La mia foto

Contatore Shynistat

  • Contatore

I miei vecchi post del blog Kataweb

Altri vecchi post del blog Kataweb

Blog powered by Typepad
Iscritto da 07/2007

Lettura quotidiana della Bibbia

  • • Da "Giacomo, 1,22": "mettete in pratica la parola e non ascoltatela soltanto, illudendo voi stessi"
  • Lettura quotidiana della Bibbia

« Ecco la nube del vulcano Eyjafjallajokul | Principale | Ma anche no »

09/05/2010

Commenti

Feed Puoi seguire questa conversazione iscrivendoti al feed dei commenti a questo post.

Fino a qualche anno fa lo facevo anch'io, poi mi sono resa conto che mi ci sarebbe voluta un emeroteca a parte e una sala archivio in casa. Spazio che non ho a disposizione.
Per fortuna c'è il computer che mi aiuta a salvare tutto quello che mi interessa e se ho il tempo, digitalizzo tutto il cartaceo. E' un lavoraccio, in ogni caso. Anzi, un lavoro vero e proprio.

Allora questo libro potrebbe interessarti: http://www.nytimes.com/2010/04/25/books/review/Kramer-t.html

:-)

Grazie, Ilgioa.
In realtà, alcune di queste cose mi sono utili (o piacevoli) a distanza di tempo. Come rileggere articoli di Zucconi o rivedere vignette di Altan o (quando devo scrivere un pezzo) trovare materiali vecchi di anni.

Bravo Luciano. Vuoi venire a riordinare un po' a casa mia? Troverai di tutto e di più.
Una volta mi vantavo del fatto che a casa mia era un'impresa trovare "quella" maglia o "quella" camicia, ma che, se cercavi un libro, era lì. Al suo posto. Adesso è il caos anche tra i libri.

I miei libri sono ordinati in minima parte (ad esempio i Fantomas nell'edizione Mondadori anni '60 e Salani anni '10 oppure i Maigret o i Penauts o i fumetti di Neil Gaiman o lo scaffale con i libri scritti da me o gli Henry James o tutta la roba su Casanova o gli scaffali di teologia). Altra roba invece è in condizioni "speriamo che la memoria visiva mi assista".

Non so se anche per te funziona che gli articoli raccolti in volume dagli autori stessi, e proposti in libreria, non abbiano lo stesso senso dei ritagli conservati in casa.
Io sono giunto alla conclusione che non è un lavoro da archivista "per il mondo", ma che è un godimento allungare il tempo della riflessione. Lo spunto occasionale diventa altro recuperato nel tempo e lo si vuole trattenere il più possibile, insicuro della memoria.

Infatti: quando un autore raccoglie in volume i propri articoli NON è la stessa cosa che averli già in versione ritagliata.
E NON è una questione di risparmio di denaro.

La mia libreria invece ERA ordinata secondo i criteri di una vera biblioteca: libri per ragazzi, saggi di storia, di filosofia, di letteratura, narrrativa italiana, francese and so on...massima razionalità, massimo ordine. Adesso, invece, è come se fosse passato un tornado.

Verifica il tuo commento

Anteprima del tuo commento

Questa è solo un'anteprima. Il tuo commento non è stato ancora pubblicato.

In elaborazione...
Il tuo commento non può essere pubblicato. Errore di scrittura:
Il tuo commento è stato pubblicato. Pubblica un altro commento

I numeri e le lettere che hai inserito non corrispondono a quelle dell'immagine. Prova di nuovo.

Come ultima cosa, prima di pubblicare il tuo commento, inserisci le lettere ed i numeri che vedi nell'immagine qui sotto. Questo impedisce che programmi automatici possano pubblicare dei commenti.

Fai fatica a leggere quest'immagine? Visualizzane un'altra.

In elaborazione...

Scrivi un commento

Le tue informazioni

(Il nome e l'indirizzo email sono richiesti. L'indirizzo email non verrá visualizzato con il commento.)

Motore di ricerca del Ringhio di Idefix

  • Si clicca su "Motore di ricerca", si apre un link, si clicca su "Ricerca personalizzata" e si usa come il normale Google. Solo che la ricerca è interna al blog

giugno 2015

lun mar mer gio ven sab dom
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30