La mia foto

Contatore Shynistat

  • Contatore

I miei vecchi post del blog Kataweb

Altri vecchi post del blog Kataweb

Blog powered by Typepad
Iscritto da 07/2007

Lettura quotidiana della Bibbia

  • • Da "Giacomo, 1,22": "mettete in pratica la parola e non ascoltatela soltanto, illudendo voi stessi"
  • Lettura quotidiana della Bibbia

« Domani sono a Firenze | Principale | Le ragioni per andare a votare »

23/02/2008

Commenti

Feed Puoi seguire questa conversazione iscrivendoti al feed dei commenti a questo post.

Lo candideranno.
Scommetto tutte le copie del mio libro appena uscito!!!
E se non lui qualcun'altro con la fedina penale "pulita" di sicuro...
Gli esempi si sprecano.

Estratto dal "Corriere" del 23 aprile 2006
--------------
La giustizia ci mette quindici anni a capire di aver tenuto in galera un innocente. Finora, fino alla deposizione di due pentiti che scagionano Morrone, PM e Giudici non avevano avuto dubbi. Alle 13.50 del 30 gennaio 1991 era stato il pescatore incensurato a scaricare tutti i colpi di una calibro 22 sui fratelli Antonio e Giovanni Battista Sebastio, appena usciti dalla scuola media Grazia Deledda di Taranto. Mezz’ora dopo il sospettato perfetto era stato già arrestato mentre si trovava in casa. La pistola non ce l’aveva. Pazienza. La mamma giurava che stava riparando un acquario a casa dei vicini che confermeranno l’alibi in Tribunale. Niente da fare, tutti verranno condannati per falsa testimonianza. Il «mostro» aveva il movente, una discussione in strada con il più grande dei due fratelli.
....
Per due volte la Cassazione ha rinviato il processo alla Corte di Appello, perché Morrone aveva un alibi credibile, ma i giudici pugliesi hanno confermato la condanna.
--------------
Il signor Morrone ha dovuto sopportare sette gradi di giudizio. (Tribunale, Appello, Cassazione, Appello e in revisione: Appello, Cassazione, Appello)
Con questa Giustizia, l'On. Marcello Dell'Utri vale tanto quanto l'On. Francesco Caruso o Salvatore Riina: a meno di una confessione plateale tutto è "tutto da discutere". O meno in casi particolari dove qualcuno "DEVE ESSERE" colpevole per forza o qualcuno "NON DEVE ESSERE" colpevole di fatto.

luciano,ti sei risposto da te!accanimento dei soliti giudici comunisti,è chiaro,così lo chiameranno!facciano pure,se c'è gente che ha lo stomaco di votarli!senti,ma te che mi dici della visita di controllo a firenze?tutto bene?

Stefania Prestigiacomo ad Anno Zero ha affermato che non candideranno condannati. "E Dell'Utri?" le è stato chiesto. "Il senatore Dell'Utri gode della mia massima fiducia e stima"
Ah, ecco!

quando si dice la faccia!

Non solo dell'Utri candideranno, ma pure un altro siculo, che, presi i voti qui in Molise, nelle passate elezioni, non si è fatto mai più vedere.
Certe manovre sono ispirate ai metodi mafiosi.
Tutto dietro alle quinte viene deciso,segretamente.

Teppista: se ti piace pensare che Dell'Utri sia un nuovo K, il protagonista del Processo di Kafka, accusato di un crimine che non ha commesso e di cui ignora tutto...pensalo pure.

tutti di origine politica. anche quella per false fatture. erano fiamme gialle/rosse.

Mi presento: giustizialista.
Infatti penso che i gradi di giudizio siano DUE e che la Cassazione è usato arbitrariamente come terzo grado di giudizio. Questo in generale. Poi penso che un cittadino che ha subito una condanna in primo grado non si candida in Parlamento. A dispetto di tutti i casi di errori giudiziari.
Anche un rinvio a giudizio per reati molto gravi secondo me dev'esssere motivo di esclusione dalle liste.
Escluderei solo i reati di opinione. La categoria "processi di origine politica non esiste", se non nell'ipocrisia della destra. Berlusconi candiderà Dell'Utri. Non può evitarlo. Del resto da dove provengono i soldi con cui Berlusconi entrò in politica? Io non lo so, ma solo perché Berlusconi non lo ha mai detto.
marina

Ciao Luciano e buon fine settimana.
Forse la candidatura di Dell'Utri è messa lì proprio per dare, a quelli che non hanno altri argomentazioni per proporre Veltroni, di poter puntare il dito. Teppista non dice una cosa sbagliata, le carceri sono forse piene di innocenti
Ed io ne aggiungo un'altra: Melluso, l'accusatore di Enzo Tortora,fu assolto dall'accusa di calunnie e diffamazione nei confronti del Tortora, perchè un giudice ebbe il coraggio di affermare, nelle motivazioni della sentenza, che l'innocenza di Tortora era la verità processuale; che quella sentenza di assoluzione per Tortora,non significava che Melluso avesse detto delle bugie, ma solo che non era stato possibile dimostrare le accuse di Melluso e la colpevolezza di Tortora.
Vedi un po' tu l'affidabilità di alcuni giudici e l'obbiettività del loro metro di giudizio!
Io comunque continuo a pensare che il voto responsabile di un elettore intelligente, deve essere a favore di qualc'uno, non contro qualcun altro, come la sua campagna elettorale.

Luciano, a me di Dell'Utri frega meno di tanto. Mi frega di più che uno dei tre poteri di una moderna democrazia si avochi pure il potere di discriminare chi deve o non deve appartenere agli altri due. Già la Magistratura è dentro fino al collo nelle commissioni di verifica dei ministeri; ci mancherebbe anche la selezione dei candidati alle elezioni. Le selezioni le fanno i CITTADINI CON IL VOTO. Altrimenti non andiamo a votare e lasciamo che la Magistratura decida chi va bene e chi non va bene; chi è degno e chi non è degno.
Quando poi le leggi vengono "consigliate" o "manipolate" dagli stessi Magistrati che poi le applicano.....
Un reato che non esisteva nemmeno nel peggior Stato dell'America Latina di epoca peronista: CONCORSO ESTERNO IN QUALCHE ALTRO REATO.
I reati, o ci sono, o non ci sono. O sei reo o sei correo o sei innocente. Punto. C'è scritto sul Codice Penale. Basta e avanza. Con il concorso esterno puoi mettere in galera chi ti pare: e non c'è barba di grado di giudizio. Né il primo né il secondo né il terzo e tantomeno la revisione del processo. Discutere se il PdL candiderà o meno una persona è solo propaganda: inutile perchè tra l'altro fatta tra persone che la pensano tutte allo stesso modo (meno il sottoscritto e pochi altri).

Teppista: dato che nel centrosinistra il PD ha deciso di fare piazza pulita, a destra hanno copiato. E così Bondi ha detto e ha ripetuto Berlusconi e recitato Fini e replicato l'intero coro del Partito del Popolo delle Libertà che loro non candidano condannati e inquisiti.
Se poi li candidano lo stesso, ciò non fa che confermare la mia opinione della destra italiana.
Se poi alcuni continuano a difendere anche i condannati per mafia come Dell'Utri, ciò conferma ulteriormente questa mia opinione.

Speriamo solo che gente come te non venga eletta per svolgere attività inerenti la Giustizia. Si rischierebbe la galera anche solamente per pensare a un reato fatto per scherzo: per esempio mettere il chewing-gum, all'asilo, sul sedile della maestra. In una vera democrazia un fatto del genere si chiama "reato d'opinione": o, se meglio credi, "ipotesi di reato". Certamente nel 1495 in Spagna Torquemada metteva al rogo anche per questo. Ma si sà, quello era un "cattolico malvagio". O no?

senti,luciano,parlando di cose serie.....ma la visita?com'è andata?

Non può fare a meno di candidarlo. Chissà che bella spada di valore l'amico Marcello gli tiene sospesa a pochi centimetri da quella folta capigliatura!

Cristiana

che ancora ti ringrazia.

Antonio Di Pietro in una intervista di poco tempo fa, disse che da una parte(centro destra) facevano le leggi "ad personam" e dall'altra (centro sinistra), si trasferivano i magistrati che indagavano, il che, diceva lui, è anche peggio. SEI SICURO,LUCIANO, che a sinistra stanno tutte persone per bene? Puoi anche non rispondermi, non mi offendo, visto che, su questo post, così hai preferito.

E aggiungo 2 cose:
1)Il peggiore indizio, ma direi, addirittura,la peggiore dimostrazione di colpevolezza è il rifiuto di farsi processare.
2)Una delle peggiori manifestazioni di una mentalità da regime l'ha data il governo Prodi,anche con la tracotante,vendicativa rappresaglia ai danni di De Magistris e della Forleo. Saluti, buona Domenica e buona campagna elettorale con sempre nuove e ricche considerazioni su Dell'Utri & Co.

Giuseppe:
Di Pietro aveva ragione. Si riferiva a Clemente Mastella, coinvolto nell'inchiesta del magistrato che ha voluto trasferire.

Dell'Utri è stato condannato in via definitiva per frode fiscale (1999), in appello per estorsione, insieme ad un boss mafioso (2007), in primo grado per associazione mafiosa (2004). In quest'ultimo caso è stato anche interdetto dai pubblici uffici. In nessuno di questi casi vedo reati di opinione, né persecuzione politica. A meno che frode, estorsione e mafia siano interessi del suo partito. Che ne dici?

Candidare una persona del genere non mi sembra un esempio di moralità, da qualunque parte lo si guardi.

VQ. Ciao. Di Pietro fece riferimento a Clemente Mastella, come il guardasigilli che firmò il provvedimento di trasferimento per De Magistris; ma poi parlò più in generale dicendo che "quelli di prima si facevano le leggi ad personam; questi altri fanno dippiù, trasferiscono i magistrati che indagano...". Comunque l'indagine di De Magistris era su Prodi, D'Alema ecc., e non siamo così cretini da credere che Mastella si sia mosso in autonomia. Poi sai cosa ti dico? che in meno di due anni, aver visto prima la questione del Generale Speciale attaccato da Visco, poi la questione De Magistris, mi fa pensare che abbia ragione io a credere che non è una questione di processi è un marciume diffuso, e di personaggi lerci passati ingiudicato e non.Buona Domenica.

Teppista e Giuseppe danno sempre ragione ai leader della destra - non ho ancora letto un solo loro commento critico nei confronti dei leader della destra.
Invece ho letto diversi commenti critici nei confronti di leader della sinistra da parte di persone che si definiscono di sinistra.

Delle due l'una:
- o si è di sinistra in quanto masochisti;
- o chi è di destra non pensa con la propria testa.

Sandro.

La cosa che mi sta di più sulle scatole è che quando si parla di politici meridionali, si parla sempre di gente che "porta voti".
Al che mi vengono in mente le clientele delle Istituzioni Repubblicane Romane, SPQR per intenderci.
Ma questa gente quando va nel collegio elettorale di competenza, cosa fa:
1 - Il ricevimento dei clienti, la mattina a casa, con consegna della "sportula" a ciascun cliente???
2 - La passeggiata della "gentes" o clan per le strade del posto???
Mi ricordano anche i clan politici del Pakistan, Bhutto compresi, che poi si comportano come i nostri antichi "Signori Rinascimentali", o gli stessi Mafiosi, sempre ammesso che ci sia una differenza sostanziale fra la maggioranza di loro e i mafiosi.
Non sono affari pubblici, ma di famiglia...
E il loro elettorato???
Quì contraddico quello che ho detto per convicere a votare.
L'elettorato di tali persone, non sono cittadini, ma sudditi che votano questi soggetti, perchè intimiditi dai "clan".
E la cosa si può estendere in tutti i partiti dell'arco costituzionale.

Maobao

Noto con piacere che Sandro usa il cervello per far di tutto meno che ragionare (raramente si smentisce).
La "gente di sinistra" che gravita su questo blog appartiene TUTTA alla sinistra massimalista: Verdi, Comunisti Italiani, Rifondaroli, Mussiani, Arcobalenisti e Girotondisti. Per puro spirito di rivalsa (e ci mancherebbe altro) vota PD pur di andare contro Berlusconi. Nessuno di quelli che scrivono commenti voterebbe mai Veltroni se all'opposizione ci fosse un chicchessia qualsiasi: lo fanno solo per essere contro. Come lucida conseguenza si prendono pure la briga di criticare l'ex DS-Margherita per tutti i problemi che ha creato sia all'Italia, sia al loro spirito massimalista e giustizialista.
Fare di queste cose nel centro destra non serve: non ne esistono i presupposti.

Mah, mi sa teppista che avete nel centro destra tanti fascisti che voteranno PDL per fare numero contro il centro-sinistra.
Par condicio, no???

Maobao

Sandro scusa la franchezza, ma non sai leggere o non capisci.E poi non c'è nulla che mi fa andare più in bestia di chi mi fa dire cose che non ho detto.
Tu scrivi:"Teppista e Giuseppe danno sempre ragione ai leader della destra...". Io do ragione al leader della destra? Dove, quando? .....Ma se addirittura il mio primo commento inizia con:"Antonio Di Pietro in una intervista di poco tempo fa, disse..."
Inoltre, se tu trovassi qualche mio commento nel quale dò ragione al leader della destra ti inviterei comunque alla correttezza di riportare le mie parole precise nel virgolettato, come ho sempre fatto io con gli altri.

Caro Maobao "Excusatio non petita accusatio manifesta". Mi aspettavo proprio che qualcuno rispondesse: "si ma anche voi avete i fascisti".
Il PdL a differenza del PD ha avuto il coraggio di "cacciare" Casini e non di tirarsi da parte come ha fatto Veltroni con Mussi, poverino, che piangeva al congresso di Firenze. Fascisti ? E chi sarebbero ? Storace ? Lo 0,01% dell'elettorato voterà nella PdL per andare "contro chi?". Contro Fassino per l'affare Telekom Serbia ? O contro Prodi per l'Affare De Magistris San Marino ? "Il popolo della sinistra estrema" farà affondare Bertinotti pur di votare contro Berlusconi. Con il vantaggio che Bertinotti si scioglierà, Veltroni perderà e all'interno del PD salteranno fuori i coltelli: già la Binetti con Famiglia Cristiana si sta facendo sentire. Poi qualcuno ha il coraggio di dire che la Chiesa Cattolica si schiera con Berlusconi !

e che dire del PD che re-imbarca la Mater Binetti?
proprio oggi l'ho messa sull'altare del mio blog...

Teppista:

Parlavo di elettori, non di candidati!!!
Tu ti permetti di presumere l'elenco delle componenti dell'elettorato PD???
E io mi permetto di presumere che fra tanti elettori del PDL, ci saranno tante care persone che fanno il pellegrinaggio a Predappio, le quali non vogliono disperdere il voto dandolo a Storace...
Se poi TU non sei fascista, tanto meglio.
Anche se un po' Reaganiano mi sembri.
IO, d'altronde, provengo dai Radicali, per essere poi approdato a sinistra, dato che sono per politiche sociali anti-precariato e anti privatizzazione selvaggia, quindi non condividevo più un partito che, a fianco di giuste campagne per i diritti civili, è per il libersimo selvaggio...
Il PD lo voto solo per fare numero.
Se il sistema elettorale fosse diverso e si fosse fatta uno straccio di alleanza pre-elettorale, avrei votato Bertinotti.
Non ti va bene???
Chissenefrega!!!
Io non sopporto invece chi assume la gente PER ANNI a tempo determinato.
Io non sopporto chi assume la gente con P.IVA facendola lavorare per se 8/10/12 ore, per risparmiare sui contributi.
Io non sopporto chi dice tanto che l'Italia va male, poi delocalizza l'impresa, perchè invece di migliorare la qualità del prodotto, fa la cresta sul costo del lavoro.
E non sopporto chi usufruisce in pieno di tutte le libertà individuali post-anni '70, poi le vuole restringere perchè tanto si può permettere economicamente di andare all'estero e usufruirne alla faccia di chi non se lo può permettere.

Maobao

Giuseppe: se sono sicuro che nel centrosinistra ci siano solo uomini e donne per bene?
Ovviamente no. Così come non penso affatto che nel centrodestra ci siano solo uomini e donne imbecilli o mascalzoni.
Mai detta nè mai pensata una fesseria del genere.
piuttosto, segnalo lo straordinario commento di Teppista scritto il 23 alle 22.47. Secondo cui par di capire che Dell'Utri aveva fatto un innocente scherzo ai siciliani ma alcuni magistrati, privi di british sense of humour, lo hanno ingiustamente stato condannato a nove anni per associazione mafiosa.

Si vede che l'aria di Milano, non essendo abituato, ti ha dato alla testa. O il leggere molto rapidamente una serie di commenti che ti eri perso ti ha tratto in inganno: sono più propenso per la prima ipotesi.
Nel mio commento delle 20:56 evidenzio chiaramente che a me di Dell'Utri frega meno di tanto. Nel tuo commento delle 21:15, da buon "politico sinistro" quale sei, deragli il discorso piccatamente sulle tue accuse farneticanti. Nel mio commento delle 22:47 cerco di riportare il ragionamento nella logica del mio primo intervento. La tua unica conclusione è confondere le idee parlando di humor inglese.
C'è poco da sperare: siete fatti così da sempre e tali resterete. Fissati con certe idee quasi fossero delle ideologie. Si parlava, una volta, di marxismo, stalinismo, fascismo, nazismo. Ora l'ideologia imperante è il giustizialismo alla Grillo-Travaglio-Di Pietro. Back to the future.

Ma se cambiasse l'Aria di Milano, che per fare la "Grande Milano" con la mentalità da CUMENDA, la si è rovinata e si è lasciato indietro un terzo del paese...

Maobao

E comunque melgio perdere un punto di PIL, piuttosto che perdere, o anche solo rimettere in discussioni i diritti civili.

Maobao

Teppista: guarda che, a me, di stare con i "giustizialisti" non mi turba per niente. Mi turberebbe stare dalla parte dei mafiosi, dei corrotti, dei tangentari eccetera e dei loro complici.
E già che ci siamo provo a dare una definizione di giustizialismo: l'azione penale deve cercare di intaccare il crimine alla radice, coinvolgendo non solo i diretti responsabili degli atti illeciti. Ma sforzandosi di aggredire l'intera rete di individui e di gruppi che (in vari modi) sostengono queste attività criminose. E dunque lo scopo dell'azione giudiziaria è perseguire anche i meccanismi criminosi di fondo.
Ecco dunque che per i "garantisti" vale (quando vale) solo ed esclusivamente l'aspetto strettamente personale della responsabilità penale (ciascuno risponde solo per i reati commessi da lui, chiaramente individuati e rigidamente delimitati). Per i "giustizialisti" invece non si può sempre definire con un margine netto il confine della responsabilità di un individuo: infatti ci possono essere persone che, pur senza avere commesso dei reati ben precisi, concorrono alla criminosità di altri individui. E questi individui senza la complicità (almeno implicita dei primi) non potrebbero delinquere. E' (ad esempio) il caso del concorso esterno in associazione mafiosa o del favoreggiamento.
Sono riuscito ad essere abbastanza chiaro?
Ma adesso questo commento lo tramuto in un mino-post.

Giuseppe: nel tuo commento a questo post dici che non sarebbe sbagliato candidare dell'Utri. Insomma dai ragione a Berlusconi che dice che Dell'Utri è un perseguitato politico.

Teppista: sei sicuro che nessuno voti PDL perchè è l'unico modo di salvarsi dai COMUNISTI, e che altrimenti voterebbe Storace o Mussolini o MPA?

Finora non ho ancora letto alcuna vostra critica rivolta ad un leader del centro destra. Sembra che siano perfetti e non facciano mai cazzate. Credevo che nessuno in questo mondo fosse perfetto: forse perchè non guardavo abbastanza a destra?

Sandro.

Certo, Sandro, è così: noi che stiamo a sinistra abbiamo una visione sbagliata del mondo. Se guardassimo ai leader della destra vedremmo solo capi perfetti e immarcescibili, ingiustamente perseguitati da magistrati cattivi e prezzolati.
In realtà, vorrei citare un bellissimo e breve testo di Albert Camus (Lettera a un amico tedesco, scritto tra il '43 e il '44). A un certo punto, Camus chiarisce con una lucidità straordinaria la differenza tra destra e sinistra.
Dice (cito riassumendo e del tutto a memoria): "il mondo è insensato, assurdo, pieno di morte e di miseria. Su questo io e te siamo d'accordo. Ma ci dividiamo sul cosa fare. Tu e i nazisti avete deciso di accettare questo stato di cose e di comandare l'assurdità la morte la miseria attraverso la violenza e il potere di pochi.
Io e gli uomini liberi che vi combattono abbiamo deciso di non accettare questo stato di cose e di ribellarci all'ingiustizia e all'assurdità del mondo. E dunque rifiutiamo quello che voi volete. Lo scontro fra di noi è inevitabile"
In più, dice Camus, noi della Resistenza abbiamo due nemici da combattere: voi nazisti e la nostra ripulsa alla violenza, voi nazisti e il nostro continuo dubbio, voi nazisti e il nostro sistematico disgusto per la sopraffazione. Ma a carissimo prezzo (la vostra orrenda occupazione dell'Europa) abbiamo capito che dobbiamo farci forza e che abbiamo il dovere morale di combattervi.
Ma non ci rassegnamo: la violenza e la certezza NON sono mai la strada.
Ecco: per la destra il mondo è uno schifo, bisogna prenderne atto e va "dominato" da chi ha la forza di farlo. Per la sinistra il mondo è uno schifo, non bisogna rassegnarsi e va cambiato introducendo in esso più giustizia, più libertà e più uguaglianza.

Caro Teppista, vorrebbe spiegarci "l'ideologia imperante giustizialismo alla Grillo-Travaglio-Di Pietro"?
Le idee forti, i fatti, le dichiarazioni?
Grazie

Berlusconi ha dichiarato: "Io ho orrore di Di Pietro e lo dico alto e forte".
Certo, ha un difetto gravissimo: è incensurato.

Aspro, se dopo quello che è stato scritto non hai ancora capito cosa significa giustizialismo alla Grillo-Travaglio-Di Pietro prova a leggerti questi link.

http://tinyurl.com/226fmo
http://tinyurl.com/2vro4f

Teppista: dillo con parole tue.

Uno dei link è a un mio post. Basta e avanza per spiegare tutto.

Pensavo che, sui blog, si cercasse di essere autosufficienti con i post e con i commenti presenti. Senza dover ricorrere a link e sotto link.
Comunque, è ovvio che ognuno è libero di fare come preferisce.

Luciano, io di tempo da perdere ne ho poco: se ho già scritto qualcosa che ritengo sufficiente come risposta è inutile e ridondante ripetersi.

Ipse dixit.
Anzi: ipse blogsit.

Luciano, mi è piaciuta molto la tua citazione di Camus.
Teppista, io non vengo qui a perdere tempo, ma perchè mi dà un gran piacere leggere gli scritti dei frequentatori di questo blog - compresi i tuoi.
Credo nel confronto come opportunità di crescita.
Ti sarei molto grato che anzichè declinare tutto ad un link che porta ad un post lunghissimo dedicassi due minuti per scrivere in poche righe ciò che volevi dire.

Sandro.

Pensa che bella discussione sarebbe una così.
Luciano: "come scrissi il 6 giugno 2007 nel blog di Pampurio"
Gigio: "Allora io ti replico con il mio terzo commento al post di Giannattasio del 2 luglio 2007 e al post di Giulia del 15 settembre 2004"
Teppista: "Vi ho già sputtanati con il mio post del 30 marzo 2007"
Luciano: "A cui però io replica con un commento il 1 aprile 2007"
Teppista: "E la mia mordace controreplica del 2 aprile 2007"
Giannattasio: "Però non tenete conto del post di Alfonso del 26 agosto 2006"

e degli ex terroristi candidati a sinistra ne vogliamo parlare?

Arabafenice: per esempio?
Mi viene in mente Sergio D'Elia, che era stato eletto con i radicali e che il PD ha preteso NON fosse ricandidato.

I commenti per questa nota sono chiusi.

Motore di ricerca del Ringhio di Idefix

  • Si clicca su "Motore di ricerca", si apre un link, si clicca su "Ricerca personalizzata" e si usa come il normale Google. Solo che la ricerca è interna al blog

giugno 2015

lun mar mer gio ven sab dom
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30