La mia foto

Contatore Shynistat

  • Contatore

I miei vecchi post del blog Kataweb

Altri vecchi post del blog Kataweb

Blog powered by Typepad
Iscritto da 07/2007

Lettura quotidiana della Bibbia

  • • Da "Giacomo, 1,22": "mettete in pratica la parola e non ascoltatela soltanto, illudendo voi stessi"
  • Lettura quotidiana della Bibbia

« Kubrick e l'intelligenza extraterrestre | Principale | La demenza all'opposizione: il Pd a Sanremo »

16/02/2010

Commenti

Feed Puoi seguire questa conversazione iscrivendoti al feed dei commenti a questo post.

Mi è capitato tra le mani un libro degli anni '70 ripubblicato l'anno scorso da "la Lepre": “Scappa scappa galantuomo” di Max Rusca e Gaetano Parmeggiani (gente della ciurma di Toti Scialoja, mi risulta). E' un librone in forma di almanacco. Alcuni assaggi (a caso):
"Elenco dei collaboratori: IMMORTALI: Adonai Elohim. MORTI: Alfieri Vittorio, Ambrogio (sant’), …” ( e così via fino a Visconti Giuseppe). “VIVI: Vicentini Neno.” Calendario: “5 gennaio: Santa Cùdula amazzone..; 9 gennaio: San Givanni in Persiceto…; 19 gennaio: San Bassano del Grappa…; 33 gennaio: San Metano puzzolente…; 13 marzo: San Fedista…; 15 marzo: San Torre di Santarosa…; 28 marzo: San Culotto…; 4 giugno: San Satiro Porcellone…; 16 luglio: Santo Cielo…; 14 ottobre: San Genserico Vandalo…23: dicembre: Beato Lultimo…” e poi ancora, per ogni data, fatti notevoli, semplici ricette di cucina (come quella del pane e salame), detti celebri, proverbi, fiere (es: “A visighetto fiera dell’immondizia con corsa degli spazzini”; “ a Cambise di Sacile, mostra-ossario del Rocciatore Distratto; a Gioia Sicula, rassegna annuale del Magistrato, del Poliziotto, dello Scippatore e di altri prodotti locali) consigli (es: il 3 settembre viene una volta all’anno: godetevelo dunque finchè siete giovani. Se siete vecchi dormite, tanto è tutt’uno), vita nei campi, storie di italiani, invenzioni utili, ecc.; e poi brevi piece teatrali, poesiole e molto altro ancora.
Io mi sto scompisciando.
Molto lo si deve a Campanile, ed al suo stile.
Di Sedaris invece non ho mai letto niente.

NO, temo che Max Rusca e Gaetano Parmeggiani non facessero parte della ciurma di Toti Scialoja.
A presto!
Maurizio OM Ongaro

fondamentalmente, si.
lui e augusten burroughs sono irritanti e sopravvalutati.

Le vite degli uomini illustri!!! E' stato uno dei primi libri che ho letto, me lo regalò mio padre per il mio onomastico di non ricordo nemmeno quanti anni fa. Ogni tanto lo rileggo e rido ancora come allora. Gutenberg che inventò la stampa per entrare gratis a teatro, Cornelio Nepote e Cornelio zio... troppo divertente.
Sedaris: chi è?

Sedaris?
Un pallore gonfiato.

Viva Campanile (che dire del "manuale di conversazione" e delle mitiche "tragedie in due battute"?), viva Marcello Marchesi, viva anche Bergonzoni...e questo Sedaris - che non conosco - lo lasciamo allora sugli scaffali...:-)

All'elenco dei grandi scrittori umoristi/satirici di quei decenni, aggiungo Flaiano, Maccari, Longanesi, Bianciardi, Umberto Eco, Carlo Manzoni, Giuanin Guareschi, Gianni fu Carlo Brera, Beppe Viola.
Tra i "giovani", ci metto Michele Serra.

Mai letto Sedaris. Mi fido di Luciano, non voglio sprecare soldi.
Campanile era un grande e tale resta, secondo me.

Alessandra: per onestà e completezza dell'informazione, ribdisco che Sedaris vende milionate di copie ed ha schiere di fans adoranti.

Grazie Luciano. Ma ho già una certa quantità di libri che prendono polvere sullo scaffale, perché dopo averli comprati e averne letto qualche pagina li ho riposti e mai più aperti. Certi scrittori non meritano tutta la pubblicità che hanno, o più semplicemente : "de gustibus".
A proposito di libri, domani ti invio quello di mia sorella. Poi mi dirai, ma mi raccomando: nessuna eccezione se il libro non ti piace. ;-)

Non sono capace di fare complimenti che non condivido.

Se i libri non sono sigillati basta aprirli a caso e leggere. Pochi giorni fa ne ho rimesso a posto uno che stavo per comprare a causa di una coda alla cassa fortunosamente lunga. Ho cominciato a leggerlo e mi ha annoiato già alla seconda pagina.

Condivido l'elenco di Luciano,con Flaiano in testa.

@ Mammifero Bipede: l'avessi trovata io una provvidenziale coda il giorno in cui ho comprato il micidiale "prigionieri", di tal Todd Hasak Lowi che mi era stato spacciato come un capolavoro dell'umorismo. Mi son fidata e ho buttato soldi per un mattone illeggibile che ho mollato alla quindicesima pagina.
@ Ilva: Flaiano un grandissimo! Sai come se la riderebbe oggi a sentire le intercettazione sui cognati famosi, lui che aveva inventato la definizione "generi alimentati"!

Mammifero, ovvio. Quelli che sono sulla mia libreria a prendere polvere sono tutti (o quasi) regali da parte di amici e parenti ben intenzionati, ma che ancora non hanno afferrato i miei gusti, evidentemente. Quando decido di comprare un libro, in genere comincio a leggerlo in libreria; se mi piace, lo acquisto.

Per completezza di informazione, è ovvio che anche a me sia capitato di acquistare dei libri che sembravano interessanti dalle prime pagine e poi si sono rivelati delle cose orrende.

Le prime righe della presentazione italiana del libro di questo Lowi dicono:
"Hasak-Lowy scrive un romanzo carveriano. Un Raymond Carver senza Gordon Lish: nel libro accadono tante cose, la parte centrale è ambientata a Tel Aviv. Nello stesso tempo Daniel Bloom ricorda, nel suo rapporto con moglie e figlio, il Frank Bascombe di Richard Ford, anche qui lo stesso tempo dilatato, però Hollywood non è certo l’East Coast di Haddam o Sea-Clift"
Dopo queste poche righe, io dico: "no, grazie"

Esatto Luciano, quello che avrei dovuto dire io che invece, sventurata, comprai

Anch'io comprai (e compro) innumerevoli fetecchie e fetecchione.
Ogni tanto però faccio delle scoperte (e scopertone).

Mica che l'è Proust, e anzi è un tantino come dire, ovvio stereotipato insomma mediocre - il Sedaris.
Anzi è contento pure della sua mediocritas e questo me lo ha reso antipatico.
Detto ciò - ero in metropolitana e leggevo il racconto di lui che va a fare le pulizie a casa di uno che per tutto il tempo che lui passa l'aspirapolvere e sistema le cose - guarda film porno... senti, me stavo a rotolà per terra da ride, proprio non me tenevo. Glielo devo riconoscere.

Beh, anche di "Infinite Jest" di David Foster Wallace (che sto leggendo ora, quando mi trovo fortunatamente lontano da un computer) le note parlavano di "comicità".
Io non ci trovo nulla di comico. E' l'ironia disperata di un genio troppo brillante per il mondo che si è ritrovato intorno. Un romanzo straordinario (con parti a fatica digeribili, ma straordinario).
E' che in questi ultimi decenni fatico a trovar cose che davvero mi facciano ridere.

P.s.: di molte vorrei ridere, se non fosse che nascondono un risvolto tragico (p.e. tutto quello che ha fatto il PD dalla sua fondazione).

il diario di adamo ed eva di mark twain...ogni volta che lo leggo rido!

Sarà banale... ma Tre uomini in barca (per tacer del cane), uno spasso senza fine, pieno di perle di saggezza

si tre uomini in barca...

@MammiferoBipede:
Anche io sto leggendo Infinite Jest di D.F.W., ma a fatica e a pezzi: una trentina di pagine e poi capace di abbandonarlo per un mese o anche più. Sono a pag. 150 o giù di lì. Vuol dire che me ne mancano circa 1.250. Non so quando lo finirò (se mai lo finirò). Libri della stessa mole (o poco meno: Bolano, DeLillo, Delaney,..) li ho divorati in un paio di settimane.

Libroni bellibelli he saziano a lungo?
Provato l'Orlando furioso?
O la Storia della mia vita di Casanova?

ragazzi miei, per le ciofeche che prendono polvere sugli scaffali una soluzione c'è: lo scambio! e su anobii (non so più farne senza, http://www.anobii.com/libridellupo/books) si può fare, io mi son già liberato di un barthes in cambio di un roth...anzi, se avete qualche schifezza da scambiare ditemelo, io a volte amo il genere...:-)

Interessante. Ma io le ciofeche in genere le porto a chilate intere alla libreria dell'usato, così almeno rientro di un po' di soldi

Ottimo suggerimento, Lupo. Grazie. Dopo vado a curiosare.
Adesso devo lavorare: sono in ritardo con la consegna (28 febbraio) della mia parte di un romanzo collettivo.

Credo che per apprezzare Sedaris al suo massimo si debba essere, all'interno del proprio animo, dei veri perdenti, è per questo che a me piace tanto.

Verifica il tuo commento

Anteprima del tuo commento

Questa è solo un'anteprima. Il tuo commento non è stato ancora pubblicato.

In elaborazione...
Il tuo commento non può essere pubblicato. Errore di scrittura:
Il tuo commento è stato pubblicato. Pubblica un altro commento

I numeri e le lettere che hai inserito non corrispondono a quelle dell'immagine. Prova di nuovo.

Come ultima cosa, prima di pubblicare il tuo commento, inserisci le lettere ed i numeri che vedi nell'immagine qui sotto. Questo impedisce che programmi automatici possano pubblicare dei commenti.

Fai fatica a leggere quest'immagine? Visualizzane un'altra.

In elaborazione...

Scrivi un commento

Le tue informazioni

(Il nome e l'indirizzo email sono richiesti. L'indirizzo email non verrá visualizzato con il commento.)

Motore di ricerca del Ringhio di Idefix

  • Si clicca su "Motore di ricerca", si apre un link, si clicca su "Ricerca personalizzata" e si usa come il normale Google. Solo che la ricerca è interna al blog

giugno 2015

lun mar mer gio ven sab dom
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30