La mia foto

Contatore Shynistat

  • Contatore

I miei vecchi post del blog Kataweb

Altri vecchi post del blog Kataweb

Blog powered by Typepad
Iscritto da 07/2007

Lettura quotidiana della Bibbia

  • • Da "Giacomo, 1,22": "mettete in pratica la parola e non ascoltatela soltanto, illudendo voi stessi"
  • Lettura quotidiana della Bibbia

« Contagiare il prossimo? | Principale | Autocritica »

09/11/2010

Commenti

Feed Puoi seguire questa conversazione iscrivendoti al feed dei commenti a questo post.

giudico le persone che non leggono libri dei miserabili, nel senso proprio che mi fanno pena...
quante ce ne sono che passano le loro vuote vite al baretto dalla mattina alla sera? o quante che invece devono per forza FARE qualcosa con qualche amico per sentirsi vivi (e generalmente sono un mucchio di stronzate fatte solo per passare il tempo)?
quante persone trascorrono la loro vita a FARLA PASSARE cercando di pensare il meno possibile?
quante persone arrivano al capolinea senza davvero aver vissuto...

mi rendo conto di essere andato un filino fuori tema (ma meno di quanto pensiate) ma questo è quello che mi è venuto immdediatamnete in mente...

Il proprietario del più grosso gruppo editoriale italiano, un giorno, si vantò di non aver letto un romanzo da vent'anni in qua.

infatti... così tra le sue varie "sdoganature" ci sta anche questa ed ha legittimato tutti quelli che sostengono di non avere il tempo di leggere, così ha fatto indirettamente dell'ignoranza un vanto portando direttamente acqua al suo mulino...

Luciano,
sui fumetti non sono d'accordo, per esperienza personale; io ho iniziato a leggere relativamente tardi perchè facevo fatica a passare dal fumetto, spesso facile e veloce da leggere, ad un libro dove mi pareva di scontarmi con un muro di parole. Ho iniziato con un libro di Kuprin, Yama - the pit, credo in italiano la fossa...

Io da piccolini leggevo chilate e chilate di fumetti.
(E anche adesso ne leggo molti)

Luciano belle risposte - ma na tirata de recchie netiquettesca.
Quando si citano i blog se linkano.
Quando si citano i blog per giunta trafugando il tema del blog - anzichè rimandarci i lettori inzommma mi pare doveroserrimo. Ora Massimo direbbe sicuuuuro che non gli importa perchè quello è Lord dentro, ma io è un po' che volevo dirti questa cosa - ecco me so tolta il sassoletto.

Zau: hai straragione. ma proprio STRA.
A me irrita sempre quando non trovo il link al sito, blog (o quel che è) citato. Il problema è che (tentato e ritentato) non riesco a inserirli nella pagina.
Per qualche settimana non riuscivo addirittura nemmeno a inserire immagini.
Comunque adesso riprovo a linkare un blog (quello di Letteratitudine).
Grazie di avermi tirato le orecchie.

Zau: grazie. Ce l'ho fatta al primo tentativo senza nessunissima difficoltà.
Dato che io non sono diventato più intelligente, mi sa che è cambiata la gestione dei post.
Grazie ancora: m'ero rassegnato.

Condivido praticamente tutto, Luciano.
Ho diciassette anni, e vivendo ovviamente a contatto con i miei coetanei, conosco tante, ma tante persone che non leggono. E non ne sentono di rimorsi o pentimenti; ciò è dovuto anche al fatto che spesso l'ambiente nel quale vivono non offre certi tipi di attività. Ad esempio, la mia scuola è un liceo molto impegnativo, il che precluderebbe gente abbastanza interessata alla cultura; tuttavia, la lettura non è nemmeno incitata dagli insegnanti. O meglio, è incitata nel modo sbagliato, proponendola come una forzatura, un obbligo, e quindi rendendola assai più noiosa. Per non parlare, poi, dei titoli proposti: molti sono ottimi libri e importantissimi classici, ma non riescono a invogliare i ragazzi alla letteratura.
Lorenzo
P.S. Sui fumetti non sono d'accordo: molti sono ottime basi per la lettura. A sei anni leggevo decine di "Peanuts" al mese, e mi hanno aperto un mondo per la letteratura.

1) Cioè: sui fumetti sei d'accordo con me.
2) E' sempre un gran piacere ritrovarti. Ti ricordi quando alcuni di noi, qua sul blog idefixiano, non si capacitavano che tu fossi così giovane?

Luciano, ma non hai avuto nessun problema ad aggiungere alla lettura dei fumetti i libri privi di figure? Nessuna nessuna difficolta'? Forse hai iniziato a leggere entrambi allo stesso tempo... a me ha anche aiutato un po' Lovecraft !

Giorgio, che io mi ricordi, nessun problema, anche perchè molti dei libri che avevo per le mani da piccolo avevano comunque illustrazioni.

Sì: intendo dire che riguardo i fumetti non sono d'accordo con Giorgio. Ho sempre letto fumetti da piccolo; quando poi ho dovuto iniziare con i libri veri non è stato un trauma. Si inizia con quelli per ragazzi, e piano piano si passa a Dostoevskij!

Me lo ricordo sì. Ricordo anche l'incazzatura che mi presi! ;)

Quella volta, Lorenzo, con te fummo ottusi.
Però forse hai visto che si cresce anche grazie a queste esperienze, in cui non si viene capiti e accolti per ciò che si è. Ci si resta male però tutto sommato si matura: capitò anche a me, di venir ferito, da ragazzo, in circostanze analoghe.

:)))

finchè mi toccava di studiare praticamente non leggevo libri (ma solo fumetti).
quando finalmente mi sono liberato della schiavitù dell'università ho DAVVERO cominciato a leggere libri e mi sono rimesso parecchio in paro (dopo i consigli di alcuni di voi mi sto addentrando ne "la zia julia e lo scribacchino" e per ora è molto bello da leggere, sia per i lettori che per gli scrittori).
anche se sono consapevole che non potrò mai tenere i ritmi smodati di lettura di un certo luciano / idefix...

Io leggo molto anche perchè siamo in due (Luciano e Idefix).

I commenti per questa nota sono chiusi.

Motore di ricerca del Ringhio di Idefix

  • Si clicca su "Motore di ricerca", si apre un link, si clicca su "Ricerca personalizzata" e si usa come il normale Google. Solo che la ricerca è interna al blog

giugno 2015

lun mar mer gio ven sab dom
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30