La mia foto

Contatore Shynistat

  • Contatore

I miei vecchi post del blog Kataweb

Altri vecchi post del blog Kataweb

Blog powered by Typepad
Iscritto da 07/2007

Lettura quotidiana della Bibbia

  • • Da "Giacomo, 1,22": "mettete in pratica la parola e non ascoltatela soltanto, illudendo voi stessi"
  • Lettura quotidiana della Bibbia

« Solar (di Ian McEwan) | Principale | Il governo del peso lordo »

14/12/2010

Commenti

Feed Puoi seguire questa conversazione iscrivendoti al feed dei commenti a questo post.

Sembra comica
ma NoN c'è proprio niente per cui ridere...

Ci fosse ancora mio nonno, ti avrebbe fatto ripassare le differenze tra il governo di Berlusconi e il regime fascista :-)

non trascurerei il 28 ottobre..

@Offender (e nonno): “Ogni tempo ha il suo fascismo: se ne notano i segni premonitori dovunque la concentrazione di potere nega al cittadino la possibilità e la capacità di esprimere ed attuare la sua volontà. A questo si arriva in molti modi, non necessariamente col terrore dell’intimidazione poliziesca, ma anche negando o distorcendo l’informazione, inquinando la giustizia, paralizzando la scuola, diffondendo in molti modi sottili la nostalgia per un mondo in cui regnava sovrano l’ordine, ed in cui la sicurezza dei pochi privilegiati riposava sul lavoro forzato e sul silenzio forzato dei molti.”
(Primo Levi, 1974)

Offender: le differenze le conosco benissimo.
E proprio per questo sottoscrivo ciò che dice Primo Levi.

Sottoscrivo Eeka e Primo Levi.

Ogni epoca ha il suo fascismo, e questo è molto diverso dal vecchio tanto è vero che noi/voi possiamo dirne di ogni su questo governo e chi lo presiede senza venire deportati, incarcerati, minacciati e nemmeno censurati. Per questo IO, per la MIA sensibilità, avrei evitato l'accostamento fra le due epoche se non altro per rispetto di chi ha subito e combattuto il regime mussoliniano e le atrocità, la morte, le sofferenze che questo ha causato, mentre noi ce ne stiamo su blog a cazzeggiare e fare paragoni altisonanti. Solo il mio parere, ovviamente.

Vi faccio anche una domanda, credetemi non polemica. Sottoscrivete Primo Levi perché credete che la sua descrizione di un regime "pseudofascista" si applichi alla attuale situazone italiana? In questo caso, voi sentite negata da Berlusconi & C. la possibilità di esprimere e attuare la vostra volontà? In quali aspetti della vostra vita?

Ogni epoca ha il suo fascismo: se in questa epoca la politica non fosse collusa con le mafie, non ci sarebbero imprenditori ricattati o ammazzati, cittadini costretti a vivere vite d'inferno privati della loro libertà perché minacciati di morte, commercianti, passanti sfortunati che si beccano pallottole al posto di altri, paesi interi avvelenati dalla monnezza, cittadini liberi privati di un futuro.
Queste, e tante altre, sono torture, violenze, "purghe" vere e proprie. Anzi, anche peggio.
Negli ultimi tempi, agli insegnanti che hanno da obiettere sulla riforma Gelmini viene imposta una sospensione dal lavoro ed il pagamento di una multa. Lo sapevi Offender?

In generale non supporto (sopporto) Berlusconi - ma in questo caso sono contento, Fini si e' preso una bella lezione...

Giorgio, ma tu conti almeno fino a cento quando scrivi (e parli)?
Di Fini non mi importa nulla, ma comprendi il significato di quello che hai appena detto?

Si, fini (e casini prima) si sono sentiti limitati da berlusconi, hanno tradito la fiducia degli elettori (io ero a barcelona te lo giuro non potei votare) e sono destinati a sparire - spero per lasciare la scena a futuri leader - non mezzecalzette. Mi dispiace - sono a Manila ma ho seguito la fiducia quasi in diretta e son proprio felice - di nuovo, non per berlusconi, ma per la disfatta delle mezze calzette

Il bello e il brutto dei momenti "caldi" (come il voto sulla fiducia di poco fa) è che ognuno "sente" più visceralmente e parla più liberamente del solito. Ecco allora che i berlusconiani di complemento diventano un pochino più espliciti del solito.
Offender: chiedi in che modo Berlusconi limita la nostra libertà. Uno l'ha descritto Alessandra. Ma io ne aggiungo alcuni altri (i primi che mi vengono in mente di un lunghissimo elenco):
- impedendo a Europa 7 (vincitrice di ogni causa giudiziaria) di trasmettere le sue trasmissioni,
- dopando il mercato pubblicitario dei media a favore delle proprie azienze,
- corrompendo i deputati che gli servono,
- umiliando (di persona e tramite le proprie televisioni) le donne,
- paralizzando il Parlamento per farsi le leggi idonee a non finire condannato,
- utilizzando il proprio impero mediatico per fini politici,
- rendendo "normale" la sistematica menzogna,
- avendo tentato di far approvare leggi liberticide come quelle sulla stampa e sulle intercettazioni telefoniche,
- usando costantemente la corruzione come sistema di consenso...
Vado avanti?

@Giorgio: Fini credeva di essere il piocolo Talleyrand de noantri e molti hanno tentato di dare a lui e al suo movimento una credibilità fittizia. Io continuo a pensare che sia una nullità politica che, nel corso degli anni, è stato capace di dire tutto e il contrario di tutto e si è circondato di opportunisti o di famelici ex (vedi Alemanno).

@Offender: sì

Di Futuro e Libertà, il più decente mi pare Fabio Granata.

Alessandra, sicuramente le cose che citi sono cose brutte. Ma io personalmente penso che avremmo avuto gli stessi problemi con qualsiasi altro governo, e infatti sono tutte brutte cose che esistevano anche prima. Ovviamente hai tutto il diritto di pensare il contrario. Sono molti i mali della nostra società ma la mia impressione, solo mia personale, è che molti di voi ne ascrivano un po' troppi a Berlusconi e soci e che alla sua caduta avrete un brusco risveglio.

Spezzo una lancia a favore di Tedeschi, il cui pensiero non condivido, semplicemente perché non comprendo la presunta gravità di quello che ha detto. Evidentemente ha il suo parere (diversissimo dal mio) sulla questione Berlusconi/Fini.

P.S.: Tedeschi, non ti è andato giù che Fini abbia cercato di metterlo nel culo a Berlusconi, coerente come sempre ;-)

Offender: si. Qualcosa l'ho già scritta, il resto lo ha aggiunto Luciano. Ora non ho tempo, perchè devo scappare a lavoro, ma se vuoi ti farò una lunga lista di ciò che ritengo impedisca a tutta l'Italia, te incluso, di vivere in democrazia e libertà. Credevo fosse superfluo per te specificare, ma evidentemente non è così. Nel frattempo. se ti va, rifletti su ciò che in questo paese non funziona e limita la nostra vita in modi diversi, dal più evidente al più insidiosamente nascosto.

Offender, ehehehe si non mi e' andato giu' nulla di quello che ha fatto/ detto fini negli ultimi mesi mi e' parso un opportunista poco scaltro, confuso e, in fondo, patetico

ora manila-dubai e sabato dubai-malpensa, pace e bene; meditate, per superare il berlusconismo bisogna trovare uno migliore, semba facile, visto il livello dell'italia, ma tant'e'...

il livello di berlusconi, volevo dire...

Alessandra, va bene ma ri-preciso che ho chiesto quali cose siano state introdotte da questo governo e non i mali dell'Italia da 150 anni a questa parte, e quali di queste cose "NEGANO al cittadino la possibilità e la capacità di esprimere ed attuare la sua volontà", in quanto questo era l'argomento della discussione. Non ho detto che non ci siano né volevo provocare, ma solo intavolare una discussione. Se devi specificare, evidentemente hai sopravvalutato le mie doti intellettive :-)

Luciano: su Europa 7 ad esempio sono d'accordo. Sulla corruzione ad esempio no perché in Italia è sempre esistita.

Eeka: in cosa senti negata dal governo Berlusconi la tua possibilità di esprimere ed attuare la tua volontà?

Offender: io non penso nè l'ho mai detto o scritto che "Berlusconi sia il male assoluto o che tutti i guasti italiani dpendano da lui". Magari fosse così, magari le nostre tare non venissero da lontano e dal profondo del nostro corpaccione. La corruzione ad esempio: è evidente che esisteva prima di SB ed esiterà anche quando SB sarà sotto una lapide ad Arcore. Magari la crisi italiana fosse iniziata e poi finisse con questo omuncolo (e non mi riferisco alla sua statura fisica). Ma Berlusconi (come scrisse Montanelli) con le sue televisioni/gesta/giornali/alleanze/collusioni ha aperto i tombini della fogna del peggio del peggio del nostro paese, sguinzagliando in giro per l'Italia gli istinti della canaglia più egoista e incivile.

Facebook mi ha cancellato tre volte un commento. Eccolo nell'ultima versione riscritta:
Io lo conosco perchè eravamo nel Partito Socialista, sinistra di Riccardo Lombardi (che gli voleva un gran bene e, quando scoprì che Fabbrizzio era iscritto alla P2, in direzione gli mollò una sganassone sul muso).
Se fosse ancora vivo, quel nobile vecchio ripeterebbe quel nobile gesto.

Alessandra Non potevi esprimerti meglio ed incorporare perfettamente il mio pensieo
:
**Giorgio, ma tu conti almeno fino a cento quando scrivi (e parli)?
Di Fini non mi importa nulla, ma comprendi il significato di quello che hai appena detto? **

Lo so che voi uomini tutti avete due teste,
ma certe volte qualcuno si dimentica che QUI sul Blog
non si trova in camera da letto e usa proprio quella meno adatta....

"Lo so che voi uomini tutti avete due teste"
grazie del complimento anche a nome degli altri frequentatori maschi del blog.
anche se è provato che essere uomo non è condizione necessaria e sufficiente per essere una testa di cazzo.
quanto a giorgio tedeschi, non so cosa abbia detto di così sbagliato da scatenare le reprimende sopra lette.
gli ha fatto piacere la sconfitta di fini.
perdone, ale, ma anche se avesse contato fino a cento, gli avrebbe fatto piacere lo stesso.
d'altra parte, se proprio fini fosse diventato l'eroe della fine del berlusconismo, beh! sarebbe stata una colossale presa per il culo per un popolo intero. chi le ha firmate tutte le leggi ad personam?
chi ha lodato non più tardi di qualche giorno fa la riforma gelmini?
chi se li è scelti i parlamentari che poi lo hanno fatto secco?
come si fa a parlare di immigrati come fa adesso quando la legge peggiore sull'immigrazione porta ancora il suo nome?
che berlusconi se ne vada a casa me lo sogno pure di notte.
ma ad essere sincero mi piacerebbe che ce lo mandasse vendola, o bersani, o vendola e bersani assieme magari addirittura con di pietro, casini, e chiunque possa fare numero.
e dopo?
e dopo sarà meglio comunque.
quasi quasi è meglio che sia andata così.
fini ha perso e berlusconi non ha vinto, perchè comunque la maggioranza che aveva il giorno dopo le elezioni non c'è più.

Giorgio scrive come se qualcuno qui avesse riposto speranza e fiducia in Fini e ci ride pure in faccia per quello che oggi non è accaduto.
Giorgio, frequenti questo blog da un bel po', eppure mi pare che tu non abbia capito una cippa.
Marco, riporto il commento di Giorgio: " In generale non supporto (sopporto) Berlusconi - ma in questo caso sono contento, Fini si e' preso una bella lezione...". Lezione di cosa? Pare proprio che Giorgio ragioni alla leghista, e cioè "FINI TRADITORE!!!". Io Fini non lo tollero, perché si è ricordato troppo tardi di cosa sia la democrazia e la decenza, di cosa significhi far politica per il bene del paese. Ha fatto comodo anche a lui stare dalla parte del nano viscido. No, non accetto che dopo le porcherie che ha votato insieme a tutto il pdl se ne tiri fuori e si scrolli di dosso la corresponsabilità di aver portato questo paese alla rovina, lasciandolo nelle mani di un vecchio bavoso mafioso. E non accetto nemmeno che la sinistra, come Fini, si stia svegliando solo adesso.
Nelle parole di Giorgio io non trovo tanto il disprezzo per Fini, ma l'ammirazione per il viscido. E' questo che trovo riprovevole. Penso che se Giorgio vivesse in Italia, forse guarderebbe le cose anche da altri punti di vista. Ma chissà, magari mi sbaglio.


non voglio fare l'analisi dell'intervento di giorgio, che ha il diritto di pensarla come vuole, a parte che proprio lui dice non sopporto-supporto, per cui tanto vale credergli.
ma fini.
non è quello che nel 2008 ha fatto il partito unico con berlusconi?
anche un bambino sapeva che fare un partito unico con forza italia significava cancellare an e confluire nel partito di b. con tutte le regole di b.
regole che prevedevano di votare per il non luogo a procedere a favore di cosentino o per il lodo alfano.
fini, fondando il pdl con berlusconi aveva di fatto accettato definitivamente che la destra italiana doveva essere quella populista, illegalitaria e autoritaria di berlusconi e non quella che an aveva solo abbozzato dopo fiuggi.
che abbia tradito questo patto è indubbio.
poi, è pure indubbio che, quando qualcuno si sveglia e si accorge che c'è un'altra possibilità di costruire la destra, questo è un grosso problema per berlusconi, ma un arricchimento per il paese.
si è svegliato tardi?
certamente.
ha rotto il berlusconismo? altrettanto certamente.
e questo è più di quanto ci si potesse aspettare da fini, che andando alla guerra disarmato ha dimostrato se ce n'era ancora bisogno di essere un politico di serie c.
per l'opposizione non è poi andata così male ieri.
fini non è stato santificato e rimane all'angolo a riprendere fiato dopo il cazzotto beccato allo stomaco.
berlusconi ha due deputati in più facendo votare oltre agli acquisti dell'ultima ora, tutto il governo al completo, che nella norma non vive in aula la vita parlamentare, per cui da domattina, se non riuscirà a mandarli tutti in aula (lui compreso) ad ogni votazione, andrà costantemente sotto e la sfiducia sarà costretto a darsela da solo o a farsela dare da bossi.
difficile che possa vivere due anni e mezzo con decreti.

Allora, io come penso fosse chiaro ieri tifavo Fini. Detto questo mi chiedo: ma uno è libero di apprezzare Berlusconi senza essere insultato e sentirsi dire che le sue dichiarazioni sono riprovevoli e che ragiona con il cazzo? Non si potrebbe semplicemente pensare che è una persona che ha idee diverse dalle nostre?

si potrebbe. ma anche no.
perchè buona parte del suo successo in politica viene proprio dalla demonizzazione dell'avversario che ha creato lui il giorno che si è candidato e che mantiene costantemente viva.
l'invenzione dei comunisti, che in italia non c'erano nemmeno al tempo di togliatti, gli ha fatto più comodo delle sue televisioni.
non solo per berlusconi, ma per tutti i suoi fans, tu ieri, tifando per fini, eri un comunista di m..., che si giocava la libertà.
prova a esternare idee diverse con un fedelissimo del pdl e vediamo se sei trattato come una persona che semplicemente la pensa diversamente.

marcob, mi sembra che nella sostanza tu stia dicendo "hanno cominciato loro". E' un approccio che non mi appartiene specialmente se generalizzato, ovvero l'avrei potuto accettare se l'atteggiamento che descrivi (demonizzazione dell'avversario ecc.) fosse quello tenuto da Tedeschi.

E comunque anche molti sinistrorsi hanno il viziaccio di dare del "fascista" a chiunque non la pensi come loro, e ce l'hanno da molto prima della discesa in campo.

Offender, io non nego la libertà di pensiero a nessuno, mettitelo bene in testa, per favore. E non ho parlato di teste di cazzo. Questa non è una mia espressione, tantomeno l'ho sottintesa con le mie domande a Tedeschi.
Giorgio può dire quello che gli pare, ma il suo commento di ieri per me aveva ed ha un senso contraddittorio.
Vediamo se riesco a spiegarmi meglio:
Tedeschi dice "non supporto berlusconi", ma poi aggiunge "fini si è preso una bella lezione". Tu e qualcun'altro potrete vedere le due cose distinte e separate, liberi di farlo. Io no, le vedo unite ed in contraddizione. Perché? Perché in queste due affermazioni leggo (nonostante il "non supporto b.")il parteggiare per un capo di governo fallito e fallimentare e se a Giorgio Tedeschi, come a tutti quelli che la pensano allo stesso modo, stesse a cuore il bene del suo paese capirebbe (anche stando a destra, non fa alcuna diferenza) che il bene del paese NON E' NON E' MAI STATO berlusconi e la sua mentalità "imprenditorial-mafiosa".
Esseri liberi di apprezzare berlusconi? Certo, come no. Sacrosanto diritto, come lo è il mio di pensare che se anche ho finalmente un contratto di lavoro che mi permette di guadagnare una sottospecie di "pagnotta quotidiana" non vuol dire che adesso me ne fotto di quello che succede in Italia a livello politico ed istituzionale. "Vadano pure in malora tutti, tanto io campo lo stesso e anche molto bene". Ecco Offender, per me apprezzare il viscido vuol dire pensare solo ai cazzi propri, dimenticare di vivere in un paese democratico, dimenticare che esiste il rispetto per gli altri cittadini con pari diritti e pari doveri, chiudere gli occhi di fronte alle mariuolerie di chi governa, giustificare col sorrisetto ammiccante i disturbi di personalità e la disonestà innata di un primo ministro che fa solo figure di merda in Italia e all'estero.

"non ho parlato di teste di cazzo."

Mi sembra chiaro a tutti che non hai usato tu quella espressione. L'espressione che hai usato tu è "riprovevole". Se non ho capito male la frase
"Nelle parole di Giorgio io non trovo tanto il disprezzo per Fini, ma l'ammirazione per il viscido. E' questo che trovo riprovevole." quello che pensi è che è riprovevole ammirare Berlusconi. Ovviamente è un tuo diritto e posso avere frainteso. Non capisco però come concilii tolleranza e libertà di espressione con una reazione del tipo "ti rendi conto di quello che dici, conta fino a cento prima di parlare" ecc. Io personalmente potrei arrivare a dire una cosa del genere a uno che nega l'olocausto, a uno che vuole bruciare le persone di colore, a uno che dice che la pedofilia è una cosa giusta, insomma in casi limite e veramente molto gravi, non certo nel parteggiare per Berlusconi piuttosto che per Fini o Bersani.

Offender, per favore rileggi il mio ultimo commento. Credo di aver spiegato chiaramente il perché delle mie parole.
In ogni caso, mi pare di essere una delle poche persone che su questo blog si senta in dovere di "giustificare" le proprie opinioni e più lo faccio, più mi si punta il dito contro.
Cazzarola, abbiamo tutti il diritto di esprimere le nostre idee? Beh, allora vuol dire che da questo momento in poi non darò più alcuna spiegazione.
Un conto è il confronto di idee, un altro è constatare che si "fanno le pulci" alle proprie opinioni e alle proprie parole. Visto che c'è la "libera interpretazione" così come il libero pensiero, allora lascio volentieri la libertà di interpretare e me ne frego di replicare se al mio commento non se ne aggiunge un altro che apporta qualcosa di nuovo o di diverso da ciò che ho detto io.

hanno cominciato loro.
magari dico proprio così, offender, e magari non sarebbe nemmeno l'approccio giusto se le cose pian piano non fossero precipitate.
il fatto è che quando vado a bologna incontro ancora amici (o ex?) che ti danno del comunista anche solo perchè dici che una rotonda fatta dall'amministrazione di sinistra è utile al traffico.
è anche vero che ci sono persone di sinistra che hanno il fascista facile. secondo me sono un po' in meno, ma ciò non toglie che siano dei coglioni alla pari dei berlusconers che chiamano comunista addirittura il delfino di almirante.
io sbaglierò, ma da un po' di tempo, non mi va neppure di prenderci un caffè assieme a gente così.
per quanto riguarda tedeschi, al quale ormai fischieranno le orecchie, forse non hai notato che sono stato il primo a difendere il suo intervento.
ale,
io posso anche non essere d'accordo con te su una cosa o su dieci, ma non mi aspetto che tu giustifichi le tue opinioni.
al contrario, siccome molto spesso sono d'accordo con te, quando dissento mi piace dirtelo e mi piace pure che tu mi risponda.
ti confermo che il testa di cazzo nella discussione l'ho inserito io riprendendo un intervento molto offensivo e, a mio parere, gratuito fatto da paola alle 17,48 di ieri, e sul quale ho già espresso la mia opinione.

Ciao marcob, a parlare di teste di cazzo è stata infatti Paola. Che tu abbia difeso la posizione di Tedeschi, me ne ero accorto perfettamente.

Sapete qual'è il punto?
Che porta anche a liti come questa?
Che in una discussione verbale, su certe frasi ci si passa su, mentre se le si scrive ci si fa l'esegesi. E poi via a seguire in una reazione a catena.
Questo è il brutto (ma anche il bello) dei blog e dei forum.

Marco, io sono stra-felice se posso confrontare le mie idee con quelle di altri, e lo sai bene. Anche a me fa piacere replicare ai tuoi commenti quando non siamo d'accordo, ma appunto, ritorno a dire che è un confronto di idee diverse e quel confronto non mi fa sentire sotto processo, come invece mi capita spesso quando replico a certi commenti di Offender, persona che stimo e apprezzo molto tra l'altro.
Sappiamo bene, perché oramai abbiamo imparato le modalità di espressione più o meno di tutti gli assidui frequentatori di questo blog, che Offender è solito "fare le pulci" ai commenti degli altri, che estrapola frasi, le virgoletta e le commenta a modo suo, cioè reinterpretandole dal suo punto di vista. Tempo fa ci fu un altro lungo batti e ribatti tra me e lui su questa "modalità interpretativa" delle opinioni altrui e fui chiarissima nel dire che non la apprezzo e non l'ho mai apprezzata perché provoca inutili e lunghe discussioni su particolari che presi singolarmente possono anche non significare nulla, o appunto, essere manipolati a propria discrezione, mentre invece si dovrebbe considerare il discorso completo e magari cercare anche di non perdere il filo tra un commento e l'altro.
Offender, vuoi che risponda alla tua "affermazione-deduzione"? Allora faccio come di solito fai tu: "Nelle parole di Giorgio io non trovo tanto il disprezzo per Fini, ma l'ammirazione per il viscido. E' questo che trovo riprovevole." - "quello che pensi è che è riprovevole ammirare Berlusconi". (deduzione-affermazione tua). No, no, no e ancora NO. Io trovo riprovevole l'atteggiamento mentale di chi, con la sua ammirazione verso certi personaggi (si chiamino berlusconi e pincopallo, non è il nome che fa la differenza), dimostra di strafottersene del paese in cui vive, della democrazia, del rispetto per la Costituzione, del bene comune, del rispetto della Legge che è e DEVE ESSERE UGUALE PER TUTTI, dello sfacelo totale a cui questo paese è sottoposto, della mancanza totale di politiche del lavoro, di attenzione alla cultura, all'ambiente, del futuro incerto o addirittura negato a talune categorie di cittadini, delle modalità mafiose e disoneste con cui certa merdaccia di gente ha scalato le vette politiche fino a diventare presidente del consiglio, dei comportamenti indecenti delle suddette merdacce a tutti i livelli.
Sono l'unica a pensare che le opinioni che ognuno esprime sono lo specchio della propria mentalità e della propria coscienza e cultura? Non vi pare che questa sia una cosa scontata, o sono scema io a ribadirla? Dunque io penso una cosa, tu ne pensi un'altra, Tedeschi un'altra ancora e via discorrendo. Io Alessandra non condivido l'atteggiamento mentale di Tedeschi e di chi ragiona come lui e trovo riprovevole l'atteggiamento di chi chiude gli occhi di fronte a certe realtà le cui conseguenze coinvolgono un paese intero, non solo alcuni gruppi di persone. Se con questo ti sembra che io voglia negare la libertà di espressione ed opinione a qualcuno, sei completamente fuori strada. Tutto questo vuol dire solo che la mia opinione ha la stessa dignità di quella degli altri e viceversa e che ho diritto di dissentire dalle opinioni altrui, ma prima di farlo valuto e soppeso sia la singola frase che l'insieme di un discorso.

Alessandra, io credo che tu avessi coltivato molte speranze che ieri fosse giunta l'ora per berlusconi di mettersi da parte. E questo lo posso capire. Ma, se ho interpretato bene il suo pensiero, marcob la pensa similmente a me, la vera vittoria del nostro paese passa da un successo elettorale di qualcuno capace di convincere gli italiani che c'e' qualcosa di meglio di berlusconi. non da un politico che dopo anni di sudditanza ha avuto un patetico e disperato scatto (d'orgoglio? non saprei neppure)... dei vari personaggi che hanno lasciato berlusconi, l'unico che credo ne fosse onestamente disgustato era Follini, che poco ha che fare con berlusconi e lega. Detto questo, l'attuale governo ricorda ora il secondo governo Prodi, come nota bene Luciano in un altro post: di pochissimo peso; credo che elezioni anticipate saranno necessarie. Questa e' l'opportunita' che ha l'italia. Ieri non e' stata una vera e propria opportunita', solo la conferma che fini ha perso la bussola politica da anni

Giorgio, ti sfido a cercare e trovare un solo rigo di un solo post in cui ho parlato delle mie speranze su Fini.
Vorrei davvero sapere dove cavolo hai letto mai una cosa del genere.
Cerca Giorgio, cerca.

Siamo alle comiche...
Follia pura!

"Giorgio scrive come se qualcuno qui avesse riposto speranza e fiducia in Fini e ci ride pure in faccia per quello che oggi non è accaduto.
Giorgio, frequenti questo blog da un bel po', eppure mi pare che tu non abbia capito una cippa."
Un conto è sperare che questa merda di governo cada, un altro è dire, o addirittura sottindere, che parteggiassi per Fini.
Anch'io, come Marco, sogno la notte che questo governo sparisca per sempre, ma porca miseria non riesco proprio a far entrare in testa a qualche "libero pensatore" che odio quando qualcuno mi mete in bocca parole che non ho MAI DETTO!

Sono talmente d'accordo che trascrivo e faccio mie (con una minimissiam modifica nell'ultima frase a cui ho tolto il punto interrogativo) le parole di Alessandra:
"Io trovo riprovevole l'atteggiamento mentale di chi, con la sua ammirazione verso certi personaggi (si chiamino berlusconi e pincopallo, non è il nome che fa la differenza), dimostra di strafottersene del paese in cui vive, della democrazia, del rispetto per la Costituzione, del bene comune, del rispetto della Legge che è e DEVE ESSERE UGUALE PER TUTTI, dello sfacelo totale a cui questo paese è sottoposto, della mancanza totale di politiche del lavoro, di attenzione alla cultura, all'ambiente, del futuro incerto o addirittura negato a talune categorie di cittadini, delle modalità mafiose e disoneste con cui certa merdaccia di gente ha scalato le vette politiche fino a diventare presidente del consiglio, dei comportamenti indecenti delle suddette merdacce a tutti i livelli.
....le opinioni che ognuno esprime sono lo specchio della propria mentalità e della propria coscienza e cultura"

Grazie Luciano.

Alessandra, temo ci siano problemi di comunicazione tra di noi... vediamo la questione da due punti di vista diversi, il che non significa che abbiamo idee diverse, ma che inquadriamo la questione da angoli opposti... per questo ti difendi da un accusa che non ho mai neppure pensato

Giorgio, mi dispiace. Sei stato assente per un po' e nel frattempo la discussione è continuata tra me, Offender e Marco. Se hai la voglia e la pazienza di leggerti i commenti precedenti, potrai capire.

Il punto e' che io non sgno la notte che questo governo cada, ma sogno la notte che arrivi qualcuno di migliore, e, piu' importante, che il prossimo governo sia migliore di berlusconi. Ora io ho le mie opinioni, ma credo che fini non sia migliore di berlusconi, e spero che la sua sconfitta di ieri ne pregiudichi per sempre le sue gia' scarse possibilita' di diventare un giorno leader della nostra nazione. meglio 2/3 mesi in piu' di berlusconi con la certezza che fini sia fuori gioco.

e consentimi, meglio 2/3 mesi in piu' di berlusconi se evitano che bersani si senta improvvisamente il cavaliere bianco che ha sconfitto il drago (dopo mesi in cui non ha combinato nulla). meglio se il pd ripensi bene a chi vuole mettere in testa al partito e cosa volgia davvero fare. Battere berlusconi, vista la battaglia impari, e' dura, ma come luciano ha piu' volte ricordato, prodi e' 2/2 dalla lunetta :). Luciano ( e alessandra) non vi conosco personalmente ma credo che alcuni vostri commenti fossero 'a caldo' e che la fiducia al governo vi bruci. Lo capisco, e non voglio fare la maestrina ma solo dirvi che secondo me e' meglio che sia andata cosi'. non e' la priorita' assoluta, l' priorita' assoluta e' la costruzione di un sistema decente per il dopo berlusconi, non l'apparire di casini-fini-rutelli...

Giorgio, no, ti sbagli,a me non brucia proprio nulla per quanto concerne la fiducia o la sfiducia. Quello dell'altro ieri mi è sembrato solo un teatrino farsesco che mi ha ulteriormente disgustata. Fini non l'ho mai apprezzato per certe mosse politiche furbesche e Bersani mi piaceva solo quando era ministro. Al momento io non vedo chi possa effettivamente governare e governare bene, a parte forse Vendola. A me brucia il fatto che il nostro paese sia allo sfascio totale, perciò concordo con te sul fatto che il prossimo governo (qualsiasi esso sia) debba per forza essere migliore (e basta poco, almeno per cominciare) di quello attuale.
Ciò che mi preme di più in questo momento è che la legge elettorale cambi prima che si vada a nuove elezioni, ma col clima attuale dubito fortemente che si arrivi ad una soluzione del genere. Alla prossima votazione utile in parlamento su qualsiasi legge, si aprirà una nuova crisi ed andremo avanti così chissà fino a quando.
Spero almeno che tu voglia ammettere che la cosiddetta maggioranza non ha più i numeri per andare avanti, in ogni caso. E questa per l'Italia è una situazione peggiore di quella di un governo eventualmente dimissionario, perché vanno tutti allo sbaraglio mentre il paese affonda.

Alzo le braccia e mi arrendo. Probabilmente le mie idee sono tanto diverse dalle vostre che è come parlarsi senza cononscere la lingua dell'altro. E' inutile commentare se non ci si capisce. Non è polemica ma una semplice constatazione di fatto.

Giorgio, anche se mi sono sforzato non riesco proprio a capire una cosa. Tu scrivi: "come luciano ha piu' volte ricordato, prodi e' 2/2 dalla lunetta".
Cosa diavolo significa?

te lo spiego io che di lunette ne ho frequentate parecchie.
nel basket il tiro libero si fa dalla lunetta e prodi ha metaforicamente ha una percentuale di due su due (ovviamente contro b.)
due tiri e ben due cesti.

Chiaro.
Grazie.

Verifica il tuo commento

Anteprima del tuo commento

Questa è solo un'anteprima. Il tuo commento non è stato ancora pubblicato.

In elaborazione...
Il tuo commento non può essere pubblicato. Errore di scrittura:
Il tuo commento è stato pubblicato. Pubblica un altro commento

I numeri e le lettere che hai inserito non corrispondono a quelle dell'immagine. Prova di nuovo.

Come ultima cosa, prima di pubblicare il tuo commento, inserisci le lettere ed i numeri che vedi nell'immagine qui sotto. Questo impedisce che programmi automatici possano pubblicare dei commenti.

Fai fatica a leggere quest'immagine? Visualizzane un'altra.

In elaborazione...

Scrivi un commento

Le tue informazioni

(Il nome e l'indirizzo email sono richiesti. L'indirizzo email non verrá visualizzato con il commento.)

Motore di ricerca del Ringhio di Idefix

  • Si clicca su "Motore di ricerca", si apre un link, si clicca su "Ricerca personalizzata" e si usa come il normale Google. Solo che la ricerca è interna al blog

giugno 2015

lun mar mer gio ven sab dom
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30