La mia foto

Contatore Shynistat

  • Contatore

I miei vecchi post del blog Kataweb

Altri vecchi post del blog Kataweb

Blog powered by Typepad
Iscritto da 07/2007

Lettura quotidiana della Bibbia

  • • Da "Giacomo, 1,22": "mettete in pratica la parola e non ascoltatela soltanto, illudendo voi stessi"
  • Lettura quotidiana della Bibbia

« Disordinato | Principale | Pensare troppo fa male »

26/08/2007

Commenti

Feed Puoi seguire questa conversazione iscrivendoti al feed dei commenti a questo post.

Genio e sregolatezza!
La colpa è di quelle (sottolineo la "e") che ogni tanto vogliono mettere in ordine, così ti spostano le cose senza nemmeno dirtelo. Scommetto che sul p.c. sei ordinato. Se è così scannerizza ogni foglio e mettili in diverse cartelle in base agli argomenti, ritroverai ogni cosa.

Grazie del consiglio, ma non ho lo scanner. Dentro il pc sono abbastanza ordinato (un paio d'anni fa mia moglie m'ha praticamente imposto di usare le cartelle e le sotto-cartelle...prima avevo tutto sparso in un ingestibile magazzino)
Ma lo stesso disordine è esteso alla mia libreria: avrò...quattromila?... volumi e un migliaio di fumetti. E pure a dischi e dvd e vhs. Per non parlare dei ritagli dai giornali (anche di quelli che riguardano me).
Insomma, avrei bisogno di un segretario. O di un funzionario dell'Unesco.

Questo consiglio di cicalone è saggio ma è er tipico consiglio di una persona ordinata! Dio amarillo, e quanto ce dovrei mette?

Dai retta a me - organizza l'esistenza per associazioni di idee come i supermercati esselunga. Questi supermercati vendono più dell'artri e hanno fatto scuola ner marketing europeo, perchè vendono i detersivi per i i piatti vicino all'olio d'oliva eeeh! Allora te nun te fa mette a posto da nessuno, ma registra le associazioni scaffalizie.

Per esempio io lo so che:
tazze (usate)
piatti (zozzi)
penne
romanzi letti nell'ultimi tre mesi
scontrini
elastici per capelli

stanno tutti sotto al letto!

Zauberei: infatti il criterio con il quale ho suddiviso i libri è più o meno questo dell'associazione il/logica e creativa. Limiti del metodo:
1) solo io ne conosco le regole,
2) le regole cambiano di giorno in giorno,
3) spesso mi dimentico le suddette regole,
4) di conseguenza molti libri vengono inghiottiti in un buco nero. Tant'è che a volte, al termine di inutili e mortificanti ricerche (nel corso delle quali mi do del mentecatto), mi vedo costretto a ricomprare libri che DI SICURO possiedo ma che non so dove mmmmmmminchia ho ficcato.

Non pensare è una cosa comune.

Grande Primo! Anch'io penso che non si debba sempre pensare, che molti aspetti della vita vadano vissuti senza riflettere. Come dice la Bibbia nel Qohelet, "c'è un tempo per...c'è un tempo per..."
E allora c'è un tempo per vivere le cose che accadono e c'è un tempo per pensarci su.
Io cerco di fare meditazione ma evito di rimuginare, cerco di usare la fantasia ma fuggo dal ruminare, cerco di capire ma rifuggo dall'indulgere del veleno dei troppo facili e comodi sensi di colpa, cerco di guardare allo specchio me e le mie azioni (a volte in modo impietoso) ma senza sguazzare nell'autocommiserazione e nell'automacerazione.
Insomma, penso davvero che pensare troppo faccia male. La vita va presa facendo a volte il surfista, a volte il palombaro: a volte andando in profondo ma altre volte guizzando leggeri sulle onde.

Ogni tanto m'impongo regole per tenere ordinati armadio, scrivania e scaffalature varie.
Passo giornate a risistemare tutto.

Poi mi godo l'ordine per ventiquattr'ore. Al secondo giorno un foglietto lasciato vicino alle penne è il primo indizio: presto una pila di altra carta, ciddì, divviddì, libri ecc. avrà preso a crescere un pò ovunque.

Stesso fenomeno avviene con i vestiti nell'armadio e coi libri... ovunque, anche intorno al letto. ed anche nei miei computer avviene lo stesso fenomeno.

Quasi sempre trovo quel che cerco. Per i libri, addirittura, ricordo spesso anche dove si trovano quelli che sono a casa dei miei genitori (entrambi insegnanti in pensione): quale scaffale, in casa o in cantina (ce ne sono anche là).

La collezione di ritagli sono anni che non la vedo (risale credo al 1987 e va fino all'era internet, a metà degli anni novanta).

Anche io son come te Luciano, e non credo ci
sia molto da pensarci su, nel senso che almeno per me tutto avviene così perchè sono spesso con la testa fra le nuvole e chissà a che cosa sto epnsando mentre ripongo una cosa, in più sono pigra al massimo ed il pensiero di mettere ordine in ogni cosa e in odine ogni cosa mi mette già la stanchezza addosso!! Poi quando cerco qualcosa non c'è mai una volta che la trovi, per poi saltar fuori immancabilmente nel momento in cui non la cerco neppure e tutto va avanti così...Sarà questione anche di vecchiaia (mia) che avanza? Mah....!!!!

non è che siao disordinati è che, speso molte cose ci scivolano nella quarta dimensione e non sono immediatamente percepibili. quando il precedente pc ha dato segni di cedimento, avevo stampato gli indirizzi dei miei corrispondenti mail per evitare che andassero persi,poi il pc si è guastato del tutto, questo è un nuovo pc, gli indirizzi stampati dovrebbero essere in un certo cassetto di servizio al pc....c'erano, li ho visti qualche giorno prima che mi consegnassero il nuovo pc....peccato che siano scivolati nella suddetta dimensione!

Luciano io ti strabatto! Non solo sono disordinatissimo, ma sono anche pigrissimo! Penso di essere l'essere più pigro della Terra! Anche di Maschera. Non che ne vada fiero, però sono fatto così! Quindi, non solo le cose che metto in disordine non so più dove trovarle, ma non mi va neanche di cercarle!

Ah, ma lo sai che l'hai fatto due volte questo post?

Me ne sono accorto adesso che ho inserito due volte il post. E' che la prima ero convinto di averlo perso e così l'ho rifatto.
Garantisco che NON l'ho fatto apposta.

appunto, sei disordinato!
a volte ho anch'io dei dubbi sui post inseriti, ma dato che conservo gli originali in word, mi basta controllare con un trova, oppure mi basta aprire il relativo album linkato e controllare:impara da una disordinata più di te!

Paola: io i post li scrivo direttamente sulla pagina di Type-pad. Così se per un motivo o per l'altro la pagina va persa prima della pubblicazione...addio post. E mi tocca rifarlo. Non è un vanto, eh! E' solo una constatazione.

Che cos'è un piccolo difetto tra le tante qualità? Nessuno è perfetto,aparte berlusca e BennyXVI.
Notte

Ma che BELLA questa !
E TU penseresti che NOI
TI possiamo spiegare
"perchè" sei COSI' disordinato ??
O altrimenti

- aiutarti ad esserlo di meno,
- no, consolarti che anche noi lo siamo,
- no,no,no, magari invece alleggerirti la coscienza con un "ma non lo sei poi molto"...

o cosa ?

Il mio era solo una specie di appunto diaristico messo in pubblico. Un battibecco con me stesso, in cui io facevo nello stesso momento da vittima, colpevole, giudice, testimone e narratore.

Luciano, non sei tu che sei disordinato. E' la terza legge della termodinamica: l'universo tende all'entropia. Non si può contrastare una legge di natura. E poi nel disordine c'è sempre una ratio. Ben nascosta ma c'è

Il presidente USA Ulisses Grant aveva, dietro la scrivania, una scritta: "Malgrado la confusione, sono coerente"

E come disse un anonimo L'ordine è segno di una mente malata.
Io sono sanissima, allora! :-))

Vivere nella sporcizia, nel degrado, nell'immondizia (io avrei grandi difficoltà a farlo) è ben diverso che convivere col disordine.
E spesso le persone disturbate vivono appunto in ambienti sporchissimi e degradatissimi oppure ordinatissimi e pignolissimi.
Mentre un allegro caos (me lo conferma anche un mio amico psichiatra) è casomai indice di benessere mentale.

A proposito, hai letto di quella pazza che per non so quanto tempo non si è lavata perché voleva aver un minor impatto ambientale?
Dipende dai punti di vista, non so quanto sia utile trasformarsi in arma biologica...

C'è gente che per finire sui giornali o in tivù farebbe qualsiasi (QUALSIASI) cosa, ma proprio qualsiasi.
Pare ad esempio che Borghezio abbia deciso di dire in pubblico una cosa sensata.
Il problema è: tra i leghisti, chi gliela scrive?

Borghezio che dice una cosa intelligente? Possibile? Sicuro che non sia la tipica bufala estiva, come l'avvistamento del mostro di Loch Ness?

Era un paradosso paradossale. Anche se (mi rendo conto) ipotizzando Borghezio che dice una cosa intelligente l'ho proprio sparata grossa.

La descrizione della tua scrivania mi rammenta quella di mio marito. Io cerco di essere un po' piu' ordinata semplicemente perche' quando non trovo una cosa mi innervosisco molto.
Anche tenere ben catalogati i file nelle cartelle non e' facile. Mio marito si consola affermando che riuscirci e' sintomo di ristrettezza mentale. Mah!

I commenti per questa nota sono chiusi.

Motore di ricerca del Ringhio di Idefix

  • Si clicca su "Motore di ricerca", si apre un link, si clicca su "Ricerca personalizzata" e si usa come il normale Google. Solo che la ricerca è interna al blog

giugno 2015

lun mar mer gio ven sab dom
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30