La mia foto

Contatore Shynistat

  • Contatore

I miei vecchi post del blog Kataweb

Altri vecchi post del blog Kataweb

Blog powered by Typepad
Iscritto da 07/2007

Lettura quotidiana della Bibbia

  • • Da "Giacomo, 1,22": "mettete in pratica la parola e non ascoltatela soltanto, illudendo voi stessi"
  • Lettura quotidiana della Bibbia

« Al capolinea: Macaluso e il PD | Principale | Come va col mal di testa »

15/08/2007

Commenti

Feed Puoi seguire questa conversazione iscrivendoti al feed dei commenti a questo post.

Da quel che ho letto sul blog di Finazio, le cose sono andate un po' diversamente. Zucchero ha fatto questo concerto mille euro a biglietto naturalmente solo per i soldi, ma durante lo spettacolo mi pare che abbia insultato gli spettatori e che quindi gli abbiano tirato i limoni. Insomma, sono contro tutti e due.

Innnanzitutto buon ferragosto (io sono al lavoro, visto che non esiste qui...)!
Punto primo-Riccastri, ma non ve l'ha insegnato nessuno che i telefonini si spengono durante i concerti, e soprattutto durante le cene?
Punto secondo-Ormai Zucchero e' una primadonna, e chi gli paga tutti quei soldi secondo me e' un po' fesso. E poi le sue canzoni adesso sono tutte uguali!

Io adoro Zucchero e capisco l amti-popolarietà che si crea tra i vip....Luciano, hai mai ascoltato attentamente i test delle sue canzoni? Per me sono poesie (tranne le più commerciali)....
"COME POSSIAMO VOLARE CON LE AQUILE SE SIAMO CONTORNATI DA TACCHINI" è il suo slogan.....a Porto Cervo c erano i tacchini....

Caramella: a me Zucchero piaceva fino a "Oro, incenso e birra". Il seguito della sua carriera è lontano dai miei interessi. E dico pure che io, se fossi un rocker affermato, NON andrei a suonare per quel tipo di pubblico di riccastri. A meno che non si trattasse di beneficienza (la qual cosa non era)
Perchè la passione e il lavoro mio e dei miei musicisti avrebbero un prezzo, che non sono i soldi (o almeno non solo e non soprattutto i soldi) ma la dignità. E allora non vorrei andare a fare il pirla sul palco per qualche centinaio di arricchiti/e che nemmeno stanno ad ascoltare me e la mia band. Ma che sono venuti solo per presenziare all' "evento" e per dimostrare che sono in grado di cacciar fuori duemilacinquecento euri a coppia.
Direi: "no, grazie. Preferisco suonare un concerto per un pubblico vero e a un prezzo onesto"
Come fanno in tanti, ad esempio i Pearl Jam.

Conosco marginalmente l'episodio. Da quello che ho capito probabilmente ha esagerato nella reazione ma l'antipatia verso un certo ambiente volgare e cialtrone, rappresentato ottimamente dalla Santacché, resta tutta. Pertanto, per dirla alla Cicerone, ex malis eligere minima e su quale sia il male minore io non ho dubbio alcuno.

"no, grazie. Preferisco suonare un concerto per un pubblico vero e a un prezzo onesto" Io sono andata vederlo 3 volte a 20-30 euro e non erano stadi....se spenna soldi ai VIP fa bene dal momento che è sempre se stesso e forse rientra nel suo "PROVOCARE L INTELLIGENZA ALTRUI"... Zucchero fa anche beneficienza senza sbandierarlo ai quattro venti tranne citarlo in qualche occasione....ciao Luciano, Buon Ferragosto!

In un'intervista, mi piacerebbe chiedergli: "Ma che gusto c'è, a suonare blues per certa gente?"

questa intervista l'hai letta?
http://tinyurl.com/2dnc7t
Anche se devo dire che dubito ormai di quello che scrivono su quelle pagine.

Ho letto l intervista Yubi
"Io lavoro di sarcasmo, di ironia: non sono uno da night club, non sono un crooner, un cantante confidenziale, ho un temperamento sanguigno": ed è per questo che mi piace.....e ripeto per me le sue canzoni sono poesie...

a me sembra un po' ipocrita. Insomma, si sa che gente c'e' in un ambiente come quello. Se e' una persona sanguigna, vera, proletaria, perche' non ha rinunciato al cachet. In fondo, se io decido di pagare 1000 Euro (cosa che non farei mai, per inciso!)saranno anche affari miei se non mi va di ballare e voglio star seduta, o no? in fondo Zucchero sapeva benissimo che i riccastri li' ci stavano per farsi vedere, e per mangiare, che il concerto si sarebbe svolto in parte durante la cena.
e poi, capisco la battuta, ma perche' l'offesa gratuita? Capisco la cafonaggine di certa gente, ma allora evita di prendere certi ingaggi!
PS=Questo non ha niente a che fare con la poesia di certe sue canzoni.

Pian piano, il tema sta diventando anche: la coerenza o meno degli artisti e dgli uomini (e donne) di spettacolo.

Come si possono spendere mille euro per andare a vedere un cantante quando c'è gente che muore di fame, che lotta per sopravvivere, che grida di dolore?
Beati loro che hanno la coscienza in pace.

Felicità

Rino, meditando.

Altro bel tema: perchè la coscienza di FK è diversa dalla coscienza di JR? Come mai è diventata così differente? Perchè FK non potrebbe comportarsi in un dato modo e invece JR lo fa apparentemente senza nessuna remora morale?

ecco, coerenza. considerando che lui gia' c'era stato cinque anni prima...questa cosa da "non me l'aspettavo proprio" non mi convince affatto.
la meditazione di rino mi fa meditare...

Quello che penso dell'episodio l'ho già detto nel mio blog, sintetizzando mi viene solo da dire che se vai al Cala Di Volpe per raschiare 1000 euro a cranio non puoi aspettarti un pubblico di adolescenti adoranti.

300.000 euro mi sembrano sufficienti per sopportare quattro frigide imbolsite :-)

Zucchero mi e' simpatico: l'ho visto in un programma RAI 3- insomma se lo vai a vedere come e' e da dove viene forse vi rimane simpatico (non viene proprio dalla strada, ndr).. Si, anch'io gli domanderei: "aho, ma che, ce sei annato o tanno chiamato ?? ma nn ciavevi niente di mejo da fare ??". Insomma... Non so l'ordine degli eventi, ne' cosa sia successo.. Ma un discorso che vale per me e': "se decidi di fare un lavoro per qualcuno che ti sta sui cojoni, fallo e fallo bene... magari un solo bis... e sicuramente quel pubblico non ispira passione a nessuno... quindi, fa la tua scaletta, ringrazia, impacchetta, e sparisci -e portati i panini da casa cosi' non devi dire nemmeno grazie"... altrimenti, dici di no e finisce la'... Se ci vai e poi ti fai tirare in una rissa di parole sei cojone- due volte... Primo perche' fai la figura del cojone, e poi perche' me la fai fare anche a me...Dai amemttilo, Zucchero, ti hanno toccato sulla vanita' e ci sei cascato come un pollo... bah!!! Molto meglio fai il concerto e ringrazi, e poi ti sfoghi con noi che almeno capiamo e ci facciamo due risate... sai come ci rosica la santalche' ?? ci rosica, ci rosica, garantito !!!!

Facciamo un gioco. Fingiamo finta di essere un rocker famoso, affermato e relativamente ricco. Insomma, non abbiamo bisogno di raggranellare ventimila euro entro domani per pagare la rata del mutuo della casa.
Ci invitano a suonare a un club di volgari riccastri annoiati, garantendoci un cachet sostanzioso.
Ci andiamo?
Comincio io: la risposta è netta ed è NO, non rovinerei (andando a fare una troiesca prestazione extra) la mia reputazione di musicista che suona sempre per passione.

Appunto!.
Zucchero ha dichiarato che vi è andato per soldi.
E' stato lui a mettersi in gioco.
Una volta sul palco avrebbe dovuto esibirsi, avrebbe dovuto conquistare, sedurre, attrarre a sè le persone presenti con la sua musica e le sue canzoni...non con le parolacce.
La sua musica non piaceva ?
..chiedersi "perchè"?
E se poi - ammesso che lui abbia cantato e suonato dando il meglio di sè - la sua musica e le sue canzoni non fossero piaciute: non si può piacere a tutti !

Contegno, Educazione, dove le ha lasciate?
Cielo che brutto esempio di mancanza di autocontrollo, di bambino viziato...

P@ola: senza mai dimenticare che aveva davanti un pubblico che io, se fossi un musicista, non vorrei incontrare nemmeno nei miei peggiori incubi. Un pubblico riccastro, annoiato, disinteressato, scazzato, superficiale, venuto là solo per presenziare all'evento mondano.

Sì Luciano, ma Zucchero...è un musicista che ha firmato un contratto
"consapevolmente".
Non si dice forse che quando il gioco si fa duro, è allora che i duri iniziano a giocare ?
Zucchero è un "duro" solo capace di tirar fuori insulti! E no, convinci con la tua musica, Zucchero, se vuoi fare il musicista...

Quando Tu Luciano vai a tenere i Seminari non convinci forse il tuo pubblico con i tuoi concetti e le tue parole ?
Se qualcuno non ti sta ad ascoltare e manda sms, forse che tu lo apostroferesti come Zucchero ha fatto ?
Una battuta spiritosa ci può stare, questa sì. Non gli insulti che ha lanciato Zucchero, quelli proprio NO.

Per 300000 euro per te e il gruppo e tutto l'entourage solo per un'ora di musica sopporti "professionalmente" anche la babbiona che manda sms, cosa che fanno tutti a tutti i concerti. C'è persino gente che telefona ai concerti, Zucchro dov'è stato fino ad oggi? Il problema mi sembra più alcolico che altro: avrà bevuto un bicchiere di troppo, si è lasciato prendere la mano dalla situazione e combinato un pasticcio.

Gcanc, non lo so. Se io fossi un rocker e avessi soldi a sufficienza, cosa mi cambierebbe beccarmi un ingaggio in più o in meno?
Se possiedo...che so...otto milioni di euro, cosa mi cambia arrivare a otto e mezzo?
Mentre per un pensionato che porta a casa 500 euretti al mese, un aumento a 650 significa un discreta differenza.
Ma per chi ha milioni...uno in più o uno in meno, cosa cambia? E' solo smodata ingordigia.

Non conosco lo stato finanziario di Zucchero, ma lo possiamo annoverare tra i benestanti. Se non gli andava di suonare per i riccastri poteva rifiutare, invece lo ha fatto e non era la prima volta. Ribadisco: sei un professionista, loro pagano tu suoni. Lo facevano Bach, Mozart, Beethoven Ciaikovski Mahler e non si mettevano ad insultare il pubblico. Non era mica un concerto punk.

A me sembra un processo a Zucchero...aldilà del fatto che mi piace, ma ogni artista è libero di esibirsi dove vuole, tanto più che nessuno è obbligato a vederlo....se prendiamo dei "coglioni" pubblicamente dai politici senza linciarli, perchè tanto accanimento verso un artista che si è arrogato il diritto di insultare qualche vip? A me pare un po troppo "falso moralismo".....linciamo le persone che detengono il vero potere e ci insultano con i fatti e le parole ogni giorno pubblicamente senza che noi possiamo reagire...e poi ne riparliamo!!!!

Io se devo scegliere la moralità dei vip e quella di zucchero, senz altro scelgo quella di zucchero e quindi sto dalla sua parte (seppure non avrei mai suonato per loro: questo è l unico gradino su cui ha inciampato zucchero) Il fatto poi che Zucchero faccia uso di alcool......quanti artisti che abbiamo adorato facevano uso di droghe o alcool: De Andrè, Bob Marley, Guccini, ecc... ecc....ciò non toglie il fatto che la loro musica fosse un arte...

E chi ha detto che Zucchero fa male a bere? Se ne ha voglia beva pure, non siamo qui a fare i moralisti. Resta il fatto che quando si beve non sempre si è padroni delle proprie reazioni e a volte si trascende. E sulla moralità di zucchero e dei ricchi, non mi pare che si possa entrare nel merito dato che non conosciamo bene nè l'uno né gli altri, è una generalizzazione banale.

Appunto non entriamo nel merito della moralità!!!! Giusto

Caramella: nel post iniziale ho scritto (e ribadisco): "tra i riccastri che buttavano limoni e insulti sul palco di Zucchero e lui che li ha trattati a pesci in faccia, la mia solidarietà va tutta a chi imbraccia la chitarra elettrica e non la carta di credito"
Dico solo che, se si va a fare un concerto in un club privato per quel tipo di pubblicaccio, bisogna attendersi reazioni da pubblicaccio.
Gcanc: economicamente, Mozart era un poveraccio, che veramente suonava e componeva per poter sfamare se e la propria famiglia. Degli altri musicisti che citi, ignoro le condizioni di vita privata, ma immagino che fossero lontane mille miglia da quelle delle rockstars di adesso.

I musicisti hanno sempre composto e suonato per chi li pagava, è un mestiere, una professione, chiamala come vuoi. Ha una valenza artistica? Qualche volta. Non è che i musicisti classici abbiano scritto solo capolavori, componevano su commissione la musica per i compleanni, per le feste dei potenti, i matrimoni, per curare l'insonnia. Se poi ci scappava il pezzo ben riuscito tanto meglio, sarebbe passato alla storia. Le orchestre costano e costavano, se non c'era qualcuno che pagava, la musica restava sulla carta. Perciò: in ogni tempo e in ogni luogo il musicista suona per chi paga, più soldi, più musica e in genere chi paga non ha voglia di essere preso a sberleffi. Anche i re, che mantenevano i buffoni di corte, dopo un po' se ne stancavano.

D'accordo con questa analisi della storia della musica, fuori dagli astrattismi idealistici del creatore che vive in un empireo.
Quello che voglio dire è che un rocker famoso può scegliere tra vari ingaggi e se suonare per PINCO PALLO non mi garba mentre vado volentieri da ALICE, vado da Alice. E se nel cambio ci perdo qualche liretta, non cascherà il mondo. Mi avanzeranno comunque (a me e ai miei musicisti) soldi per il vitto e l'alloggio e i vestiti e gli optional.
E mi sarà tolto la soddisfazione di dire NO GRAZIE, DA VOI NON VENGO in faccia a certa gente. Certe soddisfazioni, chi te le paga?

Voluto o no, è riuscito a farsi un sacco di pubblicità! LOL!
Un certo ABM poteva anche "prendere ed andare" se qualcuno rompeva la sua concentrazione prima del concerto ... me era di un'altra classe!
Ma i soldi fanno sempre comodo ...a quanto pare non è il suo primo concerto in "certe cerchie" ... e così ci sarà una leggenda in più su "Sugar"! LOL!
Io darei un "pari" ai contendenti!

Poche settimane fa Keith Jarrett, non un pirla qualsiasi, ha mandato sulla forca Perugia e il suo pubblico. Non era un pubblico di riccastri, anche se avevano pagato un biglietto salatissimo, ma per passione per la musica, non per far vedere l'abito da sera.Pochi giorni dopo Jarrett ha chiesto scusa per ciò che aveva detto. Non voglio fare paragoni tra Jarrett e Zucchero, ma nell'enciclopedia della musica che si scriverà tra cent'anni se zucchero avrà dieci righe, Jarrett ne avrà duecento

Jarrett è un geniaccio nevrotico, con un serio disturbo da affaticamento.
In concerto l'ho visto solo una volta, all'Arena di Verona (a un prezzo umano): un concerto medianico. Peccato che mi scoppiava la testa dalla mattina

I commenti per questa nota sono chiusi.

Motore di ricerca del Ringhio di Idefix

  • Si clicca su "Motore di ricerca", si apre un link, si clicca su "Ricerca personalizzata" e si usa come il normale Google. Solo che la ricerca è interna al blog

giugno 2015

lun mar mer gio ven sab dom
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30