La mia foto

Contatore Shynistat

  • Contatore

I miei vecchi post del blog Kataweb

Altri vecchi post del blog Kataweb

Blog powered by Typepad
Iscritto da 07/2007

Lettura quotidiana della Bibbia

  • • Da "Giacomo, 1,22": "mettete in pratica la parola e non ascoltatela soltanto, illudendo voi stessi"
  • Lettura quotidiana della Bibbia

« Il benefattore e la carne fresca | Principale | Io, i Fratelli Karamazov e il maestro Giovanni Psenner »

27/01/2011

Commenti

Feed Puoi seguire questa conversazione iscrivendoti al feed dei commenti a questo post.

Grazie di cuore Luciano.

Non mi aspettavo che il mio commento venisse addirittura ripreso in un post. Grazie Luciano per questo "onore". :)

(Lucianissimo grazie.
Ma posso dirti una cosa? Io ti ho citato nei miei post un mucchio di volte - e ho sempre messo il link. Metti il link al mio blog? Quando citi i blogger bisogna sempre mettere il link! E' una questione di carineria reciproca. Scusa eh, non è tanto elegante ma ahò.
:)
ZAU: HAI RAGIONE A TIRARMI LE ORECCHIE. HO INSERITITO IL TUO LINK

scusate la domanda: ma voi ci guadagnate qualcosa con i vostri blog?

Tra le obiezioni rivolte a Cinzia: …sei giovane, non hai figli (non puoi parlare), sei anestetizzata, non capisci, il tuo problema è che....

"Il tuo (vero) problema è che..." non mi sembra un inizio di dialogo incoraggiante. Non è affatto un inizio di dialogo, in realtà. E' una mattonata. In una bellissima scena del film "Turista per caso", il protagonista (William Hurt) trova finalmente la forza di incazzarsi e di lasciare la moglie (Kathleen Turner) proprio quando lei parte col suo pistolotto paternalista e colpevolizzante "Vedi, caro, il tuo problema è che...". E' la goccia che fa traboccare il vaso. Paternalismo e autoritarismo vanno a braccetto, e il marito si è stufato di essere trattato come un inetto.

Dal mio punto di vista, Cinzia – e proprio perché è giovane, forse - ha semplicemente messo in luce alcuni elementi reali e importanti della questione, ha sottolineato alcune contraddizioni lampanti. Non fa sconti a Berlusconi (così mi è parso), come nessuno di noi gliene fa (nessuno di noi credo l’abbia mai votato, siamo tutti dalla stessa parte, o così mi è parso), solo discute il metodo, le strategie, l’ipocrisia di certi argomenti, l’assurdità di certi terreni di scontro. Bene. Ho qualcosa da imparare da lei, dalla freschezza del suo sguardo sulle cose non ancora corroso dalla retorica, e poco da insegnare – proprio perché sono molto più vecchia.

Nelle riposte a Cinzia mi è sembrata emergere anche un'altra contraddizione, che riguarda più strettamente il discorso di genere, il modo di considerare la donna.
Qui c'è una donna X che scrive per esprimere una sua posizione agromentandola in modo articolato. Altre donne non sono d'accordo (bene). E intervengono più o meno in questi termini: "Attenta, la tua è una percezione distorta. Dici così perché sei anestetizzata dalle televisioni di B (op. perché sei giovane, inesperta, ad lib.). Poverina, sei fragile. Non sei in grado di pensare ‘correttamente’. Ma per fortuna ci siamo noi che pensiamo per te.” Mm. C'è una nota - non solo filosofica - stonata.

Diego Bianchi mi sembra tutt’altro che qualunquista o stupido. Ma certo, è questione di gusti!

Diana, con tutto il rispetto per le tue opinioni, mi pare che tu ci metta in bocca cose che non abbiamo mai detto.
Non abbiamo mai accusato Cinzia di alcunché, almeno parlo per me, ma leggendo le obiezioni di Zau e Civetta sono sicura che vale la stesa cosa anche per loro.
E non vedo, francamente, cosa ci sia di sbagliato nel far notare ad una giovane donna che alcune delle sue critiche sono basate sulla sua scarsa conoscenza dei fatti dovuta esclusivamente alla sua giovane età. Cinzia ha una bella testa, ma lei stessa ha ammesso di essere molto confusa. Capita a molti, tanti, a maggior ragione quando l'esperienza di vita non è così avanti per questioni di età anagrafica.
Scusami, ma mi pare proprio che io stia dicendo una cosa scontata.
Io, Zau e Civetta abbiamo risposto ed obiettato sulla base delle nostre conoscenze e della nostra esperienza. Le discussioni cominciano proprio così, Diana.
Se proprio vogliamo fare le pulci alle parole (a quelle realmente dette, non a quelle inespresse), il tuo ergerti ad avvocato difensore mostra altrettanto scarso rispetto nei confronti di Cinzia quanto le nostre obiezioni, che sono solo tali e non intendono offendere nessuno. Cinzia dimostra di sapere ragionare con la sua testa e sono più che sicura che un modo di rispondere lo troverà. Anche tu sembri voler proteggere il pulcino indifeso, ma qui non ci sono mostri che vogliono farlo fuori, credimi. Magari se rileggi i nostri commenti ti renderai conto da sola che certe espressioni le hai dedotte da sola, interpretando male.

figuriamoci se mi ergo a difensore di Cinzia che sa difendersi benissimo da sola!

Ho estrapolato frasi dal 'discorso su Cinzia', in cui ho creduto - certo, è una mia impressione, non la verità rivelata - di riconoscere alcuni tratti.
Il fare le pulci alle parole, come giustamente lo definisci, è effettivamente quello che ho fatto o cercato di fare. (E si può fare anceh con le mie, naturalmente. L'hai fatto nel tuo ultimo paragrafo, e bene!)

Ho registrato un 'tono', nella conversazione del thread su Berlusconi, e l'ho descritto. Ma posso essermi sbagliata, certo.

In realtà ho parlato di me e delle mie ideosincrasie (non di Cinzia), senza volere 'accusare' nessuno. Ma siccome siamo nel campo idiosincrasie, l'accento tende a diventare polemico, a volte anche eccessivo - antipatico insomma. Di questo mi scuso con tutti.

Per quanto mi riguarda mi sono solidamente incazzata con Cinzia tra pari perchè mi pare che comunicasse con arroganza e non dicesse proprio ma proprio niente di utile e persuasivo. Mi è sebrato che rispetto a molte sue coetanee avesse un grado inferiore di consapevolezza e conoscenza dei fatti. Nelle discussioni io stessa quando ho dimostrato pari baldanza e pari scarsezza di riflessione - è successo - sono stata attaccata. Altre volte sono stata altrettanto attaccata quando si discuteva su cose su cui sono molto competente. Sono le regole del gioco - degli argomenti importanti. C'è qualcosa dell'intervento di Diana che non mi torna. Il rispetto non si misura sempre con le pacchettine materne sulle spalle.
Tedeschi no, non ci si becca un euruccio. Ma fa piacere ugualmente avere dei rimandi.

x zauberei:
Sì, capisco. hai ragione anche tu. Però, non ho parlato di 'attacchi' ma di 'obiezioni' rivolte a Cinzia, e dei termini in cui le avevo registrate. Termini soggettivi, certo. Essendo insofferente al paternalismo e ai patronati, ho scritto le riflessioni che il 'discorso su Cinzia' (e sulle ragazze di Arcore) mi aveva stimolato.

Non ho mai pensato, infine, che qualcuno avesse mancato di rispetto a Cinzia. Parlavo di un'"ossatura logica" del discorso che mi appariva illogica.

Conosco le regole del gioco, sì. Non c'è problema.

ben bon dèi, invece che parlare delle ragazze di arcore, parliamo dei loro padri/fidanzati/fratelli che le incoraggiano ad andare ad arcore, "cosi' saldiamo il mutuo", "apriamo una pizzeria", "ci facciamo la casa al mare" e via vomitando.

sara' anche vero che il maschilismo e la prostituzione non le ha inventate berlusconi, ma questi livelli di laidume sono il portato degli ultimi 30 anni di lavaggio del cervello mediaset. i palinsesti della tv italiana sono stati costruiti a partire dalle fantasie erotiche di berlusconi. la tv italiana e' unica al mondo per l' ostentazione di tette e culi e per le inquadrature ginecologiche (vedere il documentario della zanardo).

chinaski: se per questo parliamo anche delle loro madri: le più agguerrite promoter delle figlie 'aspiranti showgirl'(vedi Noemi, e tante altre). Donne anche loro, e nate quando la tv di Berlusconi ancora non vampirizzava il loro immaginario.

berlusconi non ha "vampirizzato" l' immaginario, ne ha portato all' esasperazione gli aspetti peggiori, facendo scomparire tutti gli altri. ha cancellato parole come eguaglianza, classe sociale, dignita', lotta, liberazione, serieta', antifascismo... nemmeno la sinistra ha piu' il coraggio di pronunciarle, queste parole. chi le pronuncia viene considerato demode', uno sfigato che vive nel passato. frega un cazzo, per quanto mi riguarda, io queste parole non ho mai smesso di pronunciarle, a testa alta. meglio essere considerato uno sfigato da nicole minetti che essere considerato uno stronzo dai miei figli, quando saranno cresciuti e mi chiederanno come mai nessuno si era ribellato a questa situazione di merda.

Giorgio: in un commento chiedi se, con i blog, ci guadagno(guadagnamo) qualcosa.
La risposta è NO, PER NIENTE dal punto di vista monetario o di interessi analoghi.
Ma la risposta è SI', ALTROCHE, se intendiamo "guadagno" in un altro senso. E cioè poter comunicare ciò che pensiamo, confrontarci con altre persone e altre ide e e altri approcci, conoscere belle persone, scoprire notizie e punti di vista, contribuire a "far massa" di cittadini critici.
Ecco allora che (se intendi "guadagno" in questi modi) io col blog ci guadagno tantissimo.

Zau: hai ragione a darmi una strattonata di orecchie.
Nel post ho aggiunto il link al tuo blog.

grazie luciano:))) sei n'zignore:)

Ma perché fare pubblicità, in un blog come il tuo, alle vomitevoli paranoie di quel tale?
Non mi pare proprio il caso. Trattandosi di persona chiaramente disturbata, aumentadogli l'audience oltre tutto gli si fa anche del male.

Dario, mi sa che hai ragione.
E infatti adesso tolgo il link.
Grazie

Io intanto l'ho mandato a cagare. E' stato più forte di me.

carloesse, vai su questo blog: http://blog.biblioiconoteca.it/
La titolare ha scritto un lungo ed eccellente commento a Dhalgren e ci tiene a sentire la tua opinione.

Grazie Lucià. Ci sono andato subito e ho pure lasciato un commento (molto "a caldo"). Ammazza, che bel lavoro che ha fatto Antonella!
(e scusate l'Off-Topic).

Brava, molto molto brava.

Verifica il tuo commento

Anteprima del tuo commento

Questa è solo un'anteprima. Il tuo commento non è stato ancora pubblicato.

In elaborazione...
Il tuo commento non può essere pubblicato. Errore di scrittura:
Il tuo commento è stato pubblicato. Pubblica un altro commento

I numeri e le lettere che hai inserito non corrispondono a quelle dell'immagine. Prova di nuovo.

Come ultima cosa, prima di pubblicare il tuo commento, inserisci le lettere ed i numeri che vedi nell'immagine qui sotto. Questo impedisce che programmi automatici possano pubblicare dei commenti.

Fai fatica a leggere quest'immagine? Visualizzane un'altra.

In elaborazione...

Scrivi un commento

Le tue informazioni

(Il nome e l'indirizzo email sono richiesti. L'indirizzo email non verrá visualizzato con il commento.)

Motore di ricerca del Ringhio di Idefix

  • Si clicca su "Motore di ricerca", si apre un link, si clicca su "Ricerca personalizzata" e si usa come il normale Google. Solo che la ricerca è interna al blog

giugno 2015

lun mar mer gio ven sab dom
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30