La mia foto

Contatore Shynistat

  • Contatore

I miei vecchi post del blog Kataweb

Altri vecchi post del blog Kataweb

Blog powered by Typepad
Iscritto da 07/2007

Lettura quotidiana della Bibbia

  • • Da "Giacomo, 1,22": "mettete in pratica la parola e non ascoltatela soltanto, illudendo voi stessi"
  • Lettura quotidiana della Bibbia

« Berlusconi vende cara la pelle. E se la comprassimo? | Principale | Berlusconi, basta: ti arrendiamo »

01/11/2010

Commenti

Feed Puoi seguire questa conversazione iscrivendoti al feed dei commenti a questo post.

Quando se ne andrà lascerà solo rovine dietro di sé.

Tra le tante squallide barzellette che racconta, questa è di sicuro la migliore.

Diciamo pure che più che una barzelletta, sembra una minaccia.
L'uomo ormai lo conosciamo troppo bene per anche solo sospettare che abbia a cuore il bene pubblico o la continuità delle istituzioni.

Lo sta a dimostrare (dovessero servire ulteriori accuse a carico...) il semplice fatto che un leader del centrodestra 74enne che da tre elezioni promette che "questa volta è l'ultima... dopo lascio e mi ritiro a godermi le mie (ndr nostre) fortune", non è stato in grado in 16 anni di prepararsi una successione.
Lui che è ancora venerato da uno zoccolo duro che non l'ha mai giudicato sui fatti di governo, ma solo sull'appartenenza e sul fatto che ha sdoganato la destra (unico merito, per quanto discutibile, che anch'io gli riconosco)... non trova nessuno tra quelle fila che sia in grado di raccogliere il testimone, che le sue idee possano camminare su gambe più giovani e fresche??!!

Ma allora di cosa abbiamo parlato per 16 anni?? solo di salvarsi il culo e far fare affari alle proprie società oggi sensibilmente più danarose di quando non erano rappresentate direttamente alla guida del paese?

Il sacco di roma è già compiuto, ora stanno solo minacciando di minare i ponti e concimare a sale il terreno...

Per quanto assurdo e quasi grottesco sia quel che è stato detto dal nostro Premier, le tue di parole, Luciano, mi han fatto fare una sana e spontanea risata. Ed è meglio ridere che piangere.....!

Esatto Nino. Di cosa abbiamo parlato per 16 anni?
Dei cazzi suoi, manco a dirlo.

Su Facebook faccio delle discussioni con alcuni berlusconiani che sono incredibili.
Vi riporto un interessante frammento tra Antonio (che è un sessantenne, laureato, dirigente d'azienda) e me sulla vicenda della telefonata in Qustura.
ANTONIO: "Ma quale abuso di potere! Per me, per noi maggioranza degli Italiani, si è trattato di una soluzione lecita, alternativa al centro di accoglienza."
IO: "Stupendo, veramente da antologia dell'analfabetismo costituzionale, da citare ovunque per dimostrare quanto siete del tutto illiberali, fuori da ogni democrazia occidentale,
quel tuo riferirti (a proposito dell'abuso di potere) non alle leggi vigenti bensì a un concetto totalitario ("per me, per noi").
ANTONIO: Per quelli come te "la legge si interpreta per gli amici e si applica per i nemici". Io credo che sia un fatto incontrovertibile e non opinabile che Berlusconi abbia ricevuto il voto dalla maggioranza degli italiani. E questa è democrazia liberale. Se ne devono fare una ragione le persone faziose, te ne devi fare una ragione anche tu. Dovete aspettare il vostro turno quando e se avrete la maggioranza dei voti.
IO: Continui a ripetere cose che, in una democrazia occidentale, parlamentare e liberale come è l'Italia, sono:
o aria fritta
o monche
o truffaldine forzature alla Costituzione.
Ti faccio notare alcune cose:
1) Berlusconi non ha ricevuto nessunissimo voto della "maggioranza degli italiani". Nemmeno per idea che "è un fatto incontrovertibile e non opinabile" (come stostieni tu). Eccoperchè: alle elezioni politiche del 2008 (dati della Camera dei Deputati) votò per Berlusconi il 46,8% (che a casa mia, ma anche in tutto l'Universo NON è la maggioranza). Ma c'è di più: l'affluenza alle urne fu del 71,4% degli aventi diritto. Cosa significa? Che quel 46,8% (dei votanti) va ulteriormente ridimensionato e ricondotto a circa (non ho la calcolatrice sotto mano) il 33% degli italiani. In parole povere: alle elezioni dell'aprile 2008, il 67% degli italiani NON votò per Berlusconi. Altro che "maggioranza degli italiani",
2) premesso questo, ti ricordo ancora una volta che (nelle democrazie parlamentari) contano (certo) i risultati elettorali (e ci mancherebbe altro). Ma la Costituzione italiana (articolo 1, comma 2) dice "La sovranità appartiene al popolo, che la esercita nelle forme e nei limiti della Costituzione"

Lucià, non ti ha risposto ancora Antonio?
Comunque, ottima risposta la tua.
La cosa più aberrante è che tutti, ma proprio tutti tutti i berluscones parlano come questo Antonio.
Cazzarola, mi sembra una foresta tropicale piena di pappagalli!

Quasi mai Antonio replica nel merito.
Spesso mi dà del "comunista", specificando(come ulteriore categoria) "santoriano-travagliano"

che poi, tutto sommato, e vista la provenienza, non è nemmeno un'offesa.

Certo che no.

Certo che in risposta a Antonio, di puttanate ne hai scritte a sufficienza.
Basta un confronto:
Obama è stato eletto, in una Repubblica presidenziale dove la scelta personale del candidato è inequivocabile, con il 20,6% dei voti degli aventi diritto.
Berlusconi, in una scheda di un raggruppamento a sostegno di un nome (il nome poteva anche non essere scelto) ha avuto il 36,9% degli aventi diritto.
Si dimentica che il contender Veltroni ha preso il 26,5% degli aventi diritto partecipando ad una accozzaglia con Di Pietro e Banda Bassotti.
Certo che sei anche diventato esperto a manipolare numeri .
In una democrazia VINCE chi ha la maggioranza dei voti relativi e ciò avviene da sempre e dappertutto.
Il punto 2 è talmente cretino che non vale nemmeno la pena di commentarlo: evidentemente qualcuno si limita a leggere i primi 6-7 articoli della Costituzione affermando di conoscerla tutta; per esempio:

Art. 67.
Ogni membro del Parlamento rappresenta la Nazione ed esercita le sue funzioni senza vincolo di mandato.

Quindi l'articolo 1 dovrà essere letto così:
"....La sovranità appartiene al popolo, che la esercita nelle forme e nei limiti della Costituzione....per mezzo di ogni membro del Parlamento che rappresenta la Nazione ed esercita le sue funzioni senza vincolo di mandato.."

Quindi se esiste una maggioranza parlamentare essa, oltre al diritto, ha anche il dovere di IMPORSI sulla minoranza; e in questo Berlusconi sbaglia a dare troppa corda ai vari babbei dell'opposizione.

Non capisco cosa mi obietta il costituzionalista prof. Teppista.

Mi stupisce che si dica che a sinistra c'era l'accozzaglia e ci si dimentichi di quella di destra.
Il "capo dei capi", il boss nano viscido è stato eletto con i voti dei leghisti e di Alleanza Nazionale, oltre alle preferenze personali dei deficienti italiani che si bevono tutte le sue stronzate.
Interpretare la Costituzione a modo proprio è tipico dei seguaci del nano. D'altra parte si sa che papi insegna, no?

Luciano, prova a chiedere ad Antonio di spiegarti cosa sia il comunismo. Sono sicura che non saprà risponderti.

Comida, non riesci nemmeno a confrontare, punto a punto, i miei appunti al tuo sfottò contro questo fantomatico Antonio.
Ora capisco dov'è il problema: sei tu che, come al solito, distorci le interpretazioni per tuo partigiano tornaconto.
Grazie a Dio gli Antonio sono più dei Comida: e ciò mi rallegra non poco.

dati del ministero degli interni - camera dei deputati:

PDL+LEGA+MPA 46,8% - 344 seggi

PD + IDV 37,5% - 246 seggi

UDC 5,6% - 36 seggi

SINISTRA ARCOB 3,1% 0 seggi

LA DESTRA 2,4% - 0 seggi

PART. SOCIALISTA 1,0% - 0 seggi

ALTRI 4 seggi

PERCENTUALI VOTANTI 80,5%
schede bianche e nulle 3,65%
che portano la percentuale dei voti validi al 76,85% degli aventi diritto

...non ho capito, teppista, Cosa dovrebbe fare l’opposizione ?

"Tutta questa indignazione che circola negli ambienti che appoggiano la maggioranza proprio non la capisco. Secondo i sostenitori della "Maggioranza di Governo" chiunque appartenga all’ "autre coté" dovrebbe agire in questo modo:
1) Starsene zitto zitto e ognitanto alzare la manina per chiedere di andare alla toilette.
2) Accettare tutte le proposte di dialogo che vengono dalla "Maggioranza di Governo" disposti solo a sollevare qualche obiezione a carattere formale.
3) Non tentare nessuna proposta di dialogo tanto "Berlusconi è capace di tutto"
4) Non sollevare nessuna obiezione in nessuna sede (dicasi Parlamento o Commissioni) e in nessun momento ("Non abbiamo tempo da perdere in ciance, dobbiamo chiudere la controriforma della giustizia", ecc)
5) Non criticare il comportamento degli appartenenti alla "Maggioranza di Governo" nelle varie sedi quali il Parlamento, le Commissioni, la Piazza e gli Organi di informazione ("Sono quattro scalmanati che tutti hanno aborrito…", quei terroristi di Roma).

L’opposizione a questo punto dovrebbe ritirarsi sull’Aventino. In pratica: "Toglietevi dai coglioni che adesso comandiamo noi"

Liberté, Egalité, Fraternité - teppistitè"

***

brano liberamente tratto di peso da un Topic di teppista di novembre 2006.
Tiè, ti faccio pubblicità:
http://teppista.blog.kataweb.it/2006/11/26/cosa-dovrebbe-fare-lopposizione/
(è interessante vedere chi esprime sempre gli stessi valori, indipendentemente da chi governa e chi invece salta senza esitazioni dalla protesta di piazza all'arrocco golpista dentro il palazzo, a seconda che governino i suoi o gli altri)

***

invece per la prossima legislatura - o meglio, in caso di governo tecnico - mi gioverò di numerose riproposizioni delle tue perorazioni in favore del "diritto-dovere della maggioranza di IMPORSI sulla minoranza". Mi piace questo concetto, piacerà senz'latro anche a te riceverlo frequentemente...

Ma neanche mi ricordavo di aver scritto questo pezzo così di elevato valore morale. Per una volta tanto devo ammettere che El_Nino pone un'attenzione particolare ai pensieri altrui.
E proprio per questo che El_Nino si è tirato la zappa sui piedi: in quello scritto mi riferivo proprio al comportamento del Governo Prodi nei confronti dell'opposizione che veniva snobbata per gli evidenti disvalori di cui il suo capo era ed è sempre stato portatore.
In pratica, se Berlusconi è al Governo deve lascia parlare l'opposizione di sinistra: se invece è all'opposizione deve lasciar parlare il Governo di sinistra.
Gran bella democrazia questa!
Vero? Caro siculo-romano.

MarcoB, non sai neanche fare due divisioni a catena.
Votanti / Aventi_diritto / Voti_acquisiti = percentuale finale. Fatti i conti (non ci vuole calcolatrice, basta farli a mente: se sei un pò sveglio)

in particolare:

PDL 37,38% = 28,72% aventi diritto
LEGA 8,29% = 6,37% aventi diritto
MPA 1,13% = 0,86 aventi diritto

PD 33,17% = 25,49 aventi diritto
IDV 4,37% = 3,36 aventi diritto

Gira e volta, che la fonte sia il Ministero degli Interni o Paperinik, il dato assodato resta ciò che sostenevo io:
Berlusconi non ha ottenuto nemmeno lontanissimamente "il consenso della maggioranza degli italiani".

A Silvio Berlusconi sono grato da sempre, da quando ha preso il Milan (portando in Italia il Calcio Spettacolo in antitesi al Catenaccio), ma soprattutto da quando è sceso in politica. Perchè? E' semplice: da 16 anni Lui mi ha salvato dal vivere in un paese comunista. A Silvio Berlusconi, oltre tante altre cose, riconosco il merito di un attaccamento all'Italia che io sinceramente, ipoteticamente al suo esatto posto, non avrei avuto. Credo proprio che 16 anni e passa di persecuzioni giudiziarie costino ad un individuo ben più dell'atto di dare la vita per il proprio Paese: tutto sommato, quasi sempre, in quel caso si tratta di un attimo. Io avrei mollato, intendo qualcosa, pur restando al mio posto; mollato a chi di dovere e poi, sinceramente, mi sarei divertito alla faccia dei miei nemici.

Guarda caso vi siete dimenticati di trascrivere un'altra frase del premier oggi : "Meglio guardare belle ragazze che essere omosessuali". E' il coraggio di guardare alle cose semplici ed essenziali della vita con coerenza e senza paura di essere giudicati dai malpensanti. Io credo conoscendolo, che con queste uscite si stia preparando ad affrontare il prossimo sfidante ....

...mamma li turchi!

teppista, ma sei ridicolo.
solo tu non capisci ciò che tu stesso scrivi. Basta leggere cosa proclami oggi e cosa replicavi a parti invertite ieri per comprendere che per te non esiste e non può esistere un ragionamento giusto e oggettivo sulla democrazia, perchè lo cambi di 180° a seconda di ciò che ti fa comodo, a te come a tutti gli antonio - ed anche i nuovi nick - che purtroppo sono tanti, ma non per questo hanno ragione.

E tu non avrai mai ragione da queste parti, stai ben tranquillo. I tuoi trucchetti sono arcinoti e hai il dono di sputtanarti da solo. Se vai a rileggerti quel topic troverai che tu oggi dici l'esatto opposto di quanto dicevi allora, mentre Luciano difende sempre i medesimi valori di diritto di critica e partecipazione.

Per Claudio - se non ennesimo simulacro dei troll teppisti: capisco che i concetti di cui sopra e che in media animano questo blog sono un pò più articolati di "scudetto", "calcio champagne", "bella gnocca", "dalli al frocio", ma ti chiederei uno sforzo aggiuntivo di analisi in tema di guida del paese.

Claudio, ho un dubbio: il tuo intervento era satirico?

credo davvero che berlusconi si prepari ad affrontare il prossimo sfidante, probabilmente vendola ... del resto, in italia c'e' il suffragio universale ...

@ teppista: non voglio ribattere ai tuoi deliri, vivaddio ci sono altri che ci pensano in modo più che efficace... solo una domanda: siculo-romano dovrebbe essere offensivo?

Evidentemente gli sguish qua si vendono a basso prezzo: vi arrampicate sui vetri e non ci state attaccati nemmeno per 1 secondo.
a) MarcoB come al solito confonde cazzi per salsicce: il PdL, la Lega e l'MPA erano assieme a sostegno di Berlusconi e il totale fa il numero che ho scritto io = 36,9%; come d'altronde lo erano PD e IdV con un totale del 25,6%.
b) Comida fa sempre lo stupido per non pagare il dazio: in tutte le democrazie a suffragio universale il consenso di maggioranza viene dalla maggioranza relativa e non da quella assoluta. E' accettato da tutto il mondo (solo il Comida lo ignora) che coloro che non votano, che votano scheda bianca o scheda nulla sono nelle esatte proporzioni dei risultati. Secondo questo criterio Berlusconi deteneva oltre il 52% del consenso. Senza contare premi di maggioranza nei seggi che sarebbe tutto un altro discorso.
c) El_Nino si dimostra ancora una volta un grande blateratore senza senno e senza idee. Il mio post del 2007 lamentava la mancanza di apertura da parte di Prodi all'opposizione. Per la stessa ragione pretenderei che Berlusconi si comportasse allo stesso modo lasciando lo stesso spazio che lasciava Prodi all'ex Forza Italia, Alleanza Nazionale e Lega: praticamente nulla.
Sai cosa significa "pan per focaccia" ?
d) Gaila è solo un/una imbecille che non sa cosa scrive.

Se si andasse alla elezioni e ci fosse per davvero un confronto Berlusconi-Vendola e il tanto disprezzato omosessuale monogamo con l'orecchino vincesse sul presuntuoso galletto millibigamo, mi faccio una t-shirt con la faccia dello sconfitto al momento in cui gli comunicano la notizia.

Da 16 anni ci salva dal comunismo e ci assicura il calcio-spettacolo?
Ma sì, un bel calcio in culo a tutti 'sti froci, comunisti & catenacciari, tanto per assicurarci il godimento delle cose semplici ed essenziali della vita!
(Neanche teppista era mai arrivato a questi livelli).

Teppista: io non faccio (come insinui tu) "lo stupido per non pagare il dazio". Io sono proprio stupido e coglione: me l'ha anche detto Silvio Berlusconi.
Piuttosto, non capisco cosa vogliono dire queste due tue frasi:
"E' accettato da tutto il mondo (solo il Comida lo ignora) che coloro che non votano, che votano scheda bianca o scheda nulla sono nelle esatte proporzioni dei risultati. Secondo questo criterio Berlusconi deteneva oltre il 52% del consenso"
Mi (e ti) domando:
in base a quale dottrina politica (che non sia il nazi-fasci-stali-maoismo in versione teppi-berlusconiana) chi non va a votare, chi inserisce nell'urna una scheda bianca oppure nulla viene sommato ai voti del vincitore delle elezioni?
Ma dove l'hai letto? Sul "Manuale delle giovani ruote di escort"?

Comunque sia Berlusconi fa benissimo a comportarsi così.
Un certo tizio, circa 2000 anni fa, disse: "Chi è senza peccato scagli la prima pietra".
Nel momento in cui Berlusconi si comportase anche da Suffragetta delle Sorelle di Maria Addolorata e Immacolata, andasse a Messa tutte le mattine come faceva Andreotti, dormisse su un cilicio di crine e vivesse di pane e acqua, una Ilda Bocassini tra i coglioni la troverebbe comunque per informarlo di essere indagato per un mancato pagamento dell'IGE nel 1970 quando ancora era presidente dell'Edilnord.
Tanto vale parlare chiaro.
Meglio avere la passione per le donne che essere gay.
Su questo avrà sempre il mio appoggio: meglio essere politicamente scorretti piuttosto che degli ipocriti.

evidentemente alla scuola radioelettra l'aritmetica è un optional.
perchè le percentuali rispetto gli aventi diritto sono queste:
pdl + lega +mpa 36,1
pd + idv 28,9
il chè vuol dire che la maggioranza degli italiani non ha votato per berlusconi.
ciò non toglie che berlusconin abbia vinto le elezioni e col premio di maggioranza abbia avuto una larga maggioranza parlamentare.
che però non è riuscito a tenersi stretta, dato che i 34 parlamentari di fini, qualora non votassero a favore, porterebbero il numero dei nominati da berlusconi-bossi a 310 che è meno di 316 (maggioranza su 630 deputati).
mi sono documentato e a fare 630 diso 2 + 1 insegnano anche alla radioelettra.
se poi ci si vergogna a dire certe cazzate e ci si firma come claudio, beh, non ho parole.

Comida, chiedilo a Mannheimer. E' stato ripetuto un milione di volte da tutte le società di analisi di mercato (compreso il tuo amico Komunista della SVG) che i non votanti, i votanti scheda bianca o nulla sono equamente ripartiti tra le diverse coalizioni o partiti.
Se costoro avessero votato o non avessero dato un voto nullo, si sarebbero espressi proporzionalmente ai risultati elettorali validi.
Non sto a farti una lezione di statistica (anche perché non ne sarei all'altezza) ma le cose stanno così.
Se 10 persone hanno il diritto di voto, 5 non votano e 2 sono nulle, i tre rimanenti che votano rappresentano il 100% del corpo elettorale. Accettato in tutto il globo terracqueo.

MarcoB, vai a cagare: sei sempre il solito imbecille.
E te lo dico con tutto l'amore possibile.

a teppi', ma che stai a dire?
Tutto e il contrario di tutto, purchè - en passant - l'alibi della risposta ti consenta di lanciare un insulto gratuito ed un ingiuria a chiunque compia l'errore di considerarti un interlocutore.

Con infinita pazienza ribatto: per te la coerenza non vale nulla. Ti esplicito l'esempio. ieri secondo te prodi pestava i calli all'opposizione. E tu insorgevi, dicendo "non si fa così con l'opposizione".
Oggi invece invochi che l'attuale governo pesti i calli all'opposizione.
Come vedi sei una banderuola. Tutto per te dipende da come si colloca Berlusconi. Se domani il tuo gerontoleader ormai in preda a demenze senili a ripetizione si dichiarasse più bravo di vendola in tutto, anche coll'òmini, tu esalteresti la bisessualità e l'eros paidico perchè fin dai filosofi greci , su su fino alle gerarchie ecclesiastiche e l'elite della cultura pop...

Ma non ti vergogni, alla tua età? A non aver mai provato ad avere un centro di gravità valoriale di contenuti, di etica?
Insomma, l'hai capito, no? che l'ipocrita sei tu. Parli di principi e maoismo, ma fai solo il tifoso (ultras).

ps ti converrebbe chiudere l'archivio del tuo blog, perchè chi vuole coglierti in fallo, pesca a piene mani esempi di come mutatis mutandis ... la stessa cosa fatta da prodi è un crimine, fatta dal tuo signore oscuro è pura beltà...

Per quanto riguarda Gaila, neanche sai chi sia, ma già ti permetti di dare dell'imbecille... bah.

Ti qualifichi sempre molto meglio da solo, confermando che darti spago è sempre e comunque abbassarsi al tuo livello.

Però se siculo o romano per te sono delle offese, ti inviterei ad esplicitarlo meglio, così chiariamo chi sei a chi ti conosce poco... rendi sempre un ottimo servizio alla causa se lasciato libero di esternare.

Comida, abbi il coraggio almeno una volta di pubblicare il mio numero di IP e quello del signor Claudio per dimostrare a qualche coglione che io non uso pseudonimi diversi dal mio.
E già che ci sei, verifica anche gli orari dei miei collegamenti e quelli di MarcoB: i cretini ritornano sempre sui loro passi.

El_Nino, siculo-romano non è un'offesa: è un'offesa chi si fa i cazzi degli altri come fa Gaila.
E tutto ciò è classico da Soccorso Rosso. Si facesse i cazzi suoi Gaila: se la domanda me l'avessi fatta tu ti avrei risposto che le mie origini sono veneto-lombardo_marchigiano-toscane.
Contento ?

Teppista: è una discussione esilarante. Adesso hai cambiato di nuovo teoria. Perchè ora sostieni che "i non votanti, i votanti scheda bianca o nulla sono equamente ripartiti tra le diverse coalizioni o partiti" (ma secondo i sondaggisti, non più secondo "tutto il mondo" come alle 16.57).
Comunque, tutto questo arrampicarsi sugli specchi come Tom e Jerry solo per tentare di sconfessare ciò che è ovvio e stra-ovvio: Berlusconi NON ha avuto il voto della maggioranza degli italiani. Ha vinto (e nettamente) le elezioni e (finchè in Parlamento ha la maggioranza) ha il diritto costituzionale di governare. Ma NON ha ricevuto il voto della maggioranza degli italiani. Non capisco perchè ti ostini a incartarti in questa ridicola discussione, negando l'evidenza.

Comida, se vuoi ti vado a cercare quando Obama ha affermato di aver ricevuto i voti dalla maggioranza degli americani.
Obama ha ricevuto il 20,6% dei voti degli aventi diritto. Negli USA, tra l'altro, con il metodo dei Grandi Elettori, un candidato si appropria di voti anche non suoi (una specie di maggioritario uninominale).
E io non mi ostino in niente: sei tu che capisci come ti fa comodo.
Non ho mai fatto affermazioni diverse da quelle che ho fatto.
Tutto il mondo riconosce univocamente che la maggioranza relativa coincide STATISTICAMENTE con la maggioranza assoluta: E LO HO RIPETUTO DIECI VOLTE.

Provo a sipiegarlo in un modo semplice.
Dati del Ministero degli Interni.
Camera dei Deputati.
Aventi diritto: 47.041.814 italiani.
Berlusconi ha preso (PdL, Lega e Movimento Aut. All. per il Sud) 17.064.506 voti a cui vanno sommate le due circoscrizioni a parte (Val d'Aosta con circa 12.000 voti) ed Estero (circa 300.000).
Per un totale di circa 17.400.000.
Domanda: questa cifra è la metà di 47.041.814?
A casa mia, no.

Lasciamo stare Obama, Mannheimer e Roberto Weber.
Ti domando:
Silvio Berlusconi ha avuto il voto della maggioranza degli italiani? Sì o no?

pensa un po' se luciano verificasse veramente gli indirizzi, cosa che peraltro ha più volte dichiarato di non saper e voler fare.
ma poi, interessa questa inutile discussione?
a me neanche un po'.

La maggioranza assoluta in una società democratica NON L'HA MAI AVUTA NESSUNO.
Solo Breznev o Ceausescu o Bokassa riuscivano a costruirsi una maggioranza assoluta.
Berlusconi ha ottenuta nel 2008 la maggioranza relativa dei voti che gli permette di affermare che rappresenta la maggioranza degli italiani.

inutile discussione non è solo quella degli indirizzi o degli orari.

Perciò lo confermi: Berlusconi NON ha avuto il voto della maggioranza degli italiani.
Poi può dire quel cazzo che vuole.

E allora, MarcoB, se la discussione è così inutile, perchè non ti togli dai coglioni ?

Cosa fai, Comida? Pesi le parole col bilancino del farmacista?
Se affermo che in nessun paese democratico alcun leader ha mai ottenuto la maggioranza assoluta mentre tutti (e quando dico tutti, dico tutti) affermano di rappresentare la maggioranza del loro Paese, significa che anche in Italia si può affermare la stessa cosa.
Finché non ci sarà l'obbligo di una maggioranza assoluta e qualificata, per me Berlusconi rappresenta la maggioranza degli italiani.

non è inutile la discussione in sè.
è inutile la discussione con te.

Sì: peso le parole col bilancino del farmacista.
Perchè (essendo uno spaccacazzi) vorrei che tu lo dicessi chiaro e tondo.
E dunque (essendo un notorio rompicoglioni) torno a far la domanda:
confermi che alle elezioni di aprile 2008 Berlusconi NON ha avuto il voto della maggioranza degli italiani?

E allora fai a meno di rivolgerti a me. Sei stato tu alle 13:49 a entrare in un mio commento a gamba tesa.
Io non ti cago da una vita: si vede che ti mancavo tanto.

Non era satira il mio intervento, la satira spetta a quelli che perdono le elezioni. Almeno questo ve lo lasciamo. Anchio autorizzo a pubblicare il mio indirizzo ip. Non capisco perchè Teppista al quale piace ogni tanto litigare con voi, contento lui, dovrebbe cambiare nick e gestire 2 o 3 litigi invece che uno soltanto. Mi sembra davvero assurdo.

Ma sei sordo ?
Se affermo che in nessun paese democratico alcun leader ha mai ottenuto la maggioranza assoluta.....
Significa: (e guarda il labiale) che nemmeno in Italia alcun leader ha mai ottenuto la maggioranza assoluta.
Ciò non toglie che anche Andreotti con il solo 36% (se non ricordo male e all'epoca del turiamoci il naso) rappresentasse la maggioranza degli italiani.

Suggerirei che siamo ancora una democrazia parlamentare.

Il parlamento esercita il potere in nome del popolo sovrano.

Se il parlamento sfiducia un esecutivo tragicomico, ha tutto il diritto - anche costituzionale - di esprimere - se ve ne sono le condizioni numeriche - un nuovo governo che si occupi di gestire nel breve termine le questioni più urgenti (ripresa economica, modifica legge elettorale, rimozione condizioni di assoggettamento dei media ad un unico attore...).

se le figure istituzionali che ora occupano alcune caselle dell'esecutivo (bossi, maroni, calderoli), ritengono che tali meccanismi siano tali da autorizzare rivoluzioni e moti di piazza, ciò li pone di fatto al di fuori del funzionamento della costituzione e come tali eversivi.

Teppista, non è che sono sordo io, è che tu ci giri intorno senza arrivare al dunque, come quelli che fanno petting petting petting petting ma non vengono mai.

signor claudio, ma mi faccia il piacere...

Luciano!
mi consenta, ma la sua metafora sessuale con teppista è riprovevole!
vedo che lei si è già messo in sintonia con il mio prossimo avversario perdente...
si contenga! si contenga! faccia come faccio io, cribbio!
;-D

Ma che metafora sessuale?! Sono stato frainteso.
Il petting a cui mi riferivo io era lo strumento per pettingare i parrucchini.

..ah?
allora sei stato frainteso e le tue dichiarazioni sovvertite da questi media deviati?

ok, tutto bene allora.
;-D

E' veramente deprimente lo squallore mostrato da questo ridicolo personaggio dal nickname teppista. Vomita insulti senza argomentare alcunché, si contraddice in continuazione nella sua paronoia da disturbato. Ma perché non si fa consigliare un buon psicoterapeuta. E' un consiglio da amico.

Ora non voglio fare l'avvocato del diavolo, ma Teppista ha ragione, e siccome la discussione e' stata presa da un inutile ferocia, molti di voi non ragionano correttamente... si discute di un particolare scritto da luciano - abbastanza insignificante che pero' avevo notato anch'io. se un politico ottiene 37% di voti, poco conta l'astinenza al voto; si presume che chi non ha votato avrebbe votato con le medesime percentuali, e quindi il 37% dei voti rappresenti bene la volonta' popolare. il discorso berlusconi ha ottenuto il 37% dei voti ma solo il 50% (e' un esempio) ha votato, quindi solo il 18.5% degli italiani lo ha votato e' una sciocchezza. Cioe' e' (tecnicamente) vero ma e' sciocco dirlo, perche' appunto quello che conta e' quanto un politico rappresenti l'elettorato. Gli astenuti conterebbero in situazioni limite - ad esempio 90% di astensione; allora sarebbe difficile dire che berlusconi - o chi per lui, rappresenti il 37% degli aventi diritto al voto...
Il discorso di quanto sia efficace la scheda nulla/ bianca/ non votare, lo ascolto da quando sono ragazzino, dagli anni '80. Per me la storia parla chiaro, nessun cambiamento/ rivoluzione e' partito da un fiume di schede nulle, se non erro.

Teppista, dici "meglio essere politicamente scorretti piuttosto che degli ipocriti". due considerazioni:
1. non si deve essere per forza o politicamente scorretti o ipocriti. si possono avere idee che non offendano nessuno.
2. secondo me berlusconi usa un linguaggio politicamente scorretto confezionato appositamente; sono uscite calcolate, non esternazioni ingenue

ma cosa intendeva poi con quel 'meglio' ? da un punto di vista morale? religioso? estetico? se la analizzi bene, ti rendi conto che e' una frase da bambino delle medie e, VISTO CHE BERLUSCONI SPROVVEDUTO NON E', ti verra' il dubbio che le sue esternazioni sono dettate da un triste e amao calcolo

Ma smettiamola di vedere chissà quale calcolo politico dietro le farneticanti frasi di questo personaggio. E' lui allo stato puro, il rappresentante, portato all'eccesso, dell'Italia più volgare e più rozza, più cialtrona, insofferente a qualsiasi regola; è, per dirla con Montanelli che lo conosceva bene, la feccia che risale dal pozzo.

Caro Giorgio,
questa posizione che ti vede assumere un'ipotesi indimostrata come quella sulla distribuzione degli astenuti, schede bianche e nulle, non mi convince nè punto nè poco. Non ti rende merito, la trovo un pò superficiale.

Se adesso i sondaggisti sono diventati depositari della verità, allora si spieghi che cosa significa che nelle ultime rilevazioni il governo si attesti al 30% e quella nella persona del premier al 37% (ultimo sondaggio Ipr del 19/10 di cui abbia trovato notizia in rete, i tg da un pò di tempo non li strombazzano più. chissà perchè?)...?

Significa che dobbiamo ritenere che il 58% degli italiani questo premier non lo vuole più (stessa fonte: http://it.notizie.yahoo.com/4/20101019/tts-oittp-governo-sondaggio-ipr-ca02f96.html )? e allora cambiamo governo, perchè questa è la misura logica e il senso della democrazia (non si usavano questi argomenti nella passata legislatura??).

Forse ti conviene, per via della tua fede berlusconiana, lasciare tutto com'è e restare ai fatti.
I fatti dicono che la maggioranza degli aventi diritto al voto non hanno votato/voluto l'attuale governo.
Tale scelta di non plebiscito si è espressa in molte forme (voto ad altri schieramenti, schede bianche e nulle, astensione), ma significa la stessa cosa. Se volevano partecipare anche loro alla festa-scudetto del 2008, nessuno impediva loro di mettere la crocetta sul partito del predellino...

Giorgio: ancora?
Ancora con 'sta storia della "maggioranza degli italiani"?
Non bastano i dati del Ministero degli interni, non basta la logica, non bastano i numeri oggettivi?
Non so...a cosa devo ricorrere? Dimmelo tu.

Giorgio, non avevo visualizzato il tuo post delle 19.47.
Concordo.

Infatti, in mezzo alla mota che avvolge mezza italia e alla crisi che stagna e al miracolo della monnezza che doveva scomparire ieri e invece così non è stato... siamo qua a parlare di escort maghrebine e possibili leader omosessuali.

E in tanti ci cascano regolarmente, compreso quel cencio stalinista di idefix e quel fogliaccio gossipparo di Repubblica, Unità, Libero, ilTempo, IlFatto, lo strafatto ed il corriere della sera!

E'il piano geniale di un bambino che fa due marachelle grosse ma diverse nell'unità di tempo, fidando nel fatto che la reprimenda per la punizione più facile gli risparmi l'altro 50% della punizione.

se depenalizzassimo o de-gossippizzassimo tutte le storie di tette-culo, sono sicuro che si metterebbe a castrare i Panda, bucare palloncini ai bimbi o disegnare baffi sui dipinti a palazzo pitti, ... purchè non si arrivi a parlare a fondo di crisi economica, democrazia, pluralismo nell'informazione, futuro per i giovani, equilibrio tra i poteri dello stato, ...
;-D

Luciano, ti invito a ricorrere al buon senso, anziche' ai dati del ministero degli interni. Berlusconi, o i suoi sostenitori, sostengono che hanno l'appoggio della "maggioranza degli italiani". La verita' e' che hanno la maggioranza dei seggi. Ma questo non e' il punto, e non e' il punto che milioni di Italiani non hanno votato ne' lui ne nessun altro. E' una cazzata e sai perche'? perche' se avesse avuto la maggioranza dei consensi degli aventi diritti al voto, varrebbero le stesse regole e sarebbe dovuto lo stesso rispetto alle istituzioni, e allo stato. Invece ti incaponisci a contare il numero di chi non ha votato. chissenefrega. vero e' che alle ultime elezioni ha raggiunto un consenso tale da diventare il rappresentante della maggioranza degli Italiani.

Giorgio scrive "perche' se avesse avuto la maggioranza dei consensi degli aventi diritti al voto, varrebbero le stesse regole e sarebbe dovuto lo stesso rispetto alle istituzioni, e allo stato". Il punto è proprio questo al di là di questi bizantini calcoli su percentuali rapportate a votanti oppure agli aventi diritto. Il tizio di cui si parla non ha rispetto per nessuna delle istituzioni che non si piegano ai suoi voleri; magistratura, corte costituzionale, presidenza della repubblica oltre ovviamente alla stampa che non è allineata. Il fatto è che pure quella più vicino a lui oggi è critica. Si vedano gli articoli di Facci e di Belpietro oltre a quello di Veneziani. E infatti il tizzio ha invitato a non leggerli più i giornali, tutti se le parole hanno un senso, quindi anche Libero e il Giornale. Ormai è allo stato confusionale puro.

Giorgio, ti sei perso la puntata da cui è partita la discussione. E' andata in onda qua, sul blog, ieri con il mio commento delle 18.08. Dove riportavo un estratto di una discussione su Facebook tra me e Antonio (un distinto signore laureato, sessantenne, berlusconiano). Un passaggio del nostro battibecco era a proposito della "maggioranza degli italiani" che (secondo Antonio) Berlusconi avrebbe ottenuto. Al che io gli replicavo, dati alla mano.
Poi oggi, alle 11.15, è intervenuto anche Teppista (dicendo che scrivo "puttanate" e dandomi del "manipolatore di numeri".
Da qui è partita tutta la cavillosa discussione.
Sulla quale torno a ribadire ciò che dico fin dall'inizio: Berlusconi NON ha ottenuto il voto della maggioranza degli italiani, perchè il voto della maggioranza equivale (su 47.041.814 aventi diritto) a 23.520.907 voti mentre lui si è fermato a 17.400.000.
Tutto qua.

L'ho letto. il mio punto e' che dire "Ti faccio notare alcune cose:
1) Berlusconi non ha ricevuto nessunissimo voto della "maggioranza degli italiani". " secondo la mia modesta opinione, non e' un buon punto e dimostra poco o niente

Che secondo la tua "modesta opinione non sia un buon punto e dimostri poco o nulla", non so che farci. L'importante è che sia così come diciamo io e i dati del Ministero degli Interni.

e che cosa vorresti dimostrare? che berlusconi non ha diritto di insultare le istituzioni perche' non ha ottenuto il voto della maggioranza degli italiani? Inizio a temere che sei caduto nella sua perversa logica pure te, caro mio !

Molti confondono maggioranza dei voti con maggioranza dei seggi. E' importante? secondo me no. Se vi fa sentir meglio la vostra coscienzina di Italiani, sapere che non e' vero che la maggioranza degli italiani abbia votato berlusconi va bene cosi'. dormite sereni

Se il governo Berlusconi dovesse andare a casa e, attraverso una strana alchimia elettorale, andasse al potere l’attuale opposizione, si correrebbe il rischio di un doppio tradimento democratico. La maggioranza avrebbe sprecato uno straordinario patrimonio elettorale, tradendo il più ampio consenso mai dato dai cittadini ai loro eletti nella storia della Repubblica, mentre l’opposizione governerebbe,non sulla base di una vera proposta politica, ma per un colpevole atteggiamento autodistruttivo dell’avversario. Sono cose che in Paesi normali non accadono, ma la storia del nostro Paese ci ha abituato a questo ed altro. Questa è la realtà dei fatti.

Claudio, vorrei che spiegassi a me e agli amici di questo blog cosa è e cosa è stato il comunismo, quello internazionale e quello italiano. Per favore astieniti dal propinarci pagine di wikipedia.
Hai studiato storia a scuola Claudio? Penso di si. Puoi parlarci anche semplicemente dei tuoi ricordi scolastici, ci accontentiamo. Per favore, definisci comunismo e comunisti.
Poi, una curiosità: come ti comporteresti se una tua figlia ancora minorenne entrasse nel giro di escort a disposizione di un vecchio bavoso di 74 anni che, guarda caso, è anche il primo ministro? Forse, a giudicare dalle tue parole, le daresti anche un premio e magari ne saresti orgoglioso. Tanto finchè silvio ti dà il Milan e ti evita la presenza di quei brutti schifosi comunisti mangiabambini, a te va bene qualsiasi cosa. Per silvio sacrificheresti anche una figlia minoronenne, non è vero?

Claudio: l'Italia è una democrazia parlamentare. In parole molto semplici, significa questo: se un governo si dimette o non ha più la fiducia del Parlamento, il Presidente della Repubblica verifica se esiste la possibilità di formare un altro governo. Se questa possibilità c'è, dà l'incarico (al "vecchio" presidente del Consiglio o a uno "nuovo"). Se ottiene la fiducia del Parlamento, il nuovo governo è pienamente legittimo.
Dunque, chi parla di golpe/ribaltone/tradimento e roba simile straparla. E lo fa per due soli motivi: 1)non conosce la Costituzione della Repubblica italiana,
2) è in malafede.

Per usare parole mie posso dire che so, che un paese comunista è un paese dal quale le persone normali desiderano uscire, ma questo viene loro impedito con ogni mezzo anche sparandogli alla schiena. Nel 94 dopo aver sgombrato il campo politico con mani pulite ed essendo restati soltanto Occhetto e Berlusconi a fronteggiarsi, tutti i liberali scelsero il male minore. Come si scelse sempre, anche prima, evitando in questo modo all’italia una seconda e sicuramente peggiore dittatura.

Bobbio diceva:

“Quando accadde in Cina quel fatto che suscitò orrore quasi dovunque, e cioè l'uso delle armi per fermare gli studenti che a piazza Tienanmen manifestavano il loro dissenso dal governo comunista cinese, io scrissi su La Stampa un articolo in cui dicevo che il comunismo era una 'utopia capovolta', perché era un'utopia di liberazione degli esseri umani che si era capovolta nel suo contrario, e cioè nella costrizione e nell'oppressione degli esseri umani. “

e poi:

“Adesso, dopo la Caduta del Muro, è diverso. Per esempio oggi penso che, almeno sul piano teorico, le somiglianze tra comunismo e nazismo erano molto strette. Certamente c'è una differenza importante tra i due movimenti: magari usavano gli stessi mezzi atroci e disumani, ma mentre nel nazismo erano ugualmente condannabili sia i mezzi sia i fini, invece nel comunismo lo erano i mezzi non i fini, spesso nobili (liberazione dall'oppressione dei rapporti di lavoro, pari dignità sociale dei cittadini).”

Questo ricordo del comunismo, comprese le efferatezze di Togliatti sia sul piano teorico che su quello pratico.

Bobbio annotava poi che la caduta del Muro di Berlino avrebbe dovuto travolgere il PCI e dare nuovo vigore al PSI, cioè al socialismo democratico e riformista. Invece era accaduto il contrario esatto. Alle elezioni del 1992, il PSI non solo non ha tratto alcun vantaggio dalla disfatta del suo storico antagonista, ma anzi il risultato elettorale è stato inferiore a quello delle elezioni precedenti. Bobbio non ha certo poi votato per Berlusconi, si sa un’ intellettuale come lui deve pur sperare in qualcosa. I liberali senza impegni ideologici hanno scelto invece senza esitazione. Oggi il pericolo non è più il comunismo in senso stretto, ma diciamo il peggio che resta di quell’ideologia e cioè la difesa di diritti che non rappresentano più la società ma solo una manciata di vecchietti in attesa della pensione, come credo molti frequentatori di questo blog. Ho tardato la risposta perché di giorno lavoro, per sopravvivere.

Poi mi chiedi di mia figlia. Ti rispondo volentieri. So di certo che fa l’amore da quando ha 15 anni e spero lo abbia fatto con coetanei e non con vecchi bavosi, non capirei nemmeno perché avrebbe dovuto. In ogni caso a me preme la sua felicità, e se anche ho sofferto per la sua precocità, non avrei mai tentato (invano) di reprimere le sue normali aspirazioni in campo sessuale. Non credo che la ragazza marocchina in questione sia stata traviata da Berlusconi, mi risulta che ella sia minorenne solo anagraficamente, avendo notoriamente navigato ambienti che nessuno di noi immagina, non possedendo le sue stesse doti fisiche. Ne sarei contento fosse mia figlia? No, a meno che tale stile di vita non fosse per lei ragione di felicità. Quindi in ogni caso né per Silvio e né per nessun’altro sacrificherei mia figlia, no di certo. Nel caso specifico non si può però nemmeno dire che Berlusconi sia la causa del fatto che questa ragazza come un sacco di altre usi il proprio corpo, come dire, “per stare al mondo”.

Claudio:
1) ma conosci il pensiero di Bobbio dai testi di Norberto Bobbio o da Libero e il Giornale?
2) Ciò che hai detto di Berlusconi e della "ragazza marocchina", delle "doti fisiche", della "ragione di felicità" eccetera mi ha lasciato senza parole. Perchè poche volte ho visto per iscritto, in modo così netto e chiaro (anche se, mi pare, inconsapevole) il modello di vita a cui cerco di oppormi.

Eh no Claudio, sul comunismo non ci siamo proprio. Cina, Unione Sovietica, blocco dell'Est non hanno nulla a che vedere col comunismo italiano. Grazie per aver risposto, in ogni caso.
Io non sono mai stata comunista nel senso storico e italiano del termine, ma non vivo di stereotipi inculcati come te. Bisogna ampliare i propri orizzonti per sviluppare un certo senso critico. Se si critica un ideologia, un movimento politico, un'idea bisogna anche spiegarne chiaramente i motivi e bisogna conoscere in toto ciò che si critica, altrimenti quello che viene fuori è una ripetizione da pappagalli di ciò che ci viene inculcato. Mi auguro almeno che tu voglia approfondire la tua conoscenza storica, se non altro per capire la ragione di tanta propaganda populista degli ultimi venti anni da parte di berlusconi e dei suoi accoliti. Se poi ti accontenti di prendere per oro colato tutto quello che esce dalla bocca di un personaggio dalla coscienza lorda, peggio per te. Quando ti sveglierai dal lungo sonno, la tua delusione sarà grande.

Per quanto concerne il discorso delle minorenni io non mi riferivo solo all'ultima in ordine cronologico che è stata coinvolta nell'ennesima storia torbida del nanerottolo di Arcore.
"Ne sarei contento fosse mia figlia? No, a meno che tale stile di vita non fosse per lei ragione di felicità". Claudio, può essere fonte di felicità prostiruirsi? Consideri plausibile uno stile di vita che vede ragazzine adolescenti darsi in cambio di soldi e di apparizioni televisive? Andiamo! Rifletti un po' di più sulle tue parole.

La differenza più grossa, dal mio punto di vista, tra il comunismo sovietico e quello italiano è che quest'ultimo non si è mai, per fortuna, realizzato.

Appunto Offender. Ma pare che Claudio ignori questa differenza fondamentale.

certo, il comunismo italiano non esiste e non è mai esistito. e non so nemmeno se avrebbe potuto esistere. l'italia del dopo guerra non era la russia della rivoluzione d'ottobre. ma, certamente non ci sarebbe mai stato un comunismo italiano dopo enrico berlinguer.
e su occhetto comunista mi piscio addosso dal ridere.
però il comunismo è uno solo. claudio dice: mavalà, senti cosa dice bobbio...
bastava leggersi il manifesto di carlo marx.
poi la storia ha dimostrato che una teoria perfetta per la convivenza umana non poteva in nessun modo trovare applicazione. allo stesso modo di quanto predicato da gesù cristo, che per quanto riguarda il potere temporale è stato utilizzato dalla chiesa nel medesimo modo.
in fin dei conti anche berlusconi ha offerto un sogno e, pur non realizzandolo, l'ha utilizzato per avere consenso e acquisire potere.

Il regista Dino Risi, in un suo delizioso aforisma (nel libro I MIEI MOSTRI) dice:
"I comunisti italiani non sono mai stati tanto comunisti come da quando non sono più comunisti"

Che bello!
un dibattito tipicamente idefixiano su temi di ampio respiro che non abbiano il perimetro dialettico di una giarrettiera!!!

Intabnto grazie a Claudio per aver accettato l'invito a formulare meglio il suo pensiero. E brava Alessandra per lo stesso motivo.

Straquoto MarcoB, soprattutto sul tema Occhetto e il pericolo comunista in italia.
E naturalmente con Luciano suggerirei che Bobbio, il socialismo riformista ed anche il pensiero di sinistra italiano con radici licvornesi, sono un attimino più articolate e importanti per il contributo democratico alla storia di questa nazione, rispetto alla sfida disegnata da Berlusconi nel 94.

Ma vi seguo con interesse.

Che peccato, non poter fare di Idefix un giornaletto: sareste una bella redazione.
E a Teppista (dico sul serio!) affiderei una rubrica. Anzi: una pagina del giornale la darei in "gestione" a voci diverse, magari chiamandola (alla rovescia) XIFEDI.

Luciano, che bella idea! Irrealizabile? Forse, ma credo sia solo per questioni di tempo, o sbaglio? Magari anche amministrative, certo.

@Nino (mannaggia quanto mi manca la tilde sulla tastiera! :-D) grazie a te. Argomentare per me è fondamentale, come credo lo sia per tutti qui, altrimenti il blog di Idefix non sarebbe così com'è, giusto? Anch'io sono contenta che Claudio abbia risposto, pur avendo idee completamente diverse dalle mie. Almeno con lui si può avere un dialogo senza essere offesi ad ogni tre parole di commento.

@Marco: ti straquoto anch'io ;-).

Alessandra: Alt+126 (tastierino numerico, se hai un portatile lo simuli in genere con Fn + bloc num)

Il fatto che si possa confondere Occhetto con Stalin mi ha fatto letteralmente scompisciare.
Ma fa capire quanta presa abbia ancora una campagna elettorale basata sul pericolo rosso da parte di berlusconi sull'italico popolo, la cui cultura politica si ferma a Don Camillo e Peppone (con tutto il rispetto per il grande Giovannino Guareschi).

...

@ Teppista:
scusa il ritardo nel rispondere alla considerazione che mi riguarda nel tuo commento del 2.11. delle 16.57, ma il maltempo mi ha lasciato senza ADSL...
scusa anche se ho travisato il tono con cui ti sei riferito ad EL NINO come ad un siculo-romano ed ho pensato, forse sbagliando, che tu potessi aver usato questi termini come offensivi.. adesso che so delle tue origini così variegate capisco anche da sola che sicuramente un DNA come il tuo non può prevedere alcun tipo di discriminazione rispetto alle origini altrui... mi spiace anche che tu abbia preso così male la mia domanda però, forse finora ho frainteso lo spirito stesso dei blog infatti, pensa un pò, mi sembrava che nel momento in cui ci si esprime al loro interno fosse implicito accettare l'intervento di chiunque, se invece era una conversazione privata, scusami ancora ma non l'avevo capito.. in ogni caso se tu nella mia domanda hai letto una difesa di EL NINO hai sbagliato, perchè io non credo che sia un imbecille incapace di difendersi da solo, ergo, la mia era una semplice domanda, bastavano un sì o un no... ciao.

Luciano scusa per i puntini più sopra, sono un errore..
ciao:-)

Offender, grazie.
;-)
Non ho mai voluto imparare quali sono i tasti di scelta rapida.

Gaila: i blog sono un misto tra discussione pubblica e chiacchierata privata.
E poi: non solo ogni blog fa storia a se ma anche ogni singolo post ha una dinamica tutta propria. Perchè dipende da chi vi partecipa, da quanto tempo ha da dedicare al dialogo, dalla disposizione d'animo in quei momenti eccetera eccetera.

Consiglio di leggere un libro - il comunista - di giorgio morselli. http://www.ibs.it/code/9788845908378/morselli-guido/comunista.html
costa 20 euro su ibs.it be' sono 20 euro ben spesi per chi ha meno di 40 anni e vuole capire lo spirito del PCI, nel bene e nel male

guido morselli appunto...

L'avevo letto tanti, tanti anni fa, quando ne avevo poco più di venti. Cos'era? Il 1977? '78?
Ne ho un ricordo assai vago.
Grazie del consiglio: mi sa che lo riprenderò.

Verifica il tuo commento

Anteprima del tuo commento

Questa è solo un'anteprima. Il tuo commento non è stato ancora pubblicato.

In elaborazione...
Il tuo commento non può essere pubblicato. Errore di scrittura:
Il tuo commento è stato pubblicato. Pubblica un altro commento

I numeri e le lettere che hai inserito non corrispondono a quelle dell'immagine. Prova di nuovo.

Come ultima cosa, prima di pubblicare il tuo commento, inserisci le lettere ed i numeri che vedi nell'immagine qui sotto. Questo impedisce che programmi automatici possano pubblicare dei commenti.

Fai fatica a leggere quest'immagine? Visualizzane un'altra.

In elaborazione...

Scrivi un commento

Le tue informazioni

(Il nome e l'indirizzo email sono richiesti. L'indirizzo email non verrá visualizzato con il commento.)

Motore di ricerca del Ringhio di Idefix

  • Si clicca su "Motore di ricerca", si apre un link, si clicca su "Ricerca personalizzata" e si usa come il normale Google. Solo che la ricerca è interna al blog

giugno 2015

lun mar mer gio ven sab dom
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30