mafioso, Andreotti è l'incarnazione di quello che la mafia è diventata usando il potere offertole dalla politica.

D'accordo: con Andreotti e il suo sistema di potere correntizio (Lima, Salvo, Ciancimino...), i rapporti mafia/politica divennero strettissimi e saldi, in un viluppo nel quale era difficile capire chi usava chi.

Ma tutti insieme usavano l'Italia e le sue risorse...

Se la sono spolpata.

Bravo! Mettiamo i puntini sulle i!

Non è la prima volta, e il fenomeno mi affascina e mi incazza allo stesso modo.
storiella.
Ecco mia mamma va al mare sempre allo stesso posto. E ha una comitiva del mare.
Mia madre - una donna di sinistra non in senso lato ma in senso operativo, servitore dello stato in quella concezione cocciuta di una certa tradizione, di gente che lavora e si fa il mazzo. Ora in pensione dopo 42 anni di servizio.
Mia madre. Una donna intelligente, e lavoratrice onesta.
Al mare ce sta un tipo, un tipo che sta nelle retrovie in stile Cuccia ecco - non si nota, ma che ni ci escono quatrini dalle recchie - nel senso di milioni. Quatrini che ha vi dico con sincerità rubati uno per uno. E' uno che se la cavò con Tangentopoli.
In ultima analisi uno stronzo. Un cinismo rivoltante.
Ma fa delle battutine ganze.
Allora io dico - ma come mai ci andate a cena cazzo? Inquina?
E mi si risponde "Ma è tanto intelligente.

Perchè nella reazione mediatica nei confronti di Andreotti non c'è solo il servilismo, ma l'infantilismo per cui è più glamour uno che dice delle cose ridarelle di uno magari pallosetto si - ma non ruba.

Noi italiani ce ne stiamo sempre in estatica adorazione nei confronti dei furbi, soprattutto se dall'apparenza cordialona e ridanciana (anche quando questi furbi ci fregano senza ritegno, "sarà un mascalzoncello però quant'è simpatico..."). E poi confondiamo furbizia e intelligenza, scaambiando la ciarlataneria per talento. Insomma, Sordi e Gassman ci hanno ritratti, abbiamo riso con i film di Monicelli Risi Scola Germi Comencini Salce ma non abbiamo imparato un tubo.

tu ricordasti
e noi memorizzammo
p.s. chissà perché... ora mi farei una bella partita a monopoli: ho nostalgia dei giardini di marvin

Scusate se vado fuori tema, ma certe cose fanno fremere i polpastrelli e non solo...
Letta la notizia dell'iscrizione di Cristiano Di Pietro nel registro degli indagati, ho fatto il mio solito giro per il web per vedere come la notizia veniva riportata dale varie testate. Con sfumature diverse, chi più, chi meno, davano la notizia in modo accettabile. in mezzo alle colline però una vetta! Il Giornale! Questo baluardo berlusconiano riporta la notizia in modo vergognoso, i due Di Pietro, padre e figlio vengono dipinti come truffatori della peggior specie. Alla faccia del loro sbandierato garantismo, si accaniscono veementemente sui due (anche se ad essere indagato è solo il figlio...), mentre sappiamo come da quelle parti si taceva e si difendevano, i loro amici editori CONDANNATI, PRESCRITTI E AUTOASSOLTI. Due pesi, due misure... e due bilance! Proporrei all'ordine dei giornalisti di ritirare loro la tessera...

Jubal, come ben sai, in Italia ci sono i mezzi di disinformazione e la rete. I leccaculo sedicenti giornalisti o direttori di testate non possono fare altro che mettere la loro immondizia in prima pagina perché il padrone li paga profumatamente.
L'ordine dei giornalisti è lottizzato esattamente come tutte le altre istituzioni, o corporazioni, o associazioni e simili; la tua è una sana e giusta proposta, ma in Italia non funzionerebbe.
Di Pietro sa il fatto suo e in un modo o nell'altro riesce a difendersi. Se tentano di screditarlo, vuol dire che fa paura a qualcuno, non credi?

Sì, lo credo, ma secondo me bisognerebbe comunque cominciare a mostrare il pubblico dissenso verso certa disinformazione-propaganda, c'è bisogno che la società civile, cominci a parlare, anche se inascoltati, anche se screditati, parlare, anzi gridare. Qualcuno diceva che la storia siamo noi, io dico, la politica siamo noi, i pariti devono essere nostra espressione. Non sono un dipietrista, ma in questo caso il Tonino nazionale sta facendo un figurone, come dice Travaglio in un'intervista di oggi sul Corriere.

tutti a fare inchini, hai visto Luciano?

Sam: a chi faccio un inchino? Se è a favore di Di Pietro e contro gli orridi giornali della destra /Giornale e Libero in prima fila), certo che mi inchino.

A chi ti riferisci Sam? A chi si inchina di fronte ad Andreotti, o parli degli utlimi commenti riguardo a Di Pietro?

Insomma, siamo in due a non aver capito.
(Ale: domani pubblico le foto che mi hai mandato)

Grazie per le foto Luciano.

Si,siamo in due. Non ho capito cosa intendesse Sam. In ogni caso, io ho sempre sostenuto Di Pietro e continuo a farlo.

I commenti per questa nota sono chiusi.

Motore di ricerca del Ringhio di Idefix

  • Si clicca su "Motore di ricerca", si apre un link, si clicca su "Ricerca personalizzata" e si usa come il normale Google. Solo che la ricerca è interna al blog

giugno 2015

lun mar mer gio ven sab dom
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30