La mia foto

Contatore Shynistat

  • Contatore

I miei vecchi post del blog Kataweb

Altri vecchi post del blog Kataweb

Blog powered by Typepad
Iscritto da 07/2007

Lettura quotidiana della Bibbia

  • • Da "Giacomo, 1,22": "mettete in pratica la parola e non ascoltatela soltanto, illudendo voi stessi"
  • Lettura quotidiana della Bibbia

« E ' fatta | Principale | »

21/03/2011

Commenti

Feed Puoi seguire questa conversazione iscrivendoti al feed dei commenti a questo post.

Un abbraccio fortissimo da Stefano, Elena e Mila.

tic

ottimo.
bella notizia. grazie.
julia e marco

Non sai che sollievo che mi dai. W LUCIANO!

Sia ringraziato il cielo.
Grazie per averci prontamente avvertiti.
Una tirata di barba a Luciano per averci tenuto sulle spine. E poi subito un abbraccio.

Grazie delle notizie, adesso digli che deve solo pensare a riprendersi e ad avere cura di sé. Un grandissimo abbraccio a tutti e due ( e ovviamente anche a Idefix)

Adesso è il momento di radunare tutte le tue forze per uscire dal tunnel!
Noi ci siamo per darti uno spintone decisivo.
Irnerio

Incrociamo le dita...e le code.

Come sono contenta, Luciano.

Incrociamo le dita delle mani e dei piedi!
Ciao, bello, e un abbraccio anche a te, Tatiana.
Tereza

Adesso bisogna pensare a riprendersi, piano piano. Noi tutti ti pensiamo sempre. Un caro saluto a te e a Tatiana da Fabio

EVVIVA! EVVAI!
Cristiana

Auguri,Luciano e Idefix.Di cuore!

Grazie Tatjana e un bacio a Luciano! Stavamo in pensiero!

EVVIVA!!!!
Un grande abbraccio, vi aspettiamo, da Andrea, Sharon, Daniela, Monica e Christiana

un augurio a essere presente

ALLELUJAH!

finalmente una buona notizia.

e mò attendiamo la resurrezione definitiva a Pasqua!

;-D
ti aspettiamo.

Novità?

ciao Luciano, oggi dovresti essere tornato in reparto, e quindi avere compagnia. Vedrai che tutto questo tifo, i bravi medici e Idefix faranno il resto. Prenditela comoda. Poi ci dirai di Franzen. Internazionale ha appena pubblicato un suo lungo saggio sulle stragi di uccelli migratori. Se ne riparla.

:-)

p.s.
Sì, sì, lo so, 'sta faccetta sorridente non è che è un bel commento, solitamente la si usa quando si va di fretta oppure non si ha molto da dire ma questo non è il mio caso perchè son proprio contenta, ecco!

Il bus 39 fa sempre il giro per Banne alle 7:15. Ma il solo utilizzatore non e' ancora in attesa alla fermata. Saluti e coraggio!
Tullio

Momento complicato...l'ho vissuto, lo sto vivendo anch'io. Qualche parola sulla mia esperienza... Risorse? In primo luogo trovare una nuova armonia con me stesso, con la natura (in senso lato), con i miei cari e tanta voglia di vivere,... poi buoni medici... Sono passati diciassette anni da quando la malattia si è fatta viva la prima volta...e sono ancora qui. La parte peggiore...la scoperta, lo stravolgimento delle prospettive, l'attesa, l'incertezza,... è già alle tue spalle.Tao( o teologia, o buone letture) per la mente e per il cuore e cure attente...non è un male peggiore di tanti altri. Festeggeremo il tuo ritorno in attività.

ciao

fiuuu! che sollievo... una preoccupazione in meno!

sempre coule la vie!

☺☻

e adesso l'idefixiano è tornato: e ha ancora più fame!

ciao luciano, Tatiana e Idefix. Chissà come procede la convalescenza dopo l'intervento. Ma penso che presto avremo notizie. Coraggio.

Forza & Coraggio...

Niente notizie?

Ci manchi, Luciano. Torna presto!

Ciao Luciano... mi manca il tuo punto di vista. Torna presto!

"Il mondo è vivo e nulla che sia vivo ha rimedio e questa è la nostra fortuna" - Un abbraccio fortissimo.

Come va, Lucia'?
Io ti aspetto qui, quando puoi passa...

Tanti auguri di rapida guarigione e serenità. Buona primavera.

Evviva la primavera!

Ieri non ho potuto connettermi... AUGURI!!! Spero che tu abbia trascorso una buona giornata... a me piace pensarla come l'inizio di una vita, che ti auguro piena di serenità e buona salute, in compagnia di tutte le persone che ti vogliono bene... anche quelle che non conosci personalmente :-) Torna presto!

ancora nessuna notizia, solo il maratoneta solipsita. Auguri di una buona primavera, d

Luciano,
la pasqua si avvicina e noi attendiamo nel getsemani di idefix...

ma non sarà l'ultima cena,
magari il primo aperitivo del tuo ritorno!

a presto.

Luciano, non vediamo l'ora di rileggerti e din saperti di nuovo bene e all'opera. Ciao!!! Un saluto a Tatjana e tutta la tua famiglia...

Anche oggi ho fatto una supplenza in una prima non mia. Avevo iniziato la scorsa volta a leggere Un pacco postale... e oggi appena mi hanno intravista mi han supplicato (!) di continuare la lettura!!! Inutile dire che ti ho pensato e che ho sperato che l'entusiasmo e l'energia buona arrivasse fin da te!

Accidenti ... mi dispiace leggere tutto questo solo ora ... Un abbraccio anche da parte mia!

leggere, lottare e donare...Colpevole, solo ora ti dico GRAZIE per letture che ho deciso d'intraprendere.

Ci manchi...torna presto!!!

Siamo gia a metà aprile.
Ci manchi!

Un saluto

Aspetto anch'io il tuo ritorno, Luciano, e intanto sono vicina a te e Tatiana, con grande affetto.

Luciano, come stai? Dacci tue notizie.
Ti pensiamo e ti aspettiamo con ansia.
Bacioni a te e a Tatjana.

e, comunque tutta latribù è qui con la sottoscritta

Contento lui si sente bene, la speranza per il suo recupero, gli auguro tanta salute e Dio lo protegge. Vi aspettiamo di tornare con buone notizie.

Luciano, Tatjana, vorrei che tutto stesse andando per il meglio.
Vi auguro buona domenica delle palme ...in ritardo.

Un abbraccio,
Nino & relativa tribù
(potenziata dall'arrivo dei Nonni francesi, con trisavola in carrozzina e cagnolino d'ordinanza, sfuggiti miracolosamente al tentativo di rimpatrio dei maronatori a ventimiglia...)

ULTIMATUM: Se non date notizie entro domani, sarò costretto a chiamarvi sul cell... riservatissimo!

Mi sta per nascere il secondo rivoluzionario, sto costringendo madame N. a trattenerlo perchè non posso farlo uscire in un mondo nel quale non ci sono notizie di Idefix...
;-]

Luciano e famiglia, il vostro silenzio aggiunge preoccupazione ai virtuali visitatori di questo blog; esseri virtuali che pero' vi vogliono bene per davvero. Svanite per il momento le discussioni, rimane il nostro affetto.

Tanti auguri di Buona Pasqua, ti aspettiamo, come sempre. Un saluto a tutta la tua famiglia.

Carissimo Luciano, carissima Tatjana, spero con tutto il cuore che questa vostra assenza dal blog sia dovuta all'impegno che entrambi state mettendo per il recupero del nostro Luciano. Ma tutti noi che ci affacciamo in questo spazio virtuale vogliamo mandare il nostro incoraggiamento al nostro amico. Un salutone e a presto.

E' con delusione che ogni giorno apro questa pagina sperando in buone notizie. Vedo un Luciano/Idefix ogni giorno sulla colonnetta di sinistra, quella che registra gli ultimi commenti e faccio un balzo speranzoso, ma il sorriso mi si spegne quando vedo quel .typepad che lo segue come una malevola condanna.
Ma continuo ad attendere, con immutata fiducia.
Buona Pasqua di guarigione Luciano, Tatjana, Idefix. E Buona Pasqua a tutti.

Ciao Amici,
ho chiamato, ma non ho notizie certe.

Di buono c'è che il telefono squillava libero. Non ho altri recapiti, ma ritengo magari di aver chiamato in un momento in cui non poteva rispondere.
Ho lasciato mex in segreteria e sms (con l'abbraccio da parte di tutti voi/noi idefixiani).
Attendo risposte anche per dare info qui.
Mi sembrava doveroso darvene riscontro, visto che mi pare siamo in tanti ad essere preoccupati.

Buona Pasqua a tutti.
Anzi per stasera, buon Getsemani ...

beati i bisognosi di notizie perchè verranno notiziati!

aspettiamo notizie, el nino. d

...ancora niente.
Mi dispiace.

ci toccherà attendere il lunedì dell'angelo (che quest'anno coincide anche con la Liberazione).

Tanti cari auguri di Buona Pasqua e... Buon Venticinque Aprile, Fabio

Siamo sempre qui ad aspettare. Buone vacanze.

Un caro saluto e un sincero augurio di Buona Pasqua.

Cari amici, ancora niente...

Se qualcuno ha il numero di casa (per esempio Walter) , sarebbe il caso di usarlo e farci sapere qualcosa.

Io sul cell non me la sento di insistere più di tanto.

Se poi è possibile contattare Tatjana per imporre delle restrizioni di IP ai commenti, sarebbe magari utile ad evitare possibili rogne legali per eventuali commenti postati da blogger di passaggio con intenti diffamatori o altro.

buona pasqua e buon 25 aprile (che c'è sempre bisogno di festeggiare la liberazione dai nazi-fascisti, anche se, da par mio, ritengo non sia stata per nulla completata).

caro NINO, forse sarebbe il caso di non insistere. loro sanno che noi li aspettiamo qui trepidanti.
ed hanno il diritto (giustamente) anche di pensare solo a loro stessi in questo momento.
a me piace pensare che siano partiti per qualche posto del mondo che da sempre desideravano vedere e che lì stiano facendo magari una sorta di riabilitazione (anche per disintossicarsi da certi nani che sappiamo).

un saluto a tutti.

A tutti gli amici di Luciano che non sono di Trieste segnalo che ieri sul giornale locale é stata pubblicata una sua lettera in merito alle prossime elezioni comunali, dal che si può dedurre (almeno io lo deduco, visto che non ha perso la sua vis polemica) che stia un po' meglio e che stia cominciando a recuperare le forze. Comunque, auguri, Luciano.

bellissima notizia! ☺

Buona notizia. Auguri e molti pensieri cari.

Luciano, sei indispensabile per noi..fa' di tutto per tornare presto!!!!
Vogliamo vederti di nuovo scriverci e sorriderci nella tua barbona mitica ormai!!!Ciao e grazie anche a Tatjana..

io non ho una pagina di facebook, però ho potuto comunque accedere a questa pagina che luciano ha scritto il 15 aprile.
credo di fare una cosa giusta a ricopiarla qui:

Non avrò occasione di incontrarvi, durante questa campagna elettorale. Assieme a questa, difatti, devo in queste settimane combattere un’altra battaglia, tutta mia, contro un cancro che mi ha colpito con durezza e che mi auguro di vincere, come tutto fa del resto supporre, anche se al prezzo salato dell’amputazione di una gamba che ho dovuto subire, per non darla vinta al mio nemico.

Permettetemi di dirvi che sono orgoglioso di essere stato inserito in una lista dove i requisiti richiesti ai candidati vanno al di là della bella presenza e della prestanza fisica, come troppo spesso è per le liste contro le quali ci battiamo con le armi proprie della democrazia.

Il mio impegno in SEL è fondato su altro: sui valori che stanno alla base della nostra Costituzione, prima di tutto, che vanno difesi da chi sconsideratamente li ritiene vincoli troppo stretti per garantirsi uno sfrenato liberismo in economia, un potere sempre più deprivato di controlli in politica, la riduzione a un pensiero unico in ambito culturale. A questa visione che non mi appartiene, oggi più che mai sento di dover contrapporre altre ragioni, fatte di rispetto dell’altro, di solidarietà sociale, di difesa della pace e della libertà di ogni uomo. A questi principi, il simbolo sotto cui mi presento al giudizio degli elettori assomma un ulteriore valore, quasi un neologismo in politica, che è quella parola, “ecologia”, della quale uno sviluppo fine a se stesso ritiene con una baldanza irresponsabile che si possa tranquillamente fare a meno. Così non è, se pensiamo al mondo che ci sta attorno non già come un’eredità sulla quale, nascendo, possiamo vantare diritti, ma piuttosto come un prestito che abbiamo ricevuto e che dovremo restituire ai nostri figli, avendone se possibile aumentato e non eroso la godibilità. E poi, in termini di equità sociale, personalmente non mi va di vivere in una società in cui un precario non arriva a percepire mille euro al mese, e un personaggio come Geronzi viene liquidato, dopo neanche un anno di lavoro, con una buonuscita miliardaria. Dobbiamo riacquistare il senso delle proporzioni anche per quanto attiene alla retribuzione del lavoro.

Questi principi “alti” si possono e si devono tradurre anche in indicazioni concrete in ambito amministrativo locale. Pensare il Comune non già come un centro di potere dal quale si possono elargire favori agli amici e agli amici degli amici, ma come uno strumento per migliorare ed accrescere la qualità della vita, del lavoro, della cultura e dell’ambiente della nostra città. Dieci anni di amministrazione della destra a Trieste hanno segnato un arretramento su ciascuno di questi obiettivi e non ancora concluse sono pagine importanti della partita, dal rigassificatore al piano del traffico, dalla Ferriera alla tutela degli spazi verdi e delle zone periferiche sul Carso, bisognose di una tutela tutta particolare non soltanto per preservarle da un’ulteriore cementificazione selvaggia, ma anche per conservarne i delicati equilibri di carattere etnico e culturale.

Lasciatemi ancora spendere due parole sulla cultura, che è stata in quest’ultimo decennio feudo incontrastato della destra più oltranzista e arrogante. Con l’assessorato comunale assegnato a Menia avevamo creduto di aver toccato il fondo, semplicemente perché non sapevamo che dopo di lui sarebbe toccato a Greco. La scarsità delle risorse disponibili impone in quest’ambito delle scelte del tutto diverse da quelle che sono state realizzate dall’amministrazione uscente, impegnata prevalentemente a riaffermare l’identità italiana della città e a misconoscerne quindi alcune componenti essenziali che, in passato, ne hanno fatto un crocevia che contava nel panorama culturale del Paese e dell’Europa. Anziché rincorrere ogni farfalla che vola, improvvisando una collezione impressionante quanto a numero d’iniziative, quasi sempre di sconfortante pochezza, è venuto il momento di ridare centralità alla proposta culturale triestina in ambito nazionale ed europeo, oltre che ovviamente regionale, raccordando tra loro le opportunità che ci sono offerte dalla presenza sul nostro territorio di istituzioni scientifiche e di ricerca di primaria importanza, oltre che dal ruolo di cerniera tra civiltà e culture diverse che sono connaturate alla stessa posizione geografica della città e alla sua storia.

Su ciascuno di questi temi mi sento di poter offrire, con il vostro aiuto, un contributo al dibattito che nei prossimi anni impegnerà il consiglio comunale, mettendo a disposizione le esperienze che ho maturato come dipendente pubblico, come scrittore, come giornalista, come direttore di un mensile che molti di voi sicuramente conoscono.

Lasciatemi solo il tempo di venir fuori di qui.

Luciano Comida

Bolgna, Istituto Rizzoli, 15 aprile 2011

Mi sembra che il famoso detto secondo il quale un banale mal di denti metterebbe KO un filosofo non possa venir applicato al nostro coriaceo Luciano. Se nelle condizioni in cui si trova ha avuto la lucidità e, permettetemi, la grazia per esprimersi come si è espresso, non possiamo che gioire per averlo "ritrovato".
Un calorosissimo augurio per superare ancora questa fase e a presto!

grazie marcob.

luciano non lascia, anzi raddoppia!

Lucià! torna cazzo mo però eh.
Anche a scrivere bubu settete
Anche a scrivere berlusconi brutto.

Un abbracc

Forza, Luciano. Siamo tutti con te.

delle volte, quando succedono cose molto importanti, si può tendere a cambiare abitudini...

Anch'io attendo impaziente di litigare ancora su questo blog ...

La vità a volte è bella e a volte è triste...ma ti aspetto lo stesso molto presto di nuovo qui con noi!!!!

Permettetemi di esprimere una critica in merito ad un'intervento di Luciano, pubblicato a sua insaputa e preso da una pagina facebook, nella quale il carissimo amico Luciano accenna alle sue traversie di salute.
Mi viene da chiedere: vi sembra giusto pubblicare qui,sul blog di Luciano, là dove lui ha fatto fino ad oggi esplicita scelta di non esporre nei particolari la sua dolorosa vicenda, fatti e notizie pubblicati altrove?
Qualcuno, magari molti, obietteranno che se Luciano ha ritenuto di rendere in qualche modo pubblica la sua vicenda tutti abbiano diritto di divulgarla.
Ma vi siete posti la domanda se non sarebbe giusto e corretto lasciare SOLO A LUI la scelta di DOVE dire le SUE cose?
Tempo fa una blogger, per divulgare le stesse notizie su Luciano, notizie delle quali era evidentemente venuta a conoscenza prima di altri, non trovò di meglio che venire a spifferare tutto in un commento sul mio blog.
Una trovata del cavolo, permettetemi.
Rimasi impietrita, posso dirlo?
Vedere e leggere le vicende intime di Luciano riportate a mo' di pettegolezzo in giro mi fece un male cane e mi indignò oltre ogni limite, soprattutto perché non ebbi l'accortezza e la prontezza di cancellarle subito, rendendomi per un po' complice di quell'atto di insensibilità.
(http://quitereza.blogspot.com/2011/03/rettifica.html)
Ora vi prego, lasciamo perdere le valutazioni personali sulle intenzioni della blogger spifferatrice: la virtuale bontà di quelle intenzioni non può avere senso e, come tutte le buone intenzioni senza senso, senza sensibilità e senza pensiero che le accompagnino, tutto sono meno che buone intenzioni...
Rispettiamo Luciano concretamente, lasciamo a lui il tempo che serve per decidere sulle sue vicende.
Non assilliamolo per appagare le nostre ansie e/o curiosità: sono sicura che lui, nella sua immensa sensibilità, saprà sentire lo stesso la nostra vicinanza.
Perché nessuno di noi può permettersi di scegliere al suo posto.
Tereza

Totalmente d'accordo con tereza.
Giorgio

Mi scuso per la poca chiarezza del primo periodo del mio commento: la mia critica non era assolutamente rivolta a Luciano, bensì a chi ha pubblicato in un commento in coda a questo post, un suo intervento, comparso altrove e nel quale vengono esposti fatti personali inerenti alla sua salute.
Riscrivo qui, per dovere di chiarezza, il periodo chiamato in causa: si vede che questa vicenda mi ha troppo preso dal punto di vista emozionale. Scusatemi.
"PERMETTETEMI DI ESPRIMERE UNA CRITICA IN MERITO AD UN COMMENTO COMPARSO IN CODA A QUESTO POST, NEL QUALE VIENE RIPORTATO UN INTERVENTO DI LUCIANO, COMPARSO ALTROVE E QUI PUBBLICATO A SUA INSAPUTA. NEL PEZZO RIPORTATO LUCIANO FA ESPRESSA MENZIONE DELLE SUE VICENDE DI SALUTE, COSA CHE HA EVITATO FINO AD OGGI DI FARE QUI, SU QUESTO BLOG".

Luciano, oggi ho voglia di darti un abbraccio virtuale.
ecco fatto

io invece non sono d'accordo con tereza. però, vi prego, non facciamo polemiche su argomenti tali, e senza che il padrone di casa intervenga.
un saluto a tutti.

a tereza
lontanissimo dalle polemiche, ti vorrei solo precisare che l'intervento di luciano che ho ritenuto di riportare su questo spazio, è una lettera agli elettori che luciano stesso ha scritto ed indirizzato ad un giornale triestino.
questa lettera è tra l'altro disponibile sul web senza dover entrare in facebook e lì l'ho trovata.
un giorno, spero presto, luciano e solo lui mi dirà che ciò che ho fatto sia stato più o meno opportuno.
ciao
marco

Mi sa che stavolta avete ragione entrambi: Tereza e Marco. E se non suona molto logico dirlo in questo caso, io lo faccio perché stimo e mi pregio di essere amico dell'una e dell'altro (e vi saluto caramente entrambi).
Irnerio

P. S. Non feci in tempo a leggere il commento che cita Tereza, ma sono pronto a scommettere (come già scrissi allora nel suo blog) che si tratta della bloggeressa che penso io e che, come si suol dire, "se fa sempre riconosce"!

Ah..., a proposito: FORZA LUCIA'!

Luciano, con il suo libro "Non fare il furbo, Michele Crismani" (Einaudi Ragazzi, 2005) ha vinto la diciottesima edizione del Premio Letterario "Scelto da noi" che si svolge a Massa Marittima (Grosseto), il paese dove abito.
Ho ricevuto la notizia tramite la locale Biblioteca Comunale.
Il libro di Luciano era, tra i candidati al Premio, all'interno d'una cinquina di volumi che sono stati valutati, durante questo anno scolastico, da una giuria composta da oltre 200 alunni delle classi quarte e quinte delle scuole elementari (adesso denominate "primarie") dell'Istituto Comprensivo di Massa Marittima (GR).
Il romanzo di Luciano ha ricevuto 1129 punti, distaccando notevolmente il libro giunto al secondo posto.
La cerimonia di premiazione si svolgerà a giugno.

Con affetto,
Gaetano

Mi ha appena telefonato una organizzatrice del Premio Letterario "Scelto da noi". Le ho letto il commento da me scritto poco fa, alle 21:25.
Correggo una piccola imprecisione: il Premio è giunto alla diciassettesima edizione (e non alla diciottesima come precedentemente scritto).

Luciano ha avuto 108 preferenze alle comunali di Trieste, dov'era candidato nella lista di Sinistra Ecologia e Libertà. E' il quarto, per numero di preferenze, di quella lista (il primo ne ha 219, la seconda 164 ed il terzo 116), che ha avuto il 5,54% dei voti sul totale.
Non male, vero?, per un candidato che - se si eccettua la pagina di pubblicità dedicatagli dal mensile Konrad - non ha fatto (perché non poteva) campagna elettorale.

A Milano Ornella Vanoni, che è Ornella vanoni, ne ha avute 36. Per fortuna.
Forza Luciano!

Purtroppo però le 108 preferenze non gli bastano per entrare in consiglio comunale. Se al ballottaggio vince il candidato di centrosinistra il SEL ha tre seggi, se disgraziatamente vince quello di centrodestra ne ha uno solo. Nella migliore delle ipotesi è il primo degli esclusi.

grazie per avermi fatto conoscere Bolano.
Ciao,Luciano
Laura

Marcob, se passi da queste parti, per favore contattami. Grazie.

Luciano, grazie.

http://bora.la/2011/05/21/e-morto-luciano-comida/comment-page-1/#comment-226989

ciao Luciano . Grazie .

Nessuno di noi dimenticherà .

un vuoto incolmabile.

Grazie Valerio per aver postato la notizia, era da stamattina che mi tormentavo e non sapevo cosa fare, se dirlo agli amici di Idefix o aspettare che lo facesse qualcuno della famiglia di Luciano, o qualche amico a lui più vicino.

Ciao Luciano e grazie per tutto quello che ci hai dato ed insegnato. Eri una persona meravigliosa, ho avuto una grande fortuna a conoscerti. Ti ho voluto bene e te ne vorrò sempre.

Questa è per te:

Credo nel tuo sorriso,finestra aperta nel tuo essere.
Credo nel tuo sguardo,specchio della tua onestà.
Credo nella tua mano,sempre tesa per dare.
Credo nel tuo abbraccio,accoglienzasincera del tuo cuore.
Credo nella tua parola, espressione di quel che ami e speri.
Credo in te, amico, così, semplicemente, nell'eloquenza del silenzio.

(Elena Oshiro)

Una parola per Tatjana: Luciano era una persona cosi' straordinaria, che, seppur io non l'abbia mai incontrato di persona, oggi soffro terribilmente. Numerose dispute e confronti sul suo blog mi hanno fatto apprezzare Luciano e saro' per sempre affezionato a lui. Abbraccio, come posso, te, Luciano e Idefix

Ciao Luciano

(sottoscrivo le parole di gianfranco tedeschi)

Sottoscrivo anche io le parole di Giorgio. Mi sento anche io così. Alla fine, forse possiamo dire che questo è il regalo più prezioso che ci ha lasciato Luciano: tante persone, che non si conoscono, che non si sono mai incontrate, sono tutte qui, unite nell'affetto e nel rimpianto di un insostituibile amico. Grazie di tutto. Un abbraccio a Tatjiana

Io provo smarrimento, invece, perché non si può andarsene così, quasi senza salutare. Il giorno prima sai che un amico c’è, lo puoi sentire, vedere, toccare e il giorno dopo lo puoi solo ricordare. Mi è già capitato anni fa e non me ne sono fatto ancora una ragione. Fa sembrare la vita una gran fregatura. Sono addolorato per la perdita, per Tatjana, per quello che deve aver sofferto e soffre ancora, per le persone che gli erano più vicine, ma sono anche arrabbiato, perché tutto questo non mi sembra giusto.

Ciao Luciano.
Grazie per le tue parole.
Grazie per la tua vita condivisa su questo blog. Un abbraccio a Tatjana.
Bruno

Che la terra ti sia lieve, amico mio carissimo!
ADDIO LUCIANO!

Sentitissime condoglianze alla famiglia,

Irnerio

Giulio, condivido il tuo pensiero. Sono profondamente arrabbiata con la vita anch'io in questo momento. Ancora non riesco a capacitarmi e soffro ancora di più pensando a Tatjana e Francesca, la figlia di Luciano, alle quali mando un abbraccio fortissimo.

addio luciano amico di sempre, conosciuto tanti anni fa quando mio figlio adolescente leggeva i tuoi libri e poi di persona attraverso i blog. addio da me, giovanni, elia e da tutta la tribù

Non ti ho mai conosciuto di persona anche se abitavamo a un paio di chilometri di distanza e avessimo almeno un paio di amici in comune. Ero convinto che prima o poi ci sarebbe stata l'occasione di fare personalmente una piacevole chiacchierata con te.
Le cose purtroppo sono andate diversamente, ma mi sento come se avessi perso un grande amico. Addio, grande Luciano.

Ho sperato fino ad oggi di leggere ancora un post di Luciano.Dopo aver saputo della sua candidatura, pensavo ormai fosse solo questione di giorni e attendevo un suo commento ai risultati elettorali.Poco fa, da "TIC", ho appreso la tristissima notizia.
Addio Luciano (il mio 8 per mille continuerà ad andare ai Valdesi anche in tua memoria).Silvia C.

addio luciano,
sono addolorato e smarrito, come giulio.
non ci siamo mai incontrati, anche se lo avevamo programmato.
ma l'amicizia, almeno sul blog, con una persona speciale come me la conserverò per sempre.
un abbraccio a tatjana e famiglia.
marco e julia

una persona speciale come te, intendevo

Per Luciano...
http://letteratitudine.blog.kataweb.it/2011/05/22/per-luciano-comida/

Un abbraccio alla cara Tatjana.

Verifica il tuo commento

Anteprima del tuo commento

Questa è solo un'anteprima. Il tuo commento non è stato ancora pubblicato.

In elaborazione...
Il tuo commento non può essere pubblicato. Errore di scrittura:
Il tuo commento è stato pubblicato. Pubblica un altro commento

I numeri e le lettere che hai inserito non corrispondono a quelle dell'immagine. Prova di nuovo.

Come ultima cosa, prima di pubblicare il tuo commento, inserisci le lettere ed i numeri che vedi nell'immagine qui sotto. Questo impedisce che programmi automatici possano pubblicare dei commenti.

Fai fatica a leggere quest'immagine? Visualizzane un'altra.

In elaborazione...

Scrivi un commento

Le tue informazioni

(Il nome e l'indirizzo email sono richiesti. L'indirizzo email non verrá visualizzato con il commento.)

Motore di ricerca del Ringhio di Idefix

  • Si clicca su "Motore di ricerca", si apre un link, si clicca su "Ricerca personalizzata" e si usa come il normale Google. Solo che la ricerca è interna al blog

giugno 2015

lun mar mer gio ven sab dom
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30