La mia foto

Contatore Shynistat

  • Contatore

I miei vecchi post del blog Kataweb

Altri vecchi post del blog Kataweb

Blog powered by Typepad
Iscritto da 07/2007

Lettura quotidiana della Bibbia

  • • Da "Giacomo, 1,22": "mettete in pratica la parola e non ascoltatela soltanto, illudendo voi stessi"
  • Lettura quotidiana della Bibbia

« Leggendo Luciano Bianciardi | Principale | I complotti di X-Files e gli Ufo »

25/04/2008

Commenti

Feed Puoi seguire questa conversazione iscrivendoti al feed dei commenti a questo post.

Buon 25 aprile Luciano! !

Grazie per il conforto che mi hai fatto sentire a proposito del mio Niki.
Spero tu abbia passato un piacevole 25 Aprile

Io invece ieri ho guardato su Sky "Il Generale Della Rovere" ma su Sky. Su Rai e Mediaset, erano troppo impegnati tra commissari rex e pacchi, tempeste d'amore e posti al sole.
Televisamente, insomma, una giornata qualunque.
E mi presento: sono la triestina del '66 che, sul blog di un comune amico, ha fatto cenno ai derby Juve - Toro.
In risposta alla domanda fatta, in casa mia non si è mai tifato calcio. In compenso si è guardato tanto sport: dal calcio al nuoto, dal ciclismo allo sci, fondo e alpino. Mio padre guardava (guarda ancora, per fortuna mia) di tutto, anche tiro al piattello e ciclocross.
Delle due squadre citate, con quelle formazioni, ricordo un poster fronte/ retro trovato su Sorrisi e Canzoni che troneggiò, ora fronte, ora retro, sopra la mia scrivania per un po'.
Una cotta ex aequo per Pulici e Causio imponeva l'alternanza.

Lapsuscalami: ben trovata. Ieri niente film (i ragazzi erano via e così lo vediamo un altro giorno), Sky non ce l'abbiamo, la 7 non la prendiamo e in pratica usiamo la televisione (oltre a TG3, Blob, Nazionale, qualche partita e pochissimo altro) quasi solo come schermo per i dvd.

Io, la sera del 25 aprile, ho guardato un documentario sul massacro di Pedescala.

Il 25 aprile ho incontrato Luciano e tanti altri che non vedevo da tempo alla Risiera. Lui dava Konrad, io un volantino sul caso della via a Granbassi.
Situazione strana alla Risiera, con Dipiazza impegnato a difendere la democrazia e la Liberazione (ma sarà la stessa di tanti altri lì presenti?). Un picchetto del Settimo cavalleggeri con tanto di lance e bandierine che presenta le armi e poi se ne va. Fauna varia con opportunisti e burocrati di ogni salsa e giovani inesperti ma volenterosi con striscioni "militanti", vecchi compagni di base e aspiranti dirigenti pubblici, donne con parenti passati per il camino e poliziotti in borghese particolarmente attenti a fotografare (videare, meglio) i giovani nuovi e resistenti. Insomma ho avuto l'impressione che ci fossero attori di un possibile dramma che spero non si verifichi: chi potrebbe gestire un domani una nuova Risiera e chi potrebbe restarci e perderci le penne.
Chissà cosa hanno visto gli altri, tra cui tu Luciano.
Claudio

Abbiamo visto qualcosa di molto simile. Una cerimonia in cui si sovrappongono tanti elementi diversi, alcuni troppo stridenti. Intanto la scena (che si ripete da anni e che non mi piace per nulla) di centinaia di persone che escono a un certo momento mentre altre entrano proprio a quel momento (l'esibizione del coro partigiano Pinko Tomazic). Poi la rigidità della formula, con troppa liturgia laica e religiosa. Forse sarebbe il caso di inventare qualcosa di diverso e di meno imbalsamato. Che so...un breve discorso fatto NON da un'autorità pubblica (un artista, un intellettuale, uno studente, un cittadino qualsiasi) e poi un concerto per pianoforte.

I commenti per questa nota sono chiusi.

Motore di ricerca del Ringhio di Idefix

  • Si clicca su "Motore di ricerca", si apre un link, si clicca su "Ricerca personalizzata" e si usa come il normale Google. Solo che la ricerca è interna al blog

giugno 2015

lun mar mer gio ven sab dom
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30