La mia foto

Contatore Shynistat

  • Contatore

I miei vecchi post del blog Kataweb

Altri vecchi post del blog Kataweb

Blog powered by Typepad
Iscritto da 07/2007

Lettura quotidiana della Bibbia

  • • Da "Giacomo, 1,22": "mettete in pratica la parola e non ascoltatela soltanto, illudendo voi stessi"
  • Lettura quotidiana della Bibbia

« Toto Nobel della Letteratura 2010 | Principale | Uno di quei giorni in cui mi vergogno di avere il pisello: Sarah, ammazzata dallo zio maschio e italiano »

06/10/2010

Commenti

Feed Puoi seguire questa conversazione iscrivendoti al feed dei commenti a questo post.

Se vogliamo, anche ne "Il deserto dei Tartari" non succede nulla di nulla dall'inizio alla fine, ed è un capolavoro...
;-)

Completamente d'accordo.

Lucianone, non abbatterti! :-D
Non sai quante volte è capitato anche a me. Ad un certo punto mi sono detta che era il caso lasciar perdere le grandi recensioni e fidarmi del mio istinto. Per questo, come tu ben sai, prima di comprare un libro ne leggo sempre qualche pagina.

Le recensioni, in fondo, non sono altro che pareri personali, spesso dettate da esigenze promozionali. Giusto che la nostra sensibilità ci porti ad avere impressioni diverse e a non accodarci supinamente alle opinioni dei critici. Alla fine è proprio il confronto fra le diverse opinioni a determinare il reale valore di un libro. Un caro saluto, Fabio

Condivido, Fabio.
Negli incontri a scuola, cerco sempre di raccontare ai ragazzi: ascoltate con attenzione gli altri e le loro opinioni ma poi decidete voi. Soprattutto quando si tratta dei vostri gusti: in quel campo, siete voi i sovrani assoluti e nessuno potrà mai imporvi ciò che deve piacervi o non piacervi.

poi c'è anche da considerare che maggiore è l'aspettativa è minori sono le possibilità che effetivamente il nostro gusto possa essere soddisfatto (un po' come nei rapporti tra uomini e donne)...

Non sempre.

Mi dispiace per te, ma io ho proprio fatto così: l'ho cercato con accanimento, l'ho trovato, ho letto qualche pagina e l'ho restituito al libraio, anche con un leggero complesso d'inferiorità, ma liberooooooo!
Giorgio

Anche il mio libraio ha accettato la restituzione.
In cambio ho preso i primi due volumi di Cybersix (ristampa in veste grafica molto migliore dello splendido fumetto degli argentini Trillo e Meglia che uscì in edicola negli anni Novanta)

Caro Luciano Comido, se avesse letto la mia recensione al libro di Tellkamp sul numero in edicola di "Pulp" (set.ott. 2010), avrebbe risparmiato 25euro...
saluti
Paola Quadrelli

Prendo spesso Pulp ma evidentemente quel numero m'era sfuggito. Mi fa piacere che le nostre opinioni concordino.

blindissimus realitensis totalis che vuol dire?

Da dove salta fuori? A me par latino maccheronico. Provo comunque a decifrare:
- "blindissimus" potrebbe essere la "latinata" dell'aggettivo "blind" tedesco (che significa "opaco, falso, miope"),
- "realitensis" si riferisce alla realtà e al reale (ma i latini la chiamavano "veritas" e "verus"),
- "totalis" mi sembra anche inventato (i latini decievano "totus" o "integrum").
Provo allora a tradurre: "un opaco e miope tentativo di riprodurre l'intera realtà"
Immagino che la definizione si riferisca al romanzo "La torre".
Ma dove l'hai trovata?

a pag.700 de la torre,ma il senso è quello,anche se non c'è nessun sostantivo,e dal contesto sembra riferirirsi ad un disturbo psichico...ho appena finito di leggere il libro...era da tanto che non desideravo telefonare ad autore traduttore ed editore per riempirirli di insulti e grosse pernacchie

io, al contrario, ho trovato il libro prodigioso e imperdibile. un raro capolavoro (e l'ho letto tutto d'un fiato, mica l'ho lasciato lì).

Alessandro: ben per te perchè quando uno gode è sempre una bella cosa. Sarei curioso di sapere che libri ami.

io lo sto leggendo e mi sembra molto bello.
Non so se sara' in futuro considerato un capolavoro,
Ma non posso non notare che il suo giudizio mi ricorda
Molto come fu stroncato la recherche di proust, basandosi sulle prime 40 pagine

E' possibile che La torre (dopo le prima quaranta pagine che mi hanno schiantato) mi avrebbe dato piacere ed entusiasmo. Ma il problema dove sta? Che io ho 56 anni, strabenissimo che vada me ne restano quaranta, con una media di 60 libri letti all'anno potrei arrivare al massimo a 2400 (molto, molto meno di quelli che ho a casa). E allora, da quando (è relativamente poco) ho preso consapevolezza del mio scarso tempo (finchè si è giovani non ci si pensa), mi sono detto: con tutti i volumi esistenti al mondo, perchè mai devo investire in quelli che non mi piacciono?
Tu dirai: ma come fai a stabilirlo sulla base di poche pagine? Certo: in parte hai ragione ma anche no. Ormai sono arrivato a un'età e a una esperienza di lettore per cui mi fido delle mie prime impressioni. Possono essere monche, sbagliate e ingannevoli? Ovvio che sì. Ma (ripeto) il mio tempo è ormai poco e a qualche criterio di selezione devo pur affidarmi.
In ogni caso, sono lieto che La torre ti piaccia.

Ti auguro un lungo futuro pieno di libri, ciao

Bell'augurio

che vi siete persi, un'opera unica. Ciao

Mi fa piacere (dico sul serio) che tu abbia apprezzato il libro.

Abbiamo tutti bisogno di imbianchini, idraulici, elettricisti ecc...A trovare un bel mestiere nel quale le pagine servono a tutto fuorchè ad essere lette si fa sempre in tempo, anche a 56 anni.
Poi, volendo, potete pure chiedere accesso al Bunga Bunga,non si sa mai, sembra che gli analfabeti siano bene accetti.
Prima di parlare (oddio, forse berciare è meglio), di un libro come La Torre, prendete in mano Proust, Musil, Joyce e Borges.
Poi bussate alla pota della quita elementare... Magari un posticino nell'ultimo banco, quello accanto al termosifone, è ancora libero, Settimana Enigmistica compresa.

Magari Athos poteva dire la sua senza bisogno di insultare, no?
Anche considerando che Luciano non può replicare, visti i gravi problemi di salute.
D'altronde, dicevano gli antichi, "de gustibus non est disputandum". O "La Torre" è un tal capolavoro, riconosciuto urbi et orbi, da non essere ammessa neppure un'opinione negativa?
Mi sa che Athos è l'editore italiano del libro...:-)))

mi riconsolo a trovare diversi sodali.
di pagine ne avrei lette almeno 700.
ma è stata un'agonia.
la traduzione poi...
affatto, affatto, affatto.
lo mollo e vendo su ebay.

Verifica il tuo commento

Anteprima del tuo commento

Questa è solo un'anteprima. Il tuo commento non è stato ancora pubblicato.

In elaborazione...
Il tuo commento non può essere pubblicato. Errore di scrittura:
Il tuo commento è stato pubblicato. Pubblica un altro commento

I numeri e le lettere che hai inserito non corrispondono a quelle dell'immagine. Prova di nuovo.

Come ultima cosa, prima di pubblicare il tuo commento, inserisci le lettere ed i numeri che vedi nell'immagine qui sotto. Questo impedisce che programmi automatici possano pubblicare dei commenti.

Fai fatica a leggere quest'immagine? Visualizzane un'altra.

In elaborazione...

Scrivi un commento

Le tue informazioni

(Il nome e l'indirizzo email sono richiesti. L'indirizzo email non verrá visualizzato con il commento.)

Motore di ricerca del Ringhio di Idefix

  • Si clicca su "Motore di ricerca", si apre un link, si clicca su "Ricerca personalizzata" e si usa come il normale Google. Solo che la ricerca è interna al blog

giugno 2015

lun mar mer gio ven sab dom
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30